Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Salute il 29/02/2016 da Giusy Modica

QI GONG - LA GINNASTICA MEDICA CINESE

QI
Il Qi Gong è un antico metodo di ginnastica che affonda le sue radici nella Cina di oltre 7000 anni fa, quando era considerata “l’arte di guarire e l’arte della longevità”. Essa racchiude in se l’insieme delle tecniche corporee, respiratorie, meditative e di visualizzazione che, attraverso l’impiego della forza muscolare, ma soprattutto mediante un continuo coinvolgimento del pensiero e del respiro, consente di prevenire e curare i disturbi dell’unità mente-corpo.
Fin dalle origini il Qi Gong venne a far parte, come ginnastica medica, di quel “corpus” che costituì in seguito la medicina tradizionale cinese, insieme al massaggio, alla dietetica, alla farmacologia e all´agopuntura.
I principi alla base del Qi Gong e gli aspetti su cui la disciplina lavora sono tre: la postura, il respiro e la consapevolezza.
L’attenzione alla postura avviene attraverso l’azione, fisica e mentale, su alcuni punti definiti i “cinque pilastri”, catene muscolari che si trovano 
all´interno del corpo: lo sternocleidomastoideo, il diaframma, i muscoli paravertebrali, lo psoas e i muscoli addominali. Fondamentale è il respiro, attraverso cui si può entrare in contatto con il macrocosmo. La consapevolezza che è definita "Yi", invece dà “l’intenzione” alla pratica del Qi Gong, ovvero lo scopo che si intende raggiungere attraverso la disciplina e l’allenamento.
Il Qi Gong annovera numerosi stili. A partire da alcuni esercizi base, che sono stati ereditati dai maestri (sciamani), nel corso dei secoli sono poi nate differenti correnti. I principali stili di Qi Gong sono attualmente quattro e si differenziano proprio per l’utilizzo della pratica e il fine ultimo che si intende raggiungere. Alcune pratiche sono state ideate a scopo preventivo e riequilibrativo, altre a scopo curativo. Il “Dao Yin” mira ad apprendere come muovere il Qi (energia) all´interno del corpo ed avere padronanza delle forze che lo governano al livello di viscere, organi e meridiani; il “Wu Shu” è comunemente impiegato come preparatorio per le arti marziali; il “Nei Dan” punta ad una trasformazione individuale attraverso l’azione sui “Dan Tien”, che sono punti specifici individuati all´interno del corpo; il “Tu Na” serve, infine, per espellere il Qi patogeno e pulire il corpo liberandolo dalla malattia.
Tale disciplina può essere praticata ovunque. Per farlo, e per raggiungere la concentrazione necessaria, è importante saper arrivare ad una condizione che nella medicina cinese è definita “di pace interiore”. In alcuni casi per pervenire a questo risultato possono essere utili la musica o alcuni incensi che attivano, attraverso le note e gli odori, determinati meccanismi che agevolano la concentrazione e la meditazione.
La pratica di un Qi Gong di medio livello, attraverso esercizi fisici, respiratori e di visualizzazione, ha come obiettivo, quindi, l’armonizzazione del corpo e della mente, eliminando tutti quegli “inquinanti esterni ed interni” che accerchiano il corpo nel corso dell’esistenza: stress, ritmi scorretti di vita, cattive abitudini alimentari, dipendenze, ecc.
Negli ultimi tempi, e non solo in Cina, molti protocolli terapeutici prevedono la pratica del Qi Gong, se non come alternativa, certamente come coadiuvante di provata utilità in chiave preventiva in primo luogo, ma anche nella gestione di patologie cronico-degenerative e tumorali, o nei procedimenti riabilitativi post-chirurgici, post-infettivi e post-traumatici.
Nelle diverse varianti, le posizioni di base, sia quella in piedi, sia quella seduta, sono fondamentali per iniziare qualsiasi formula semplice o complessa di Qi Gong. La posizione in piedi, ad esempio, è l’esercizio che mette il corpo fisicamente e mentalmente nella migliore condizione per attivare i circuiti energetici. Le ginocchia sono appena flesse, per consentire alla colonna vertebrale di raddrizzarsi; i piedi in parallelo, separati da uno spazio uguale alla larghezza delle proprie spalle; la testa tesa verso l’alto e il mento un poco rientrato, per allinearsi al torace; i muscoli del collo e della testa sono rilassati e le braccia non irrigidite. Si fa intervenire quindi la respirazione, che può essere condotta con diverse modalità e tecniche, ma che avviene sempre attraverso il naso in maniera impercettibile, mai in modo superficiale o rapido. Da questo momento comincia, attraverso il respiro e il pensiero consapevole, il lavoro sul Qi.
Questa è una tecnica che non ha fondamenti scientifici e che non può essere utilizzata in sostituzione delle pratiche mediche ufficiali. Tuttavia la sua natura non “invasiva” la rende praticabile, senza controindicazioni, da chiunque.


29 Febbraio 2016

Giusy Modica
Consulente per la salute con lo sport presso l’Associazione Anas zonale Oreto.
Per informazioni e appuntamenti chiamare al numero 091-336558 dalle ore 9:00 alle ore 13:00.


 

ALTRE NOTIZIE

Mazara calcio: Il mercato chiude con l’arrivo di Abbate, Fontana e Pizzo
La società Mazara calcio comunica che nell’ultimo giorno utile di mercato ha tesserato i seguenti calciatori: DANILO ABBATE, classe 98 di Alta...
Leggi tutto
Sanità. Ok della Ugl al progetto "training on the job" dell´assessore Razza.
"Prendiamo atto della recente iniziativa presa dall´Assessore regionale della salute Ruggero Razza e non possiamo che apprezzare l´ennesim...
Leggi tutto
Il Campionato Siciliano Montagna a Erice incrocia il CIVM
La classica trapanese per auto moderne e storiche in programma il 14 e il 15 settembre mette di fronte i big del Tricolore con i migliori piloti loca...
Leggi tutto
Valderice: “Diventerà Bellissima” da la disponibilità al Sindaco per potenziare l’azione amministrativa a beneficio della collettività.
Il gruppo politico “Diventerà Bellissima” creato dal Presidente della Regione Nello Musumeci”, ha incontrato nella sede municipale il Sindaco ...
Leggi tutto
Sapori & Aramo - basilico 100% naturale Biozon
La produzione di basilico della siciliana Sapori & Aromi
Il gelatiere messinese Giuseppe Arena, dopo il secondo posto conquistato nella I edizione, ritorna a “Scirubetta” con Profumi di Sicilia
Il gelatiere messinese Giuseppe Arena, dopo il secondo posto conquistato nella I edizione, ritorna a “Scirubetta” co...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web