Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 22/01/2016 da REDAZIONE REGIONALE

ESA: L’UGL INCONTRA I LAVORATORI

ESA:
“Abbiamo riunito il Direttivo Regionale UGL ESA nella Sede del Centro di Meccanizzazione Agricola di San Cataldo (Cl)), alla presenza del Responsabile UTL di Caltanissetta, Francesco Tragno, al fine di confrontarsi con i lavoratori e iniziare a pianificare una serie di iniziative sindacali determinanti per la vitalità dell’Ente e per il futuro dei lavoratori quest’ultimo messo in stato di allarme per una serie di questioni rimaste aperte e non ancora definite”.
Lo dice Gaetano Cassibba, Responsabile Regionale UGL ESA e Enti Vigilati .
“Le questioni ormai datate e che attendono una soluzione da parte del Governo Regionale a partire dal mancato rinnovo del CCNL 2006/09, alla liquidità ancora non determinata dalla finanziaria ancora in discussione, la mancata corresponsione degli stipendi con regolarità che hanno messo in ginocchio lo status familiare di ogni dipendente, - spiega Cassibba - l’ipotesi di riforma tanto enunciata dal valzer di assessori alle risorse agricole, e questo mette in stato di allarme la serenità dei dipendenti, alla mancanza di compiti istituzionali, alla precarietà delle strutture periferiche che vivono un doppio disagio e per la distanza con la sede istituzionale e per il disinteresse della politica territoriale”.
“L’indifferenza da parte del Governo a voler aprire un tavolo di confronto con le OO.SS preoccupa l’Ugl denuncia Cssibba - avendo rappresentato con forza e in più occasioni la disponibilità al confronto, evidentemente ci troviamo di fronte ad una classe politica e ad un governo regionale privo di lucidità, un governo che preferisce adottare la politica del rinvio proprio perché non ha il coraggio di assumersi le responsabilità di risultati deludenti ottenuti verso il territorio regionale e l’ente di sviluppo agricolo è un esempio lampante”
“Un ente che è stata l’agricoltura in Sicilia, un ente che ha contribuito con mezzi sostanziali alla crescita e allo sviluppo dell’agricoltura in Sicilia e oggi ridotta senza competenze e lasciata al suo totale abbandono - conclude il sindacalista - non può che preoccupare tutti i lavoratori per il loro futuro, per il loro posto di lavoro, motivo per cui articoleremo nei prossimi giorni una serie di iniziative sindacali tali da costringere il governatore a confrontarsi con i lavoratori”.



Filippo Virzì
Ufficio Stampa Ugl Sicilia

 

ALTRE NOTIZIE

Scuole: A Napoli Il Nuovo Bianchi diventa una scuola cardioprotetta
Il Nuovo Bianchi ( www.ilnuovobianchi.it )...
Leggi tutto
In che modo l´eco dei grandi del passato ha contribuito a determinare la nostra eredità contemporanea ?
Due eccellenze a confronto Alberto Sughi e Albrecht Dürer
Leggi tutto
Palermo, Lotta all’Aids: oggi la Legge 135 compie 30 anni. In Sicilia già dallo scorso gennaio raggiunto l’importante traguardo di costituzione della Commissione regionale AIDS
Nel giorno in cui la legge n. 135 del 5 Giugno 1990Piano degli interventi urgenti in materia di prevenzi...
Leggi tutto
Eclissi Penombrale di Luna del 5 Giugno: nuovo spettacolo nei cieli di Giugno
Un nuovo spettacolo astronomico nei cieli di Giugno: oggi avremo una bellissima eclissi penombrale ...
Leggi tutto
L’ACCADEMIA DELLE PREFI HA PRESENTATO IN ANTEPRIMA LA MOSTRA DEI DISEGNI “AL TEMPO DEL CORONAVIRUS”
Anche questa estate l’Accademia delle Prefi sarà protagonista della diffusione culturale a Marina di Ragusa...
Leggi tutto
La Galleria delle Vittorie diventa un polo d’eccellenza artigiana
La Galleria delle Vittorie diventa un polo d’eccellenza artigiana. Il progetto di Filippo Genovese ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web