Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Salute il 23/02/2013 da redazione

Cuori italiani tremano per sport ma anche per politica

Cuori

Cuore stressato nei giorni delle elezioni, come per un'importante partita di calcio, con più rischi per i più appassionati, secondo i cardiologi. Per molti italiani, infatti, riemerge la passione politica e arriva lo 'stress da campagna elettorale'che non fa male solo ai politici ma anche ai cittadini più coinvolti e interessati alle vicende istituzionali, che vedono triplicare il rischio di andare incontro ad aritmie e infarti, sia durante la maratona elettorale sia nei giorni immediatamente precedenti e successivi il voto.

 

Lo spiegano i massimi esperti italiani riuniti per il X meeting internazionale dedicato a fibrillazione atriale e infarto, appena concluso a Bologna. Di questi tempi, ricordano i cardiologi, non mancano i problemi che fanno tremare il cuore: l'ansia da crisi economica tiene sul 'filo del rasoiò e basta una discussione in famiglia sui soldi o il lavoro che non c'è per scatenare la rabbia e incrementare addirittura fino a nove volte il pericolo di aritmie e infarti, stando agli studi discussi durante il congresso. Mentre la pressione psicologica che deriva dal contesto lavorativo difficile accresce il rischio fino a sei volte, dopo momenti particolarmente difficili come un superlavoro per rispettare una scadenza.

 

«Diversi studi hanno sottolineato che lo stress da campagna elettorale incide sul rischio di aritmie potenzialmente molto pericolose come la fibrillazione atriale», spiega Alessandro Capucci, presidente del congresso e ordinario di malattie dell'apparato cardiovascolare all'Università Politecnica delle Marche in Ancona.

 

«Si è visto, ad esempio, che durante la campagna elettorale chi segue i dibattiti e si interessa alle sorti del suo partito vede crescere i propri livelli di cortisolo, l'ormone dello stress. Se il proprio partito vince, poi, l'ormone cala e aumenta al contempo il testosterone. Se invece il candidato sostenuto perde, si ha l'effetto contrario e il cortisolo continua a salire. Questo può provocare squilibri del metabolismo del glucosio, rottura di placche aterosclerotiche, episodi di aritmia anche rischiosi».

 

Per i candidati il pericolo può essere ancora più elevato, «perchè - spiega Capucci - allo stress aggiungono la deprivazione di sonno provocata dai mille impegni pre-elettorali. Attenzione poi a chi si 'dà la caricà per affrontare l'election day con sostanze d'abuso: fumare marijuana quadruplica ulteriormente il pericolo di aritmie ed eventi cardiovascolari, sniffare cocaina lo aumenta addirittura di venticinque volte».

 

Lo stress da campagna elettorale è molto simile a quello che vivono i tifosi quando giocano le loro squadre preferite. «Succede perchè il cuore regge meno bene alle sollecitazioni di stress relativamente acuto, mentre si 'abituà pian piano a un livello di tensione costante anche relativamente alto senza soffrirne», dice Capucci. «In periodi molto intensi ma brevi come la campagna elettorale o quando si vive un evento che provoca emozioni forti, come assistere ad una gara a cui si tiene, lo stress che si genera è molto elevato e impatta maggiormente sul cuore, che non riesce ad attutirne gli effetti negativi».

 

In paragone, «la tensione quotidiana che tutti noi sopportiamo - aggiunge l'esperto - è meno drammaticamente negativa: ci abituiamo poco a poco all'inquinamento, ai rumori, alle ansie da ufficio e anche se ci fanno male non provocano eventi acuti. Quando invece arriva un carico di stress aggiuntivo, improvviso e consistente, il cuore può non riuscire a compensarlo e andare in tilt».

 

Che cosa fare per vivere i giorni del voto senza paura che il cuore possa farne le spese? «Sicuramente - conclude l'esperto - è bene seguire la dieta mediterranea, che protegge il cuore, e recuperare ritmi regolari: non bisogna saltare i pasti e poi esagerare al pasto successivo. Inoltre, occorrerebbe dedicare il giusto tempo al riposo e al sonno. Infine, sarebbe opportuno mantenere un maggiore distacco psicologico».

