Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 20/12/2016 da REDAZIONE REGIONALE

MAZARA CALCIO, DOTT. DI GIOVANNI “AL RIVIERA MARMI, AL COMITATO REGIONALE SICULO, AL DESIGNATORE ARBITRALE“

MAZARA
Affranto, tremante e seriamente preoccupato per la querela incombente sulla mia persona (sono l’ unico tesserato del Mazara ad aver rilasciato dichiarazioni dopo la partita di ieri, insieme ad Agate) da parte degli amici della Riviera Marmi, notoriamente scevro a qualsiasi polemica, mi trovo adesso costretto, se non considerassi la mia calvizie, direi …tirato per i capelli, a fare le mie opportune riflessioni cercando, in sintesi, di raccontare quanto verificatosi ieri allo stadio in occasione di Mazara-Riviera Marmi, dando così agli amici di Custonaci ulteriori elementi per meglio articolare il loro esposto.
Come sempre accade a Mazara, gli amici della Riviera sono stati accolti con grande signorilità dal sottoscritto e dalla società tutta, trovando un ‘ ambiente consono ad una sana competizione sportiva ed inoltre, come sempre accade a Mazara (direi solo a Mazara) da un congruo e nutrito numero di rappresentanti delle forze dell’ ordine che hanno garantito la loro assoluta tranquillità.
Andiamo alla partita: Prima espulsione a carico della Riviera Marmi per doppia ammonizione sacrosanta, nessuna protesta o provocazione da parte nostra. Gol regolarissimo Di Agate (chiarissime le immagini), nessuna protesta da parte nostra. Seconda espulsione, rosso diretto per un chiaro fallo a due passi dall’ arbitro, giocatore che lascia il campo dopo lunghe e minacciose proteste, nessuna provocazione o protesta da parte nostra, anzi, intervengo personalmente per sedare il pubblico pesantemente provocato dal calciatore espulso. Espulsione a nostro carico (Scardillo), nessuna protesta da parte nostra. Gol del Riviera in sospetto fuorigioco, nessuna protesta da parte nostra. Andiamo al “Fine partita”, nei fantomatici 5 ????? minuti di recupero …… calcio d’ angolo, palla fuori, immotivato pugno in area da parte di un tesserato del Riviera ai danni di Criscito….. intervento immediato dell’ arbitro il quale, certamente vede tutto, era a due passi, e decreta, non certamente in seguito a nostre proteste, il calcio di rigore. Scatta immediatamente una caccia all’ uomo da parte dei tesserati del Riviera Marmi nei confronti dell‘arbitro che, inseguito con aria minacciosa, indietreggia al punto da estrarre il cartellino rosso nei confronti dell’ autore del fallo dopo più di un paio di minuti ed ai limiti della nostra area di rigore (il fallo era all’ interno dell’ altra area). Anche in questo caso nessuna protesta da parte nostra se non un’ intervento da parte di un fotografo e del nostro portiere Di Carlo, su richiesta di aiuto da parte dell’ arbitro ed a sua protezione.
L’arbitro che era a due metri dall’ accaduto viene costretto a consultare per ben quattro volte l’ assistente (che tra l’ altro era pure quello sbagliato in quanto posto nell’ altra metà del campo) il quale, “verbalmente” accerchiato, alla quarta volta, ricorda a se stesso ed all’ arbitro, come qualcuno gli ha suggerito, che da regolamento, il rigore non era rigore e che la partita, nonostante restassero ancora tre dei cinque minuti da recuperare andava bloccata immediatamente dopo la ripresa del gioco.
Il comportamento e l’ incompetenza dei signori in giacchetta nera ha cambiato il nostro campionato e probabilmente anche il futuro della nostra società; ha irrimediabilmente sopito quell’ entusiasmo che i grandi sacrifici del nostro nuovo Presidente stava pian piano riaccendendo nella squadra e nel pubblico e, permettetemi di dire che non è consentito che dei personaggi talmente giovani e mediocri possano avere il potere indiscusso ed insindacabile di distruggere in un minuto i sacrifici di chi crede in questo sport e nello stesso tempo, sottraendoli alla propria famiglia, investe nello stesso tempo e denaro.
Gli organi preposti , la Lega, i designatore ed i dirigenti del settore arbitrale riflettano su queste mie affermazioni e ricordino che i soldi che versiamo in lega a vario titolo e la forza delle Città che cerchiamo di rappresentare degnamente impongono il loro impegno, il rispetto del nostro lavoro ed il corretto insegnamento delle regole a tutti coloro che fanno parte del nostro mondo.
Ecco dove sta il punto AMICI DI CUSTONACI …. Anche noi sappiamo che a palla fuori campo non andava concesso il rigore ma all’ arbitro ed al direttore di linea non dovevate certamente insegnarlo voi e non in quei modi. Permettetemi di dubitare sull’ incolumità dell’ arbitro in mancanza dell’ intervento del nostro portiere e del fotografo, permettetemi di sorridere alla vista di un vostro dirigente o tesserato con un giubbotto blu che “VERBALMENTE” spintona a due mani l’ arbitro agevolando il suo coraggioso indietreggiare e permettetemi infine di dissentire sull’ integrità dei video diffusi in quanto in contemporanea ai video sintetici sono andati in linea video di tutta la partita ed eventualmente, la polizia è in possesso delle sue riprese riguardanti gli spintoni verbali.
Concludo dicendovi con simpatia; il nostro obbiettivi non eravate e non siete mai stati voi ma solo ed esclusivamente la pochezza della terna arbitrale e la leggerezza che dimostra chi affida i nostri destini a persone incapaci.
Fate tesoro ed esperienza di quanto accaduto, l’ immagine non bella data a chi vi ha visto inseguire a lungo l’ arbitro sarebbe stata dimenticata in brevissimo tempo.
Conosco e stimo molti dei vostri giocatori, bastava semplicemente capire le nostre rimostranze, riconoscere eventualmente qualche vostra mancanza, godervi in piena pace e gioia i vostri tre punti e le vacanze natalizie ed invece, perdendo una buona occasione per non parlare, mi avete costretto alla replica costringendomi ad aggiungere alla vostra querela anche una probabile squalifica.
In ogni caso, Buon Natale e Buona Vita !!!!!!

