Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Economia il 23/07/2014 da Direttore

Renzi: Riforma Camera di Commercio di Trapani

Renzi:
Il personale della Camera di Commercio di Trapani è in fermento per la riforma del sistema camerale lanciata dal Governo nazionale. Una delegazione, in rappresentanza dei 115 tra dipendenti e pensionati della Camera di Commercio di Trapani, ha partecipato alla mobilitazione nazionale tenutasi oggi a Roma per dire “no” ai tagli, ad iniziare dal dimezzamento del diritto annuale, chiedendo la salvaguardia delle funzioni e del ruolo degli enti camerali. Sempre questa mattina, a Trapani, nel salone conferenze del palazzo camerale, si è tenuta un’assemblea del personale. Nel corso dell’incontro i dipendenti hanno ribadito la loro contrarietà alla riforma “al buio” delle Camere di Commercio italiane, temendo ripercussioni sui servizi resi alle imprese di riferimento sul territorio e sul loro futuro occupazionale, anche per quel che riguarda gli aspetti pensionistici. In Sicilia le Camere di Commercio svolgono, infatti, il ruolo di ente previdenziale dei propri dipendenti. Quella di Trapani ha in carico il pagamento delle pensioni a 46 unità. I dipendenti dell’ente camerale trapanese sono 54, a cui si devono aggiungere 11 dipendenti a tempo determinato ed il personale dell’Azienda speciale “Servizi alle imprese”, in tutto 4 unità. Complessivamente attorno alla Camera di Commercio di Trapani ruotano quindi una settantina di posti di lavoro. E questa mattina i dipendenti dell’Azienda speciale servizi alle imprese sono entrati in stato di agitazione e per tutta la mattinata hanno distribuito dei volantini davanti il palazzo camerale.
Il personale della Camera di Commercio di Trapani è pronto ad intraprendere lo stato di agitazione ad oltranza. Tra le iniziative che si stanno valutando c’è anche un concentramento di tutto il personale camerale, in servizio ed in quiescenza, a Palermo dinanzi il Palazzo D’Orleans finalizzato ad un incontro con il Governo regionale per la risoluzione del problema pensionistico e del futuro del sistema camerale siciliano. Intanto le organizzazioni sindacali hanno predisposto una lettera aperta in cui hanno ribadito la strategicità degli enti camerali nel tessuto produttivo, bocciando il dimezzamento del diritto annuale versato dalle imprese e su cui si reggono le Camere di Commercio. La riduzione dell’imposta porterà in Sicilia ad una diminuzione delle entrate di circa 23 milioni di euro, con un forte ridimensionamento, già dal secondo semestre del 2014, delle iniziative programmate a favore delle imprese e del territorio, con un azzeramento nel 2015 degli investimenti e delle attività di promozione per lo sviluppo economico. A rischio ci sono, pertanto, tutti i servizi erogati attualmente dalle Camere di Commercio (tenuta del Registro delle imprese, degli Albi ed Elenchi abilitati, funzioni di regolazione del mercato, registrazione marchi e brevetti, supporto alle imprese, sostegno all’internazionalizzazione, finanziamento dei Confidi, funzioni promozionali…), il pagamento degli stipendi del personale di ruolo e delle pensioni. E nell’Isola si potrebbero perdere un centinaio di posti di lavoro per l’impossibilità di mantenere in servizio il personale a tempo determinato ed i dipendenti delle Aziende speciali.

Commenti
28/07/2014 - E se vi siete detti non sta succedendo niente, le fabbriche riapriranno, arresteranno qualche studente convinti che fosse un gioco a cui avremmo giocato poco provate pure a credevi assolti siete lo stesso coinvolti. (Filippo)
25/07/2014 - la riforma in atto % delle attuali con abbattimento del 50% dei diritti camerali, è una sempolificazione e riduzione di costi poer le piccole imprese italiane. già 12 uniopni regfiopnali camerali hanno predisposto le proposte di riassetto con previsioni di accorpamento conseguenti. La sicilia ivece si attesta su una tardiva quanto miope difesa dell´esistente, fino a mobilitare strume4ntalmente i dipendenti, che comunque avebbero tutelati i propri diritti. (giuseppe ingardia)

