Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 09/11/2020 da Rossana Battaglia

Startup e lavoro, in Sicilia nasce Edgemony, hub tech per formare, attrarre e trattenere i talenti digitali

Startup

Ed è già partita la prima collaborazione con le prime aziende in tutta Italia per assumere in Sicilia.

 

STARTUP: IN SICILIA NASCE EDGEMONY, L’HUB TECNOLOGICO PER FORMARE, ATTRARRE E TRATTENERE I TALENTI DIGITALI

 

Ha base a Palermo, l’obiettivo di invertire la fuga dei cervelli verso il nord Italia e la visione di creare sull’isola un hub tecnologico sul “modello Lisbona”. Due le aree di impatto: formazione digitale di alta qualità e localizzazione di team tecnologici in Sicilia per le aziende globali.

 

 

Palermo, novembre 2020 – Più che una startup, si ripromette di essere un motore di impatto sul territorio, inseguendo la visione di far diventare Palermo un Hub Tecnologico perfettamente integrato in un ecosistema di aziende globali, sul modello di Lisbona e Barcellona. Ed invertire, in questo modo, i “flussi migratori del talento”, formando, attraendo e trattenendo professionisti in Sicilia.

 

Edgemony è un po’ scuola di formazione digitale di alto livello, un po’ un “facilitatore” per la costruzione di team tech da remoto: in sostanza cerca talenti, li forma e li aiuta a lavorare in aziende globali; e lo fa  trattenendoli in Sicilia. Marco Imperato e Daniele Rotolo, i due fondatori, hanno maturato una lunga esperienza in Italia e all’estero, prima di decidere di rientrare sull’isola e dedicarsi al progetto insieme a Ugo Parodi, founder di Mosaicoon e socio del progetto: «Negli ultimi 15 anni, secondo l’ultimo rapporto Svimez, sono stati 2 milioni i meridionali ad emigrare verso il Nord Italia: si tratta soprattutto di giovani e lavoratori qualificati e la causa, ovviamente, è il gap occupazionale spiegano Marco Imperato e Daniele Rotolo - Crediamo che il trend possa essere invertito lavorando su due assi: da un lato, l’impatto sul territorio con la formazione di qualità; dall’altro, costruire un “ponte” sul nord Italia e sul resto di Europa, agevolando l’inserimento e la connessione dei talenti del sud ad aziende e altri professionisti».

 

Le attività di Edgemony: dal “coding bootcamp” alla Silicon Valley

 

Edgemony, a circa sei mesi dal giorno della sua fondazione, ha già qualche esperienza da raccontare. Un master di quattro mesi in Digital Marketing, che ha portato in Sicilia i manager delle migliori aziende tech del paese, è partito a settembre ed andato sold out in poche settimane, mentre il percorso in “coding” per formare sviluppatori inizierà a gennaio e sta adesso selezionando i suoi studenti: «Coltiviamo l’idea di una formazione di alta qualità che sia sostenibile per i nostri studenti - spiega ancora Marco Imperato - con il corso in coding, in particolare, abbiamo attivato un modello di “shared cost”: lo studente paga solo il 50% del costo del corso, mentre l’altra metà sarà a carico dell’azienda del nostro network che lo assumerà. E’ un investimento, da parte nostra, sulla qualità della formazione che eroghiamo».

 

Sull’altro versante, invece, c’è già una pipeline di aziende di tutta Italia pronte a estendere il proprio team in Sicilia e ad assumere i talenti formati grazie al bootcamp, oltre a un piccolo tech team che sta collaborando dall’isola con un’azienda della Silicon Valley: «L’inserimento nelle aziende è parte integrante dei nostri percorsi di formazione. Stiamo parlando con diverse grandi aziende e startup italiane in crescita, che fanno fatica a reclutare sviluppatori nelle grandi città e vedono nel full remote una possibilità concreta: si tratta soprattutto di aziende tecnologiche, con modelli di lavoro perfettamente adattabili a team diffusi, come NeN, Caffeina, Musement e Musixmatch - racconta Daniele Rotolo, che aggiunge - La ricerca di aziende da coinvolgere nei nostri programmi ci ha fatto scoprire che un inizio di “rivoluzione digitale” è già in corso nell’isola: tra i nostri partner ci sono anche aziende tecnologiche nate in Sicilia e in grande sviluppo come Giglio, Pharmap, Coderblock, Scalia Group, IM*Media».

 

Il fenomeno “southworking” e un hub tecnologico in Sicilia

 

Edgemony è stata costituita ufficialmente pochi giorni dopo l’inizio del lockdown, ma ha preso forma nelle mente di Marco e Daniele molti mesi prima. Adesso, può trovare nel fenomeno smartworking un’accelerazione significativa: «Prima della fondazione non immaginavamo certo di ritrovarci in uno scenario come questo - raccontano Marco e Daniele, che commentano - Certo, il lockdown ha dimostrato che lavorare da remoto è possibile e, spesso, addirittura conveniente, sia in termini di costi che di produttività; ma ha anche avuto l’effetto di riportare “a casa”, per un periodo prolungato, molti professionisti, facendo maturare una consapevolezza che il rientro nei territori d’origine è possibile».

 

«Per noi, il modello di riferimento è Lisbona - concludono i due fondatori - La città è diventata in 10-15 anni un punto di riferimento nell’ecosistema globale dell’innovazione, grazie a un’educazione tecnologica di qualità, una burocrazia particolarmente leggera, un paio di startup di successo e qualche investimento privato. La qualità della vita è alta e il costo della vita basso: non sorprende che, a queste condizioni, molte big tech abbiano scelto di aprire un ufficio lì, facendo in modo che molti giovani portoghesi qualificati stiano scegliendo di restare in Portogallo, piuttosto che andare a caccia del loro primo lavoro all’estero. Ci piacerebbe che un fenomeno simile possa replicarsi in Italia, in Sicilia: per il 2021 abbiamo in programma un totale di 9 corsi, e l’obiettivo di inserire circa 60 professionisti in team locali e da remoto»




 

ALTRE NOTIZIE

Dopo la pandemia solo il 6% delle imprese tornerà senza smart working Digitalizzazione prioritaria per il 67%
Ricerca “Future of Work 2020” di Osservatorio Imprese Lavoro Inaz e Business International
Leggi tutto
IL SINALP INVITA I SICILIANI A DENUNCIARE IL FEDERALISMO DEI RICCHI
Questo Governo Nazionale continua imperterrito nella distruzione del Sud facendo propria, al contrario, la famosa ma...
Leggi tutto
Giornata internazionale delle persone con disabilità 2020
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani vuole ricordare che il prossimo 3 dicem...
Leggi tutto
A.N.A.S. PensiamocInsieme ha organizzato una videochiamata con Babbo Natale
Quest’anno in molti hanno voluto anticipare la magia natalizia, provvedendo già agli inizi del mese di Novemb...
Leggi tutto
Nota del Forum del Terzo settore della Sicilia sul piano regionale per la ripresa e la resilienza
Abbiamo avuto modo di leggere il piano regionale per la ripresa e la resilienza preparato dalla Giunta di Governo della Sicilia e non abbiamo capito s...
Leggi tutto
Un bambino e l’amore sconfinato per i libri durante la guerra civile in Mali “La lezione dell’elefante” nuovo romanzo di Marco Rizzo
Un bambino e l’amore sconfinato per i libri
durante la guerra civile in Mali Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web