Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 31/05/2016 da REDAZIONE REGIONALE

LEGAMBIENTE - A FAVIGNANA TAGLIO DEI COMBUSTIBILI FOSSILI

LEGAMBIENTE Dagli articoli di stampa usciti in questi giorni si legge che Favignana farà a meno dei combustibili fossili. Apprendiamo con favore questo annuncio perché Legambiente è da tempo in prima linea nella battaglia per lo sviluppo della produzione di energia da fonti rinnovabili.
Nel repentino cambiamento della strategia comunicativa ed energetica della SEA si intravedono alcuni elementi di forte criticità, tra cui:
- Lo sfregio paesaggistico, con la permanenza della localizzazione della nuova centrale a 350 metri da Cala Azzurra
- Il tentativo di un neonato greenwashing, valutata la possibilità che sia una riedizione solo apparentemente ‘verde’ del precedente progetto, vecchio e impresentabile per come era concepito e, alla luce della logica che muoverà il prossimo decreto del Ministero dello sviluppo energetico, non più utile per la ricezione dei rimborsi, di cui le imprese elettriche sulle isole minori hanno fin qui goduto.
- La millantata collaborazione tra società elettrica e cittadini, con un inverosimile cambiamento di opinione di questi ultimi e dell’Amministrazione comunale rispetto al gradimento del “nuovo” progetto, considerato che non risulta avviato alcun processo di partecipazione e ascolto pubblico.
In un momento in cui si decide l’indirizzo della politica energetica di un territorio ad alto valore aggiunto, come quello dell’isola di Favignana, non può bastare solamente un cambiamento della strategia comunicativa per determinare una effettiva, radicale riconversione nella tipologia di produzione energetica. Siamo abituati alle politiche dell’annuncio (‘Favignana isola a zero emissioni’) cosa diversa è l’attuazione di queste politiche. Aggiungiamo che azioni per una riconversione a sistemi di produzione più sostenibili sono state messe in campo negli anni passati dall’amministrazione del comune di Favignana con il progetto ‘Egadi, sole e stelle’. Peccato che SEA non abbia minimamente aderito allora alle possibilità che venivano offerte alle aziende produttrici di energia. Ma se tutte queste azioni riguardano le intenzioni future, è chiaro che nel breve periodo ciò che accadrà sarà la collocazione di un sito industriale alimentato a gasolio, ad impatto ambientale fortissimo, in un’area ad alto valore paesaggistico. Tanto rumore per nulla, verrebbe da dire, leggendo i grossi titoli che i nuovo addetti alla comunicazione della SEA propongono ai mass media. A parte la copertura di pannelli fotovoltaici sulla nuova centrale, tutta da verificare per i vincoli che la soprintendenza prevede, il resto rimane invariato.
Legambiente intende seguire con estrema attenzione gli indirizzi politici e le conseguenti azioni dell’Amministrazione comunale, nonché i passi che la SEA intende compiere in questa fase. Guarderemo oltre gli annunci e i proclami perché occorrono idee strategiche coraggiose e una visione etica che va ben oltre i titoli sui giornali, per garantire una reale trasformazione nella politica energetica del territorio delle isole Egadi. L’inaugurazione dell’elettrodotto che collega la Sicilia e la Calabria da parte del presidente del consiglio, Matteo Renzi, e l’annuncio di un risparmio di ben 600 milioni di euro all’anno grazie all’interconnessione mettono in campo prospettive molto incoraggianti anche per l’isola di Favignana, dove i meccanismi di utilità pubblica, l’economicità degli investimenti e l’abbattimento delle emissioni possono dare corpo a nuove soluzioni da prendere in considerazione.
Ricordiamo infine che, per aumentare la quota di energia rinnovabile e portare davvero ad un futuro a zero emissioni, la soluzione che prevede la stesura del cavo tra Favignana, Levanzo e Marsala potrebbe produrre un incremento di questa quota, in particolare grazie agli interventi privati, come dimostrato dai dati del Ministero su realtà interconnesse e non interconnesse.

Commenti
01/06/2016 - La soluzione più semplice, più economica e più logica è il cavidotto sottomarino tra Marsala e Favignana; ogni anno alla SEA vengono integrati 6,5 milioni di euro, ossia quanto costerebbe il cavo sottomarino; significa che con i soldi risparmiati si potrebbero incentivare i privati a fare impianti fotovoltaici; qualsiasi soluzione che mantiene in piedi una centrale a gasolio serve solo a buttare denaro, quando ormai è stato accertato che esiste l´alternativa dell´interconnessione (rosy)
01/06/2016 - per favore ingrandite le immagini che se no non si condividono su facebook (peppe)
01/06/2016 - Il sindaco e la Giunta si oppongono solo per una questione politica, a loro non interessa dello sviluppo delle rinnovabili, vogliono soltanto stare attaccati alle poltrone il più allungo possibile nascondendosi dietro una facciata ambientalista. Lo prova il fatto che non hanno mai preso un tecnico di parte per confutare la strategia della SEA per paura che il tecnico analizzando dati alla mano possa legittimare la linea che la società vuole coraggiosamente intraprendere (Vincenzo)

 