 

ALTRE NOTIZIE

MARSALA. CENTRO STORICO AREA PEDONALE
Da oggi e fino a Marzo, regolamentata la circolazione veicolare in alcune vie
Leggi tutto
Sicilia; nomine Iacp. Lupo: ma non erano -carrozzoni da riformare?-
“Invece di fare la tanto annunciata riforma degli Iacp il presidente Musumeci nomina i componenti del Cda, scelti in...
Leggi tutto
Marsala - Città di Messina, i convocati da mister Giannusa
Al termine dell’allenamento di rifinitura di questa mattina, presso lo stadio Mariano Di Dia di Strasatti, mister Vi...
Leggi tutto
MARSALA: GIOVANE RICHIEDENTE ASILO ARRESTATO DAI CARABINIERI PER RAPINA E RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE.
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marsala, hanno tratto in arresto per rapina impr...
Leggi tutto
Solidarietà a Mario Carta
Apprendo dalla stampa della grave intimidazione al Geom. Mario Carta, attuale capo impianto della discarica gestita ...
Leggi tutto
Il piccolo uomo che cadde sulla terra - Compagnia Teatrale Exincorso
Ancora una volta, grazie alla compagnia Teatrale Exincorso, ben diretta dal Regista Luca Spinelli e che porter&agrav...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Paola natali su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Fate intervenire le forze dell´ordine


Luisa su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Condivido che certe persone non debbono gestire un lager di questo genere per i poveri animali


Valenziano su Il Parlamento vari una commissione d´inchiesta per accertare chi ha sollecitato l´ONU e lo deferisca alla magistratura per attentanto alla sovranità:
E....l´articolo del Codice Penale che punisce l´ "attentato alla sovranità nazionale" sarebbe il numero??


direttore su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Sig. Andrea per avere informazioni sul corso di apicoltore può farlo chiamando il numero di telefono 388-6926911 oppure inviando una email a: mimmo.barracco80@gmail.com


Andrea su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Quali sono i costi se ci sono del corso? Rilasciate attestato?


Rizzi ivana su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
Buongiorno,non so se sono sulla pagina giusta. Da giorni che chiamo i numeri riportati per il ritiro a domicilio di un vecchio elettrodomestico,nessuno risponde. Come posso fare?. Grazie anticipatamente


VITO su TRAPANI BIRGI: LA REGIONE PRENDE ANCORA TEMPO:
CI SONO ANCORA PERSONE CHE FANNO FINTA DI NON CAPIRE CHE LA REGIONE SICILIA E L´AEROPORTO DI PALERMO VOGLIONO LA CHIUSURA DI BIRGI !!!!!


Vittorio Carcò su Accademia di Sicilia - Convegno sul tema Aspetti diagnostici, eziologici e terapeutici dell´acufene:
Vorrei sapere se è possibile avere copia delle relazioni, sotto qualsiasi forma e ovviamente con le spese, comprese quelle del´eventuale spedizione, a mio carico. a mio carico..Grazie comunque per l´eventuale riscontro..Vittorio Carcò - Vico La palma,6 -09126 CAGLIARI tf.3280744108


Salvatore Bartolone su MARINA MILITARE: CONSEGNA DELLA BANDIERA DI COMBATTIMENTO A NAVE RIZZO A MILAZZO (ME):
Evento eccezionale. Oltre al ricordo del nostro caro Comandante, Luigi Rizzo, viene anche ricordata la sua impresa.Sono onorato di essere milazzese ed italiano.


AMACA su Il Servizio militare obbligatorio la c.d. leva era un grande momento di formazione e di crescita, era quel momento che sanciva la maturità "l´emancipazione" delle persone:
Molti giovani partivano sani e tornavano a casa DROGATI dopo 19 anni si sta scoprendo la VERITA´ sulla morte del Paracadutista SCIRE di Siracusa ( Laureato in Giurisprudenza) allora Ministro della Difesa Sergio MATTARELLA.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web