Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 18/06/2014 da Michele Caltagirone

Egadi, sciopero aliscafi: linea dura dell´amministrazione comunale

Egadi,
Nuova presa di posizione dell’Amministrazione Comunale delle Egadi in merito all’annunciato sciopero del personale proclamato dalle segreterie regionali siciliane FILT-CGIL, FIT-CISL e USCLAC/UNCDIM/SMACD, così come reso noto dalla Siremar - Compagnia delle Isole, per le giornate di domani e del 20 giugno. Sciopero che potrebbe incidere negativamente sulla regolare programmazione dei servizi previsti nelle stesse date.
Nonostante le segreterie regionali delle sigle sindacali informano che in ossequio alla Legge saranno garantiti dalla Società i collegamenti minimi essenziali, visibili presso tutti i punti vendita nonchè sul sito internet della compagnia di navigazione, l’Amministrazione torna a ribadire un disagio notevole subito ormai da troppo tempo dagli isolani.
Ad alzare i toni è in particolare il vice sindaco, nonch´ assessore alle Frazioni, Enzo Bevilacqua, che sottolinea come ad essere più penalizzata è come sempre l’Isola più lontana dell’arcipelago, Marettimo. “Lo sciopero Siremar penalizza esclusivamente Marettimo. L’isola viene privata della corsa mattutina con partenza da
Trapani alle 8,15 e che riparte da Marettimo alle 9,30. Una corsa di vitale importanza per l’isola.
La Commissione di Garanzia per l’attuazione della Legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento della Funzione Pubblica) – aggiunge Bevilacqua - malgrado ripetute segnalazioni da parte dell’Amministrazione, non intende riconoscere come corsa essenziale quella mattutina dell 8,15 per Marettimo, ed è questo quello che invece reclamiamo e rivendichiamo a gran voce. Tutti sanno che quella delle 8.15 è una corsa d’aliscafo che garantisce alcuni servizi indispensabili per l’isola (a Favignana e Levanzo le ripercussioni dello sciopero sono minori in quanto servite regolarmente da diverse corse
Siremar e della Ustica Lines). Aspettiamo di conoscere la motivazione per la quale
la Commissione di Garanzia dell’attuazione della Legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali non intende ascoltare le richieste avanzate dall’Amministrazione Comunale finalizzate a inserire la corsa delle 8,15 per Marettimo fra quelle da garantire durante uno sciopero”.
Sia l’Amministrazione che il Consiglio Comunale delle Egadi hanno immediatamente deciso di valutare alcune iniziative da intraprendere per segnalare la questione agli organi di competenza. Tra queste, subito, l’invio di una nota alle compagnie di navigazione per predisporre ogni soluzione utile a fronteggiare i disagi che si creeranno nelle prossime due giornate, e l’invio di un’ulteriore nota al Prefetto di Trapani con la richiesta di convocare un tavolo di concertazione tra le parti per rivedere la Legge in esame.
La vicenda ha radici antiche e periodicamente ripropone il problema legato alle estreme necessità degli abitanti della più lontana delle Egadi durante gli scioperi dei lavoratori.
Già in passato l’Amministrazione Comunale ha chiesto l’intervento del Prefetto per tutelare gli interessi dell’intera comunità egadina, e specialmente della piccola comunità di Marettimo, che “altrimenti fortemente pregiudicata dall’esercizio del diritto di sciopero, si rende portatrice di interessi meritevoli di particolare tutela”.
Il Comune, in particolare ha evidenziato che, “considerato che il Legislatore detta norme particolari di tutela nel caso in cui lo sciopero riguardi i servizi di trasporto da e per le isole, obbligando le imprese erogatrici dei servizi a garantire, d´intesa con le organizzazioni sindacali, le prestazioni indispensabili per la circolazione delle persone, si rappresenta la sussistenza di un conflitto nell’esercizio di due contrapposti diritti, ugualmente riconosciuti dalla Costituzione: da un lato l’esercizio del diritto di sciopero e dall’altro l’esercizio del diritto alla libera circolazione delle persone”.
Torna, adesso, quindi, ad essere invocata una richiesta di modifica del piano delle prestazioni indispensabili della società Stremar sulla tratta Trapani-Isola di Marittimo, in merito al numero di corse e alla fascia oraria da garantire, che deve essere oggetto di contrattazione tra l´Azienda e le Organizzazioni sindacali di categoria senza pregiudizi per l´utenza.
Il sindaco, Giuseppe Pagoto, e il vice sindaco, Enzo Bevilacqua, tornano a chiedere alla Commissione di Garanzìa l´attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali con la modifica della legge n. 146/90.

 

ALTRE NOTIZIE

FERROVIA TRAPANI-PALERMO CHIUSA, GIOVEDÌ 24/9 MOBILITAZIONE ALLA STAZIONE DI SEGESTA
FERROVIA TRAPANI-PALERMO CHIUSA, GIOVEDÌ 24/9 MOBILITAZIONE ALLA STAZIONE DI SEGESTA
Trapani, un “pasto sospeso”
Trapani, un “pasto sospeso” per chi è stato messo in ginocchio dal covid: la Comunità Pa...
Leggi tutto
Fotografia Europea | presenta dal 17 ottobre 2020: TRUE FICTIONS – AI CONFINI DELLA REALTÀ e ATLANTI, RITRATTI E ALTRE STORIE
Fondazione Palazzo Magnani e Comune di Reggio Emilia Leggi tutto
Proroga Scadenza Bando Artworker
Avviso di proroga dei termini di scadenza per la partecipazione alla call Leggi tutto
Mercoledì 23 settembre presentazione progetto Orchidea
ORCHIDEA
Organizz...
Leggi tutto
DA IERI IN FUNZIONE IL TELEFONO ANTICACCIA
DA IERI IN FUNZIONE IL TELEFONO ANTICACC...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web