Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 27/05/2015 da REDAZIONE REGIONALE

EXPO - I mercati siciliani e l´Arte: tradizioni della cultura culinaria del cibo da strada. Risvolti sociali ed etnoantropologici

EXPO
Evento al Padiglione Casa Don Bosco all’Expo di Milano su "I mercati siciliani e l´Arte: tradizioni della cultura culinaria del cibo da strada. Risvolti sociali ed etnoantropologici". 

Sarà presente il pittore messinese Dimitri Salonia. Verrà mostrata un‘installazione multimediale che, con un metalinguaggio artistico, farà da ‘cornice’ ai suoi quadri. Prenderà vita l’atmosfera di un mercato siciliano, riprodotto attraverso oggetti, suoni, colori. Tutto ciò darà ‘voce’ alle opere del pittore.

Una visita guidata alla storia e alle tradizioni della Sicilia attraverso il cibo e l’Arte. E’ questo l’intento del pittore Dimitri Salonia, artista messinese fondatore della Scuola Coloristica Siciliana, che sarà presente all’Expo di Milano dal 29 maggio al 29 giugno. L’artista presenterà durante una conferenza stampa l’uno giugno alle 10,30 al Padiglione Casa Don Bosco dell’Expo di Milano, un evento su “I mercati siciliani e l´Arte: tradizioni della cultura culinaria del cibo da strada. Risvolti sociali ed etnoantropologici”.
All’evento parteciperà anche l’artista Lidia Monachino della Scuola Coloristica Siciliana. Salonia illustrerà le manifestazioni popolari dei più noti mercati della Sicilia, già descritti in passato anche da Bufalino e dipinti da Guttuso. Realizzerà anche un’installazione multimediale, ricreando sul posto l’atmosfera di un vero mercato siciliano. Utilizzerà quindi un metalinguaggio artistico, che esalterà il contenuto delle sue opere. Il senso interpretativo dei quadri difatti, non sarà solo nella pittura, ma nello spazio creativo formato della “cornice” realizzata intorno. La scenografia di Salonia modellerà gli oggetti plasmandoli concettualmente, e in un turbinio di voci, suoni, e colori, i quadri, potranno essere apprezzati immaginando i luoghi rappresentati, e, allo stesso tempo, sentendone la presenza. Sarà poi evidenziato anche il ruolo del cibo da strada, che riesce a tramandare importanti valori culturali, identitari ed etnici. I mercati siciliani più famosi da Ballarò alla Vucciria, sono difatti, luoghi dove la socializzazione, le grida, gli sguardi, la gestualità, assumono significati particolari. Nella scena gastronomica urbana si passa dalla tradizione al gourmet, elaborando la tendenza street food. Coniugano il linguaggio dei sapori con quelli della cultura e della comunicazione inventano ´brand´ urbani. Sono anche però una rappresentazione rituale che permette di creare un’anima sociale come spiega lo stesso Dimitri Salonia: “Con i pastelli ho scritto del colore sofferto dell’ultimo mercato, ho registrato il calore variopinto del suono delle sue voci, ho fermato il brillio variopinto e gioioso della merce di prima scelta e quello smorto della privazione, ho registrato il colore acceso delle grida di “banniata” e quello arrabbiato della concorrenza, ho visto con l’anima e con i sensi il rosso dei teloni e il grigio della pioggia, trafitti da un raggio di sole, ho sentito le acri tinte del marcio degli scarti e dell’olezzo dei rifiuti. I mercati hanno smascherato la tragica allegria, analizzando le reti misteriose e molteplici dell’anima malinconica dei siciliani. Ho fermato il perpetuarsi e l’espandersi di quel grido di mercati lacerati dal tempo, ancora vivo sotto i rossi ombrelloni che immersi e sommersi nella solitudine di un apparente letargo, si accendono di qualche rara figura di un uomo e di donna, fino a creare l’animazione di una folla ancora muta, dove il singolo si perde in trasparenze luminose”.
Dimitri Salonia poi accenna anche alla funzione dei mercati come luogo da preservare rispetto alla modernità del non luogo come è un centro commerciale. “Nella culla protettiva del quartiere – spiega Salonia - ai tempi dell’antica memoria, c’erano i mercati rionali, pieni di vita, di voci e di colori, prima di essere uccisi dall’accetta della bonifica e del restauro, della distruzione del bello e del buono. Quei personaggi, incastonati in angusti spazi di relazione, degradati e persi, con le loro voci e le loro antiche lingue, hanno tentato di presidiare ancora, fino alla fine, quei mitici luoghi, agonizzanti, che non vogliono morire, nel paradosso della loro fisica dissoluzione, e tuttavia vivono ancora nelle indistruttibili fortezze del nostro ricordo. E ti sembra che gli allegri personaggi di questo palcoscenico incantato, pittori immaginosi di questo sbadiglio dell’umanità, si risvegliano da un sonno millenario, per cantare con te un coro, che si sbriciola tra le dita”.
L’artista nei mercati rappresenta soprattutto la gioia di vivere dei siciliani che, come dice lo il critico Vittorio Sgarbi nella monografia di Salonia è un aspetto ricorrente nella sua Arte: “Per Dimitri Salonia, la Belle Epoque non è mai finita. Sta ancora dentro di noi, se solo lo vogliamo (Vittorio Sgarbi).
L’Artista - Dimitri Salonia, talento precoce vocato alla pittura, fin dalla più tenera età frequenta la bottega del nonno materno Michele Amoroso, pittore figurativo di stampo impressionistico, esponente della scuola dei macchiaioli napoletani, e allievo di Domenico Morelli.
Creatore di uno stile personale e inconfondibile, fonda la Scuola Coloristica Siciliana. Salonia trae ispirazione dall’arte e dalle tradizioni siciliane; apprezza e studia gli antichi mestieri dei decoratori di carretti siciliani, i pannelli lignei dei cantastorie erranti, i teatrini dell’Opera dei Pupi, la brulicante umanità e il dissennato vociare dei mercati siciliani. Proprio questi ultimi saranno oggetto di una importante collezione esposta con successo in gallerie e musei di tutto il mondo. Nelle sue opere reinventa - senza snaturarla - la matrice popolare siciliana, l´evoluzione dell´Arte Bizantina e Arabo Normanna, l´impasto coloristico filtrato dalla cultura del Rinascimento e dalla policromia dell´Impressionismo Le sue opere sono esposte nei più prestigiosi musei europei, in tante chiese italiane e nei conventi Basiliani della Sicilia. Degno di menzione il grande dipinto di Fragalà sulla battaglia di Ruggero d’Altavilla contro i mori. Molto ammirata la sua installazione a Salina per il ventennale della morte di Massimo Troisi.