ALTRE NOTIZIE

Elezioni regionali. Toni Scilla: “Forza Italia non è un treno sul quale salire per arrivare all’Assemblea Regionale Siciliana e dal quale scendere una volta giunti a destinazione”
Ieri domenica ricca di incontri elettorali per Toni Scilla, candidato nella lista di Forza Italia alle elezioni regionali del prossimo 5 novembre 2017...
Leggi tutto
ALCAMO: TURNAZIONE IDRICA SETTIMANALE
L’Ufficio acquedotto del Comune di Alcamo comunica che, oggi pomeriggio sarà distribuita l’acqua per il 1^ turno - Zona Nord Corso VI Aprile - ...
Leggi tutto
Marsala: anche quest´anno il Comune indice il concorso fotografico “Rompiamo il Silenzio”, uno scatto fotografico in difesa delle donne
Giunge alla terza edizione il concorso fotografico “Rompiamo il Silenzio” promosso dall´Amministrazione comunale – Assessorato alle Pari opportunit&ag...
Leggi tutto
L´orchestra del "Taormina opera Stars" pioniera del melodramma alle isole Canarie
L´orchestra del "Taormina opera Stars" pioniera del melodramma alle isole Canarie. Nello splendido e modernissimo "Palacio de Formacion y Congreso" de...
Leggi tutto
Domani, 24 ottobre, Giacomo Pilati presenta Piccolo almanacco di emozioni a Paceco (TP)
Martedì 24 ottobre - ore 17.00 Biblioteca Comunale Paceco (TP) «Poi, a un tratto, l’aria diventa un’altra cosa. Trasparente, liquida. Non si v...
Leggi tutto
Rilancio dell’Agricoltura, le proposte di Silvia Calvanico
Silvia Calvanico, candidata per Forza Italia alle elezioni regionali che si terranno il 5 novembre in Sicilia, collegio di Trapani, ha elaborato un do...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

VITO su LA RICONQUISTA DELL’AUTONOMIA PORTUALE DOMANI PRESENTAZIONE LISTA CANDIDATI MESSINA:
UN PARTITO CHE FA GLI INTERESSI DEI CITTADINI ? PER QUANTO MI RIGUARDA, NEGLI ULTIMI SETTANT´ANNI, NON HO MAI VISTO UN PARTITO CHE NON FACESSE SOLO GLI INTERESSI DEI PROPRI ISCRITTI !!! QUESTA E´ STORIA !! ALTRO CHE INTERESSI DEI CITTADINI !!


Gaspare su Noi Siciliani con Busalacchi – Sicilia libera e Sovrana:
UN PROGETTO POLITICO SENZA LISTE. Dinanzi alla ennesima presa dei fondelli da parte di una politica siciliana programmata da elezioni regionali che si svolgeranno il prossimo 5 Novembre 2017 (mese dei morti e festa di tutti i santi), mi rivolgo alla storica maggioranza di corregionali che ancora preferisce non andare a votare, credendo di risolvere i propri problemi di livello personale e familiare, imposti da un sistema politico fallito, inutile e devastante, reso libero di fare ciò c


VITO su Dall’aeroporto di Trapani-Birgi decolleranno i velivoli militari partecipanti all’esercitazione:
ORA SAPETE PERCHE´ E´ STATO ANTICIPATO L´ORARIO INVERNALE DEI VOLI ALL´AEROPORTO DI TRAPANI BIRGI !!


VITO su Situazione ferroviaria insostenibile in Sicilia. Disagi e problemi alla circolazione:
UNA SOLA CONSIDERAZIONE : "DELINQUENTI" !!!!!!!!!!!!!!!!!!


VITO su A causa cancellazione di ben sette rotte riguardanti l´Aeroporto di Trapani, hanno creato una valanga di dubbi che si sono riversati su tutti gli operatori del settore turistico:
QUEI DEBOSCIATI IRRESPONSABILI DELLA POLITICA HANNO COLPITO ANCORA !! CON LA LORO APATIA ED INCAPACITA´ SONO LA VERA PALLA AL PIEDE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO; UNICO LORO INTERESSE LO STIPENDIO DI FINE MESE !!


VITO su Tavola rotonda sul sanità conn l´on.le Faraone organizzta sa Saammer School:
SONO STUPEFATTO DI COME I NOSTRI POLITICI SI PREOCCUPANO DELLA SALUTE PUBBLICA; MA CI PENSATE SE SI IMPEGNASSERO, COME FANNO, IN PROSSIMITA´ DELLE ELEZIONI, CHE MERAVIGLIOSO PAESE SAREMMO; PURTROPPO PER NOI QUESTI STESSI POLITICI, QUESTA NAZIONE, SE LA SONO DIVORATA !!!


VITO su SAN VITO LO CAPO, IL SINDACO CHIEDE INTERVENTI URGENTI PER I RIFIUTI:
QUELLO CHE NON HO ANCORA CAPITO E´ IL FATTO CHE LO DEBBA DIRE LA REGIONE SICILIA QUANTA SPAZZATURA DEVE CONFERIRE UN COMUNE ! MI AUGURO CHE I SINDACI SAPPIANO CHE, IN EMERGENZA ED AL FINE DI EVITARE GUAI SANITARI ALLA POPOLAZIONE, POSSONO E DEVONO INTERVENIRE D´AUTORITA´ !!


VITO su Fontana: «Una serie di eventi decontestualizzati non possono rilanciare Erice»:
PURTROPPO DIECI ANNI DI SINDACATURA TRANCHIDA HANNO DECRETATO LA MORTE CEREBRALE DI ERICE !!


VITO su ODDO: “L’ALTA VELOCITA’ DEVE ARRIVARE A TRAPANI”:
QUELLO CHE RITIENE ODDO, A NOI TRAPANESI INTERESSA POCO; UNA COSA E´ CERTA CHE, GRAZIE AI QUESTI INUTILI DEPUTATI REGIONALI DELLA PROVINCIA DI TRAPANI, A NOI NON ARRIVERA´ NIENTE !! UNA VOLTA TANTO, ODDO ABBIA LA DELICATEZZA DI TACERE !!


VITO su La Sicilia brucia, il sistema del precariato sotto accusa:
FORSE DOPO TANTO TEMPO CI SONO ARRIVATI ANCHE LORO !!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

powered by
First Web