 

ALTRE NOTIZIE

Gangi, “Aperitivo con l’Arte, visita al laboratorio di restauro della TRAART Restauri” organizzato da Nuova Accademia degli Industriosi e BCsicilia
Organizzata da Nuova Accademia degli Industriosi di Gangi e da BCsicilia si terrà domenica 15 dicembre 2019 con inizio alle ore 20,00 “Aperiti...
Leggi tutto
Oggi esce “Per una volta” - il nuovo brano di DENSO
Un altro singolo per il cantautore palermitano, che con questa ballata rock ci parla di sogni, dei sacrifici fatti p...
Leggi tutto
Presentazione a Palermo del libro: Masino Scacciapensieri" di Massimiliano Perrotta
Martedì 17 dicembre 2019 alle ore 18.30, presso il Teatro Bellini in Piazza Bellini 7 a Palermo, sarà presentato il monologo teatrale “M...
Leggi tutto
GENERAZIONE FUTURA nomina il responsabile per la provincia di Trapani
La promozione di una compagine sportiva ad una categoria superiore, serve a sottolineare come il Gioco di Squadra po...
Leggi tutto
Solidarietà: a “San Giovanni dei Napolitani”, il mercatino solidale della LIFE and LIFE per i progetti rivolti a donne e bambini
Non è Natale senza la visita ai mercatini e la partecipazione a progetti solidali che prestano attenzione alle fragilità umane. Quando,...
Leggi tutto
Salemi: terzo appuntamento con “La scrittura è fimmina” Simona Lo Iacono racconta “L’albatro”. La storia del piccolo Tomasi di Lampedusa
Un’opera complessa e raffinata che dà voce alla fanciullezza, periodo in cui la visione del mondo è capovolta, in cui tutto è an...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web