Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 20/02/2015 da REDAZIONE REGIONALE

QUESTURA DI TRAPANI Squadra Mobile

QUESTURA
Nella mattinata di ieri, personale della Polizia di Stato, in servizio presso la IV Sezione della Squadra Mobile di Trapani, deputata alla repressione dei reati contro il Patrimonio, ha dato esecuzione all’Ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere a carico dei sottonotati soggetti:

1. DI MAGGIO Giuseppe, classe 57;
2. AMATO Giuseppe Vittorio classe 83’ ;
3. MARRONE Giuseppe, classe 63;
4. PATTI Antonio, classe 1958;

In particolare, detta Ordinanza scaturiva dall’accoglimento del ricorso in appello proposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Trapani, dott. Andrea Tarondo, avverso l’ordinanza emessa dal GIP presso il Tribunale di Trapani che aveva sostituito la misura cautelare in carcere originariamente applicata nei confronti dei predetti soggetti, con misure meno afflittive.

Il Tribunale, Sezione per il Riesame dei provvedimenti Cautelari personali e reali di Palermo, ha stabilito, che la gravità del fatto e la pericolosità sociale dei soggetti coinvolti, richiedono l’applicazione della misura della custodia cautelare in carcere, l’unica a scongiurare, il pericolo della reiterazione del reato.

Si ricorderà, infatti, che i pregiudicati MARRONE, PATTI ed AMATO, tutti palermitani, erano stati tratti in arresto, nel marzo dello scorso anno, nella flagranza del reato di rapina aggravata e sequestro di persona, nell’ambito di un ‘attività d’indagine che aveva condotto a sgominare la banda dei cd “falsi finanzieri” .

Nella circostanza i malviventi, al fine di riuscire nel loro intento, avevano simulato di essere appartenenti alla Guardia di Finanza, indossando giubbotti riconducibili a quel Corpo ed apponendo sul veicolo in loro uso, un lampeggiante simile a quello in dotazione alle forze di polizia.

In tal modo erano riusciti, simulando di dover effettuare una perquisizione, ad entrare nell’abitazione delle vittime, situata nel quartiere San Giuliano di Trapani e, sotto la minaccia delle armi, si erano fatti consegnare dai quattro componenti di quel nucleo familiare la somma di euro 940,00.

Successive ed approfondite indagini hanno consentito, altresì, di tratte in arresto, nel successivo mese di luglio 2013, Giuseppe DI MAGGIO, avevano fornito ai complici palermitani l’indispensabile supporto logistico, informativo ed operativo per la realizzazione della rapina, procurando dettagliate indicazioni sulle vittime, sulle loro abitudini di vita, e sulle disponibilità economiche.

Le indagini avviate sul grave fatto delittuoso hanno, successivamente, permesso di individuare nel DI MAGGIO il responsabile di altri reati contro il patrimonio perpetrati in questo centro, tra cui il furto, nel 2013, della corona della statua della Madonna, collocata all’interno della Chiesa Parrocchiale ´Nostra Signora di Fatima´, la notte tra il venerdì ed il sabato Santo durante la storica processione dei Misteri.

Il DI MAGGIO Giuseppe, in atto sottoposto alla misura della sorveglianza speciale, è stato condotto presso la casa circondariale di San Giuliano, mentre per AMATO Giuseppe Vittorio, detenuto presso il Carcere di Foggia, MARRONE Giuseppe e PATTI Antonio, detenuti presso il carcere di Palermo, l’esecuzione della misura è stata effettuata da personale della Polizia Penitenziaria delle rispettive case Circondariali, delegato da questo Ufficio.

 

ALTRE NOTIZIE

IL QUOTIDIANO LIBERO ´SPUTA´ SENTENZE SULLA SICILIA E LA POLITICA SICILIANA COSA FA?
Caro Presidente Musumeci ha letto il titolo del quotidiano Libero del 15 febbraio?
Leggi tutto
Libertas, successo con prestazione poco brillante. Vetta più vicina
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Libertas resta quindi nel gruppetto delle terze e si avvicina a...
Leggi tutto
Squalo attacca surfista, spiagge chiuse in Australia.
L´attacco arriva appena un giorno dopo che un bagnino di 69 anni è scomparso mentre nuotava nella vicina Ba...
Leggi tutto
MARTINES STAR DELLA NOTTE STILE FORMENTERA
DALLA SICILIA ALL’HOLLYWOOD DISCO DI MILANO
«Non so se i sogni divent...
Leggi tutto
La tripartizione nella pianta e nell´uomo secondo la visione antroposofica
Conferenza di ALESSANDRO ARENA
biologo, consulente Weleda.
Leggi tutto
Il successo di Mahmood, da Marsala a Sanremo
Sono orgoglioso, in qualità di direttore artistico della manifestazione “Hair Fashion School by Antemar”, che...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


giuseppe su Crisi della Cmc-Anas con le mani legate-Il governo nazionale anticipi i soldi ai creditori per la ripresa dei lavori in Sicilia e si rivalga sulla Cmc:
perche bloccare solo caltanissetta invece tappiamo tutto il tratto palermo agrigento passino solo ambulanze e carri funebri


Augusto Marinelli su Lettere a Tito n. 234. Shoah 2019 ed il libro del giovane Alberto Forte pensando alla Shoah nostra e degli altri.:
Caro Tito, ti interesserà forse sapere che nel libro di Molfese citato nell´articolo, la frase qui riferita semplicemente non c´è. Quanto al preteso lager di Fenestrelle, è stato ampiamente dimostrato che si tratta di una invenzione.


Giovanni VINCI su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza Marsala


Daniele su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza ragazzi tenete alto il nome Marsala a San Cataldo. Un abbraccio particolare al centrale difensivo Maurizio e il centrocampista centrale Lo Nigro


Daniele su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza ragazzi tenete alto il nome Marsala a San Cataldo. Un abbraccio particolare al centrale difensivo Maurizio e il centrocampista centrale Lo Nigro


mimmo su Domenico Lanciano: ´Una carezza per Riace":
ciao


Rosario Miccichè su Paceco, al via 6 cantieri di lavoro per la realizzazione di due opere:
Non sono molto contento di come l´amministrazione ha progettato i cantieri a Paceco sicuramente il bando gestito malissimo. Dobbiamo ringraziare la regione della proroga non certo gl´assessori di competenza. L´avviso 2 / 2018 dice che bisogna favorire il maggiore numero di lavoratori, quanti lavoratori impigherete nei cantieri. E perch´ tutti quei soldi spesi in materiali € 70.000 il bando parlava di piccole manutenzioni, lo scopo principale dei cantieri e la formazione, favorire la m


Maurizio Perez su Il Decreto Quota 100 esclude i dipendenti regionali, Calderone (FI) presenta emendamento al Collegato per includerli: “Ingiustificabile tenerli fuori”:
In verità mi era sfuggito questo passaggio tecnico, di cui sono grato al Sig. deputato Calderone.


Anna su MAZARA DEL VALLO - BORSE DI STUDIO PER L’ANNO SCOLASTICO 2015/2016:
Elenco alunni avvenne diritto


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web