Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 27/11/2014 da REDAZIONE REGIONALE

PALLACANESTRO TRAPANI - Il presidente Basciano suona la carica: Tifosi, state vicini alla squadra!

PALLACANESTRO
Presidente, la squadra sta vivendo una momento complicato. E’ vero che l’obiettivo dichiarato dei playoff è ancora largamente raggiungibile, ma è innegabile che ci si attendesse qualcosa in più in queste prime nove giornate. Come interpreta questa fase della stagione?
“Premetto che se domenica, contro Barcellona, l’ultima rimessa fosse andata diversamente, sicuramente oggi parleremmo d’altro. Qualcosa non va, questo è chiaro. Sono molti i fattori che sicuramente vanno analizzati e che la società sta valutando con attenzione, senza tralasciare niente. Avrà influito il calendario, non semplice nelle prime giornate, insieme all’innesto dei due ragazzi USA, in un campionato che si sta dimostrando più livellato verso l’alto rispetto alla scorsa stagione. Sicuramente non siamo soddisfatti di questo inizio, ma non generalizzerei, puntando il dito giusto per tirare giù dalla torre qualcuno. Sono sicuro che il lavoro che stiamo facendo porterà i suoi frutti: bisogna solo avere pazienza e stare vicino alla squadra. Voglio comunque ricordare a tutti che se qualcosa non funziona, se qualcosa non va, se sono stati fatti degli errori, gli oneri sono del presidente, che quindi si assumerà tutte le responsabilità del caso”.
Qual è il messaggio che la società invia ai tifosi e all’intero ambiente?
“I nostri tifosi possono stare tranquilli, perché la società lavora e niente viene lasciato al caso”.
Il club continua il percorso di crescita. La maggiore professionalità su marketing e organizzazione in questo momento appare ai tifosi quasi come un atto di presunzione, nel momento in cui la squadra fatica a decollare. Come spiegare che la proprietà della famiglia Basciano intende lavorare ad ampio raggio, con un progetto pluriennale, senza far pesare nel progetto in senso stretto il risultato della domenica?
“Qualche settimana fa, durante una cena con il Vice Presidente degli Orlando Magic, ho domandato quale fosse il motivo per cui le società di basket italiane non riescono a sviluppare dei vantaggi che permettano ai club di trarre benefici, non solo sportivi. La risposta è stata chiara: ´Perché in Italia le società si concentrano su quello che succede all’interno del campo da gioco, dimenticandosi di tutto quello che succede fuori´. Risposta sintetica, ma vera! Ritengo vitale per una società sportiva che il marketing e l’organizzazione al di fuori del parquet siano delle priorità nel progetto. Elementi contestuali che vanno dalle scuole di basket, al merchandising, agli eventi collaterali, sono necessari per ragionare su un progetto a largo raggio e soprattutto che punti al futuro. Se vogliamo evitare gli errori del passato, deve essere chiaro che tutto non può e non deve girare intorno ad un periodo limitato che va dalle 18 alle 20 della domenica. La partita è l’evento, ma è la finalizzazione di un lavoro che racchiude molto altro. Non possiamo pensare di guardare la NBA in tv e commentare che è un altro mondo, senza mai provare a raggiungere quel target organizzativo. Con le dovute proporzioni, si intende!”.
A che punto siamo con la gestione del palazzetto?
“Il palazzetto è un mostro di cemento armato, progettato con concetti e logiche sbagliate. Abbiamo cercato di fare del nostro meglio nel renderlo vivibile e sicuro al pubblico: credo che non serva aggiungere molto su quanto è già stato fatto. Il lavoro che in questi anni abbiamo attuato è sotto gli occhi della comunità. Invito chiunque a rivedere delle foto del passato e confrontarle con il presente. Per ultimo, abbiamo investito sul campetto all’aperto che si può ammirare sul retro della nostra casa, che è stato creato su uno spazio inutilizzato, con l’intento di permettere ai nostri bambini di giocare all’aria aperta e con l’obiettivo di permettere ai tifosi di sfruttare delle tipologie di luoghi che mancano in città. Ritengo che questo genere di iniziativa, fatta da un ente privato quale è la Pallacanestro Trapani, vadano elogiate, mentre a esse non viene poto il giusto risalto da qualcuno, come se il nostro obiettivo sia quello di deturpare l’aspetto esterno del palazzetto. Rimane purtroppo il grave problema della pioggia: su questa evidenza cercheremo di capire meglio nell´immediato futuro e di discuterne con il sindaco al momento opportuno.”.
Vicenda Lega: qual è la situazione generale?
“È necessario precisare che, contrariamente a quanto scritto su alcune testate, la causa delle dimissioni dei membri del direttivo non è dipesa dalla situazione di Forlì, a cui auguro sinceramente di ristabilire prontamente la situazione. Una piazza storica proprio come Forlì non può non essere parte di questa Lega. Cosi come spero altrettanto che si ristabilisca Napoli. Il nocciolo della faccenda, invece, è dovuto a una serie di contesti e a una gestione che io e altri consiglieri abbiamo ritenuto non adeguata per una associazione che raggruppa 220 società. Il 13 Dicembre si andrà alle elezioni del nuovo presidente e del nuovo direttivo: vedremo quali saranno le componenti che ne verranno fuori. Credo che il nuovo direttivo debba lavorare su una chiara strategia, che abbia tre punti fondamentali: la trasparenza, la condivisione e il dialogo” .
C’è qualcosa di importante che lei sente di dire in questo momento?
“La passione dei tifosi non deve essere titubante davanti ad un inizio di stagione zoppicante. I nostro sostenitori non devono smettere di farci sentire il loro calore. Questi sono momenti in cui serve essere vicino alla squadra, allo staff e alla società. Vorrei sentire un unico coro domenica al palazzetto: 3 o 4 mila voci che si fondono in una sola e spingano la nostra squadra”.
Fabio Tartamella – Ufficio Stampa Pallacanestro Trapani




