Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 29/06/2020 da Rossana Battaglia

L´Università di Palermo entra nel network di CUOA Business School

L´Università
CUOA Business School approva il bilancio 2019: la scuola conferma la sua solidità con un utile di esercizio di oltre 480mila euro ed estende il network delle Università sostenitrici
Il Consiglio Generale di CUOA Business School ha approvato all’unanimità il bilancio di esercizio 2019: il quinto bilancio consecutivo con segno positivo per la scuola, a conferma di una gestione e di una organizzazione all’insegna della solidità, della determinazione e dell’orientamento al mercato. Aumenta inoltre il numero degli Atenei sostenitori della scuola: entrano nel network, sempre più a respiro nazionale, il Politecnico di Torino, La Sapienza di Roma e l’Università di Palermo.

Altavilla Vicentina (VI), 29 giugno 2020 – Dal 2015 ad oggi CUOA Business School ha intrapreso un percorso di crescita, segnando anno dopo anno risultati di esercizio particolarmente positivi, che si sono tradotti in un impegno e una propensione costanti agli investimenti sotto il profilo dell’innovazione didattica, metodologia e dell’orientamento al mercato.

Il Consiglio Generale ha approvato il bilancio 2019 che si inserisce all’interno del progetto di sviluppo della Business School delineato dall’attuale governance, che vede al timone per il secondo mandato consecutivo il Presidente Federico Visentin

I numeri del 2019 vedono un utile di esercizio di oltre 480mila euro, con un +3% dei ricavi. 

Il bilancio 2019 è una conferma della validità del nostro approccio – dichiara Federico Visentin – Abbiamo costruito un progetto, che parte da un assunto fondamentale: siamo formatori e come tali abbiamo un ruolo sociale. Abbiamo scelto di lavorare sui nostri valori e di metterli a disposizione, ci siamo aperti al mercato, con proposte ed offerte innovative e al passo con i tempi. Ma soprattutto ci siamo messi a disposizione, con un team preparato in grado di seguire e accompagnare le persone fin dal primo contatto. Svolgiamo attività di orientamento professionale completamente gratuito, aiutiamo persone e aziende a compiere le scelte giuste per raggiungere i loro obiettivi, professionali e aziendali. Cerchiamo di essere utili e questo è l’aspetto che poi ci viene più riconosciuto”.

La gestione economico-finanziaria è stata costantemente orientata all’utilizzo delle risorse per l’organizzazione, lo sviluppo delle attività e l’introduzione di innovazione costante, nei contenuti, nell’identificazione di nuovi settori di intervento in relazione alle esigenze del mercato, nelle metodologie e negli strumenti didattici.

Lo sviluppo della scuola, per sua natura flessibile ed aperta, ha visto un importante investimento anche sotto il profilo del posizionamento del brand CUOA nel settore dell’alta formazione. CUOA si conferma ed è riconosciuta sempre più come punto di riferimento per la comunità imprenditoriale e manageriale, anche oltre i confini dei suoi territori di elezione.

Ulteriore elemento importante è l’apertura della scuola a nuovi soci. Sono oltre 100 le aziende sostenitrici, che di anno in anno, riconoscono nel CUOA il loro partner di riferimento per lo sviluppo del capitale umano. Dal 2019 è iniziato anche un percorso di apertura a nuove Università Sostenitrici, con l’ingresso della SISSA di Trieste e della Libera Università di Bolzano. Con il Consiglio Generale di ieri è stato inoltre formalizzato l’ingresso di altri tre Atenei, il Politecnico di Torino, La Sapienza di Roma e l’Università degli Studi di Palermo, portando quindi a 12 il numero delle Università legate al CUOA, costituendo un modello di grande originalità nel panorama italiano.

Ringrazio tutte le aziende e le Università Sostenitrici della fiducia e del sostegno – continua Visentin – Insieme abbiamo cura di una istituzione che è cresciuta nelle proprie attività e nell’immagine presso la più ampia
business community, non solo nazionale. È un patrimonio di grande valore che deve essere sostenuto e ulteriormente potenziato come bene prezioso per tutto il nostro sistema di riferimento, economico, imprenditoriale, culturale, sociale e istituzionale. L’ingresso dei tre Atenei di Torino, Roma e Palermo segna l’inizio di un nuovo e importante corso per la scuola, che è pronta a porsi come interlocutore qualificato e affidabile in tutto il territorio nazionale, a fianco di importanti realtà universitarie del nostro Paese, con l’obiettivo di creare una rete di qualità, un network universitario capace di lavorare in modo sinergico e coeso per lo sviluppo delle competenze, che sono il motore e la leva per il successo non solo delle organizzazioni, anche del Paese”.