La Scuola Coloristica – Qualcosa di nuovo, anzi d’antico. Salonia ha fondato la Scuola Coloristica Siciliana inventando l’arte a più mani, grazie alla quale tanti artisti, assorbendo la linfa vitale e culturale del maestro Dimitri, hanno mostrato al mondo la tradizione dell’arte Siciliana e soprattutto i suoi splendidi colori.

Critici che hanno elogiato l’artista: Vittorio Sgarbi, Luigi Tallarico, Lucio Barbera, Hanns Theodor Flemming, William Congdon, Franco Grasso, Pepè Spatari, Nino Ferraù, Geri Villaroel, Francesco Chetta e altri.

Info: Per entrare all’Expo è necessario per i giornalisti essere in possesso di accredito che si può ottenere facilmente iscrivendosi alla piattaforma online https://accreditation.expo2015.org/mediahome.aspx?lang=IT seguendo la procedura indicata.
E’ necessario accreditarsi al massimo entro le 48 ore prima del giorno in cui si deve entrare.
Per arrivare a Casa Don Bosco all’Expo, è conveniente entrare dall’accesso est Roserio. Qui mappa dove si trova il padiglione http://www.expo2015.org/cs/Expo/1392236543386/Don-Bosco-Network.jpg
News
Sito: http://www.dimitrisalonia.com/
Quotazioni e mostre
http://dimitrisalonia.altervista.org/wp-content/uploads/2014/04/D_Salonia_Quotazioni-e-mostre.pdf
Sito: http://www.dimitrisalonia.com/
Blog: http://dimitrisalonia.altervista.org/
Facebook: https://www.facebook.com/dimitri.salonia
Twitter: dimitri salonia
Youtube:https://www.youtube.com/user/dimitrisalonia/videos?sort=da&view=0&flow=grid
Fondazione Salonia: http://dimitrisalonia.altervista.org/fondazione-salonia/

Per informazioni:
Ufficio stampa
Gianluca Rossellini
Tel+393289164523
gianlucarossellini@gmail.com
skipe:Gianluca Rossellini

 