 

ALTRE NOTIZIE

Trieste: il manifesto della Abramovic e Foibe
Trieste: il manifesto della Abramovic sulla Barcolana risveglia il triste ricordo delle Foibe
UN GRANDE DIPINTO RAFFIGURANTE “IL TONNO” ABBELLISCE LA SPIAGGETTA DI TORRETTA GRANITOLA
Alla presenza del sindaco Castiglione si è svolta ieri l’inaugurazione dell’opera
Leggi tutto
XXXIII ESTATE INTERNAZIONALE DEL FOLKLORE E DEL PARCO DEL POLLINO
DAL 16 AL 23 AGOSTO 2018 A CASTROVILLARI
PRIMO GIORNALIERO – FLASH MO...
Leggi tutto
Alla scoperta della Messina misteriosa nelle Notti di BCsicilia
Nell’ambito della manifestazione “Le Notti di BCsicilia” e con il patrocinio dell’Assessorato Regionale dei Beni Cul...
Leggi tutto
Turismo in Sicilia Picarella: Servono nuove regole
Un codice identificativo di riconoscimento per gli alloggi, i B&B e le case vacanze in Sicilia. Non è...
Leggi tutto
Nell´ambito della manifestazione Le Notti di BCsicilia: Termini Imerese, visita guidata al Castello
Nell´ambito della manifestazione "Le Notti di BCsicilia" si terrà giovedì 16 agosto 2018 alle ore 21,3...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Ludovico Vinci su Mazara del Vallo - XVI° Edizione, il Blues & Wine Soul Festival – Joe Castellano Band:
Come preannunciato ci sarò. Un caro abbraccio con tanti in bocca al lupo.


ELENA DODESINI su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
inammissibile che nell era della globalizzazione si permetta lo sbando di un aeroporto che se pur piccolo aveva un movimento eccezionale di viaggiatori e turisti che incrementavano tantissimo l economia di TUTTA la PROVINCIA di TRAPANI. solo e sopratutto in Sicilia possono avvenire queste coseVERGOGNA!


roberto su Vela, windsurf, attività stimolanti che fanno bene. Sclerosi Multipla e sport all’aria aperta:
Buongiorno , ho letto per caso questo articolo , sono anch´io malato di sclerosi multipla e pratico windsurf , posso confermare quanto da voi scritto e sapere che esistono iniziative simili mi riempie il cuore , se aveste bisogno di una mano non esitate a contattarmi se posso volentieri


vito serra su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
SIAMO SICURI CHE GLI ERRORI CHE HANNO COMPORTATO LA BOCCIATURA AL TAR, NON SIANO STATI FATTI DI PROPOSITO PER DANNEGGIARE ANCORA UNA VOLTA L´AEROPORTO DI TRAPANI ???


vito ingrande su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
E´ una vergogna che non siano applicate le OO.SS. sulla differeziata. Di fatto sono state abolite le isole ecologiche rionali e realizzate le isole ecologiche negozio per negozio contro le difettive sindacali. Sindaco intervieni


vito ingrande su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
invito il sindaco a richiamare il comando vigili ad applicare le ordinanze sindacali rivolte alle utenze non domestiche, alle farmacie e ai palazzi che hanno vergognosamente riempito la citta´ di colorati bidoni colorati carrellati anziche tenerli dentro. le OO.SS. stabiliscono le fasie orarie anche per loro


vito serra su Rifiuti. Lupo: Musumeci come Ponzio Pilato, scarica le responsabilità sui Comuni:
ABBIAMO FATTO UN´ALTRO OTTIMO ACQUISTO !!!


Antonino su ANAS - CONCORSO INTERNAZIONALE AL MERITO SOCIALE “ARTI E MESTIERI”:
Per me il premio se lo.meritaIo il dott mario liberto, giornalista, scrittore animatore musicista ecc un grande personaggio da tantiun siciliani


Roasario Mazarese su Calatafimi, don Campo festeggia 60 anni da prete:
Auguri Padre Campo francesco Di altri sessanta anni di ordinamento dal Parrocchiano Rosario lontano per necessità lavorative ( dia un saluto a mio Padre Giovanni se non impossibilitato ) il tempo inesorabbile trscorre


carlo su Governo riferisca in aula su crisi Riscossione Sicilia:
Salve,guarda caso L´On.Cracolici si accorge proprio adesso della situazione di Riscossione Sicilia e non durante il precedente governo regionale quando era assessore regionale.Forse no ricorda quando una nostra delegazione lo ha incontrato prospettandogli la situazione in cui versava la società.Io al suo posto mi vergognerei.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web