L’idea di sviluppare a livello nazionale la collaborazione con altre Università italiane nasce dal desiderio di mettere a sistema “le eccellenze” – spiega Alberto Felice De Toni, Direttore Scientifico di CUOA Business School – Da un lato il CUOA, Business School riconosciuta per il forte legame con le imprese, capace di esprimere nella sua offerta formativa la concretezza della dimensione imprenditoriale e manageriale, e dall’altro alcuni tra gli Atenei più importanti del nostro Paese: si tratta di un modello di rete a elevata capacità competitiva, distintiva, in grado di far emergere a livello anche internazionale, da un lato le intelligenze e i talenti coltivati nelle Università italiane, dall’altro le straordinarie doti imprenditoriali, manageriali, produttive e creative delle nostre imprese. È su questo assunto che nasce il progetto “University Network Business School”, una rete che vede le singole Università aderenti impegnate insieme al CUOA nella creazione di Business Unit locali, capaci di erogare attività di alta formazione manageriale nella sede e nei territori di riferimento delle stesse Università”.

Certamente il 2020 sarà un anno particolare, gli effetti del Covid-19 si sentiranno a lungo. Fin dall’inizio dell’emergenza, la scuola si è attivata per essere utile e fornire risposte: durante il lockdown sono stati realizzati oltre 30 webinar gratuiti, per un totale di più di 3.000 partecipanti. 
È stato attivato anche un catalogo di corsi completamente online, che ha visto la partecipazione di oltre 200 allievi. 

Un ringraziamento particolare va ai nostri collaboratori – conclude Visentin - Hanno saputo con determinazione, competenza e passione affrontare e gestire una difficile situazione, confermando la capacità del CUOA di esserci, di rispondere e supportare la comunità imprenditoriale e manageriale con puntualità e qualità”.



CUOA Business School
CUOA (Centro Universitario di Organizzazione Aziendale) è tra le più importanti Business School italiane e da 60 anni svolge attività di formazione e diffusione della cultura imprenditoriale e manageriale, rivolta a imprenditori, manager, professionisti e giovani neolaureati. Si propone nel mercato nazionale e internazionale con attività e percorsi di formazione che rispondono alle nuove sfide professionali e promuovono lo sviluppo di nuovi modelli di business. La sua offerta include: MBA e master, corsi executive e progetti su misura per le imprese, i professionisti e i manager; formazione e consulenza per l’area banking e finanza; progetti in collaborazione con Istituzioni estere per l’internazionalizzazione delle imprese; attività per lo sviluppo manageriale delle Pubbliche Amministrazioni; diffusione della cultura del Lean Management in Italia; è centro formazione, affiancamento e ricerca sui temi dell’imprenditorialità, con un particolare focus sulle imprese familiari e sulle famiglie imprenditoriali.

 

ALTRE NOTIZIE

A Messina la V edizione del “Tancrede Swim Challenge
L´emozione di calarsi nelle mitiche acque dello Stretto di Messina e nel Charles River di Boston
Apertura sportello Amorù
13 luglio Aurora Ranno dell ‘Associazione per i diritti umani Contro Tutte Le Violenze Co Tu Le Vi<...
Leggi tutto
Commemorazione vittime strage di Nizza
Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani intende ricordare le sei vittime italiane d...
Leggi tutto
19 luglio. Uniti per la legalità per ricordare Paolo Borsellino e le vittime della strage di Via D´Amelio 2020
Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani intende ricordare la Strage di Via D’Amelio...
Leggi tutto
A CATANIA SABRAGE ACADEMY E SABRAGE PARTY IN VIGNETO IL PROSSIMO 29 LUGLIO
A grande richiesta, la prima accademia italiana dedicata all’arte del sabrage torna a Catania, ospite di Cantine Ni...
Leggi tutto
SICILIAMBIENTE: 8 DOCUMENTARI IN CONCORSO - DA CHERNOBYL AL SENEGAL ACCOMPAGNATI DALLE RIFLESSIONI DEL PREMIO OSCAR JEFF BRIDGES
Saranno 8 i documentari in concorso alla XII edizione di SiciliAmbiente
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web