ALTRE NOTIZIE

MARIA PUGLIESE FESTEGGIA CENTO ANNI
Circondata dall´affetto di parenti e amici, nonna Maria Pugliese ha festeggiato ieri i suo cento anni. A portare gli...
Leggi tutto
MAZARA: CONTRASTO AL LAVORO NERO E ALL’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA. 8000 EURO DI SANZIONI AMMINISTRATIVE
Continuano in maniera serrata i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo. In particolare, nel t...
Leggi tutto
ICCAT: incontro tra gli stakeholder e la Commissione Europea. Agripesca, Toni Scilla: -Pesca del Tonno Rosso risorsa essenziale per il rilancio socio economico dell’Italia-.
Trapani, 17 ottobre 2018 - Ieri a Bruxelles si è tenuto l’incontro annuale tra la Commissione Europea e le fe...
Leggi tutto
Si tinge di giallorosso il portiere Cappitelli; domenica si comincia, in casa contro il Bruno Viviano Partanna
Non finisce più il mercato in entrata per il Bianco Arancio Petrosino. La Società del presidente Mario Parrinello ha infatti perfezionat...
Leggi tutto
A Messina fervono i preparativi per la conclusione del Centenario della Grande Guerra
Concerto Interforze domenica 28 ottobre a Forte Cavalli
Fervono i preparativ...
Leggi tutto
Pall.Trapani: Parola a coach Parente
Si è svolta questo pomeriggio, con inizio alle ore 17.15, presso la sala stampa Cacco Benvenuti del Pala Cona...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

VITO su TRAPANI BIRGI: LA REGIONE PRENDE ANCORA TEMPO:
CI SONO ANCORA PERSONE CHE FANNO FINTA DI NON CAPIRE CHE LA REGIONE SICILIA E L´AEROPORTO DI PALERMO VOGLIONO LA CHIUSURA DI BIRGI !!!!!


Vittorio Carcò su Accademia di Sicilia - Convegno sul tema Aspetti diagnostici, eziologici e terapeutici dell´acufene:
Vorrei sapere se è possibile avere copia delle relazioni, sotto qualsiasi forma e ovviamente con le spese, comprese quelle del´eventuale spedizione, a mio carico. a mio carico..Grazie comunque per l´eventuale riscontro..Vittorio Carcò - Vico La palma,6 -09126 CAGLIARI tf.3280744108


Salvatore Bartolone su MARINA MILITARE: CONSEGNA DELLA BANDIERA DI COMBATTIMENTO A NAVE RIZZO A MILAZZO (ME):
Evento eccezionale. Oltre al ricordo del nostro caro Comandante, Luigi Rizzo, viene anche ricordata la sua impresa.Sono onorato di essere milazzese ed italiano.


AMACA su Il Servizio militare obbligatorio la c.d. leva era un grande momento di formazione e di crescita, era quel momento che sanciva la maturità "l´emancipazione" delle persone:
Molti giovani partivano sani e tornavano a casa DROGATI dopo 19 anni si sta scoprendo la VERITA´ sulla morte del Paracadutista SCIRE di Siracusa ( Laureato in Giurisprudenza) allora Ministro della Difesa Sergio MATTARELLA.


Simona Buts su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
sono una docente esiliata con 2 figli...dall´Abruzzo a Finale Emilia...per mantenere il mio posto ho dovuto lasciare i miei figli e vivere in condizioni di estrema difficolta´ dive ogni dignita´ e´ calpestata...spero tutto cio´ finisca presto e possa tornare a lavorare con serenita´ accanto ai miei figli di 12 e 14 anni


Scicolone Stefania su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
Spero che il ministro attui quanto sostiene. È necessario che questo incubo finisca al più presto. Troppi sono i disagi economici e psicologici che questo trasferimento ci ha causato. Ci aiuti ministro per favore. Ve ne saremo eternamente grati.


Giorgio su Nave Diciotti. Appello di Fava, Bartolo, Nicolini e Viviano al Presidente della Repubblica:
signor presidenteLei è il capo delle forze armate è Lei che come l´altra volta aiuti lo sbarco ne ha la possibilità.Grazie e mi scusi se l´ho disturbata


a su GAIA ANIMALI & AMBIENTE SI COSTITUIRA’ PARTE CIVILE:
GRAZIE SIETE MERAVIGLIOSI


Ludovico Vinci su Mazara del Vallo - XVI° Edizione, il Blues & Wine Soul Festival – Joe Castellano Band:
Come preannunciato ci sarò. Un caro abbraccio con tanti in bocca al lupo.


ELENA DODESINI su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
inammissibile che nell era della globalizzazione si permetta lo sbando di un aeroporto che se pur piccolo aveva un movimento eccezionale di viaggiatori e turisti che incrementavano tantissimo l economia di TUTTA la PROVINCIA di TRAPANI. solo e sopratutto in Sicilia possono avvenire queste coseVERGOGNA!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web