 

ALTRE NOTIZIE

WonderLAD, un sogno che diventa realtà: il 20 novembre all’inaugurazione il Ministro Nunzia Catalfo
Dopo cinque anni di lavori e incontri, in via Filippo Paladino a Catania, apre la casa che accoglierà i bambini con malattia oncologica e le lo...
Leggi tutto
Giornata Mondiale Poveri, 1 su 10 povero estremo nel mondo Lo ´Chef dei poveri´ 90enne sfama 250 poveri ogni giorno
Domenica 17 novembre si celebra la terza Giornata Mondiale dei Poveri fortemente voluta da Papa Francesco. Per la Banca Mondiale sono ancora troppi i ...
Leggi tutto
Paceco, al via prima edizione della Settimana ecologica”
Si svolgerà dal 16 al 24 novembre prossimi, a Paceco, la “I Settimana Ecologica, promossa dall´Amministrazione comunale in colla...
Leggi tutto
Manovra, Forza Italia presenta emendamenti per Caro voli e continuità territoriale, Siracusano (FI): “I siciliani non hanno scelta”
Giovedì 15 novembre al Senato si è svolta una conferenza stampa presieduta dall’on. Renato Schifani, alla presenza della Capogruppo al...
Leggi tutto
Elezioni a Marsala, siglato accordo tra Lega, Fratelli d’Italia e Diventerà Bellissima “Centrodestra forte e compatto, il sindaco sarà garante del programma per la città”
“Il centrodestra a Marsala c’è, si presenterà unito e compatto alle elezioni amministrative di primavera e lo farà a partire dal ...
Leggi tutto
Il giornalista Carmelo Sardo il 18 novembre all´Alberghiero di Erice per la
Carmelo Sardo, scrittore, giornalista e capo redattore cronache del TG5, sarà ospite dell´IPSEOA “I. e V. Flo...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web