Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 26/05/2020 da Rossana Battaglia

Dal museo virtuale al museo reale - Neapoli´s Culture Forum

Dal
Nasce l’hub culturale



Nasce l’hub culturale Dal museo virtuale al museo reale e ritorno. È la nuova piattaforma in Rete che porta gli utenti a visitare la versione virtuale di musei reali/beni-culturali, in una selezione, in costante aggiornamento, dei più “tecnologizzati” in Italia e nel mondo.

Sono i musei/beni culturali presenti nel Web, visitabili da qualsiasi schermo, che invogliano, dopo
“aver preso confidenza con opere, coi percorsi e con le loro atmosfere” ad andare a visitarli di
persona, o ritornare a visitarli per conoscerli sempre più, per diventarne amici, perfino dei fan.
È un “hub” perché è un vero e proprio luogo online di “smistamento” dei visitatori: entrano in un
museo, un sito archeologico, un quadro – a scelta fra le decine offerti – curiosano, analizzano,
fotografano, fanno video, e poi escono e si infilano in un altro tesoro virtuale. E poi ancora.
Come in hub arrivano e partono, cambiano destinazione, raggiungono i luoghi reali e poi ancora
quelli virtuali, e di nuovo quelli reali, in un circolo virtuoso e continuo.
Dal museo virtuale al museo reale offre quattro tipologie di beni virtuali: gallerie, musei, teatri,
parchi archeologici. Altre se ne aggiungeranno, giorno dopo giorno, anche ad opera dei suoi stessi
utilizzatori. Fra pochi giorni l’hub avrà una versione in inglese.
Engagement dell’utenza
Ogni visita virtuale può essere valutata dall’utente con quattro parametri: facilità d’uso,
tecnologie usate per la navigazione virtuale, l’apporto didattico-educativo e un gradimento
complessivo.
Se l’utente ha già visitato il museo/bene culturale dal vivo, viene chiesto, anche in questo caso, un
voto sul gradimento della visita e sulla dotazione di tecnologie facilitanti adottate.
Quando i dati raccolti avranno un significato statistico interessante verranno resi noti. CI si aspetta
che si formino delle “classifiche”.

Dal museo virtuale al museo reale è stato
creato per il “subito-dopo”, ma anche il
“dopo-dopo” Covid-19. È uno strumento
che parte dalla consolidata convinzione
degli autori che l’alleanza, fra tecnologie
delle esperienze artificiali e la realtà fisica
delle visite ai beni culturali, è una “santa
alleanza” che dovrebbe durare per
sempre.
Un’alleanza che veicola cultura e culture,
che crea startup, che moltiplica i posti di
lavoro “classici” e i nuovi posti di lavoro
dell’innovazione, che rende reticolari i
saperi.
Perché i beni culturali e la loro immensa
industria della bellezza e dell’immaginario
rappresentano, con tutte le voci
dell’indotto, ben il 13% del PIL nazionale
(2019) e, nel dopo coronavirus, l’Italia
dovrà impegnarsi con tutte le sue forze e
intelligenze per recuperare sul blocco
forzato di tale industria strategica per il
Paese.

Nel suo piccolo, l’hub culturale Dal museo virtuale al museo reale vorrebbe essere un utile
strumento scaturito dalle praterie delle “digital humanities”.
Dal museo virtuale al museo reale è un soprattutto un cantiere che chiama “lavorare” i suoi  utenti, gli addetti ai lavori e non, gli sperimentatori, le aziende dell’innovazione, gli operatori sui territori della cultura, i fruitori di ogni livello e chiede loro di segnalare ogni nuova offerta di esperienze virtuali da inserire in questo hub culturale.

Dal museo virtuale al museo reale si rivolge ai 44,740 milioni di italiani (Audiweb-Nielsen, marzo
2020) che hanno avuto un vero e proprio “shock didattico digitale”, un corso accelerato e duraturo
su smart working, scuola a distanza, home banking, e-commerce, in poche parole hanno
conquistato, in isolato autoapprendimento, la cosiddetta “cittadinanza digitale”, come hanno fatto
circa altri 4 miliardi di persone nel mondo, superando molti “digital divide”.
Dal museo virtuale al museo reale nasce dal gruppo di lavoro di Neapoli’s Culture Forum, evento che da fisico è diventato virtuale per il periodo giugno 2020-aprile 2021. Per poi tornare vis a vis nel maggio del 2021 nella sua sede del Complesso monumentale San Domenico Maggiore, a Napoli.

Dal museo virtuale al museo reale e Neapoli’s Culture Forum sono creati dal gruppo di lavoro
della Neos Logos, impresa non-profit.

Neos Logos
Un’Impresa Sociale senza finalità di lucro fondata nel 2011 che ha la mission di contribuire alla crescita del Pil
culturale italiano attraverso l’individuazione e la promozione di soluzioni creative, innovative, sostenibili e di
valore per il mondo della cultura.

Neapoli’s Culture Forum
Un appuntamento annuale, momentaneamente trasformato in forum permanente, per favorire il confronto, a
livello nazionale e internazionale, tra gli attori che lavorano, sperimentano, studiano, offrono e costruiscono
valore e valori con innovazioni tecnologiche applicate alla cultura e ai territori, creando posti di lavoro e
incrementando cosi il PIL culturale. https://www.neapolisforum.org/
Hanno preso parte alla conferenza stampa:
Aldo Camagni – Presidente di Neos logos
Professionista specializzato in economia e gestione d’azienda, studioso degli aspetti economici dell’arte.
Edoardo Fleischner – Socio Neos logos e Direttore di Neapoli’s Culture Forum
Docente universitario e esperto di comunicazione e nuovi media e di sistemi di convergenza crossmediale.
Francesca Brughera – Editor e responsabile comunicazione per Neos Logos e Neapoli’s Culture Forum.
Florian Zyba – Art Director e responsabile piattaforme informatiche e social media per Neos Logos e Neapoli’s
Culture Forum.

 

ALTRE NOTIZIE

“La politica ‘dialettale’ dell’ENI…”
Non so a quanti di voi sia capitato di fare rifornimento “Self” alla propria aut...
Leggi tutto
“Elezioni, perché la legge elettorale è (in parte) incostituzionale…”
...
Leggi tutto
A Cinisi Con la RETE ANAS a difesa del territorio
La territoriale della rete Associativa ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) di Cinisi, d´intesa con il Comune garantirà per i ...
Leggi tutto
Lo scrittore e maestro di karate Rodolfo Martinez presenta “Kokopelli il vento che suona”: un racconto per spronare i più giovani a scoprire se stessi
"Se non si hanno sogni in cui credere, se non si tenta anche minimamente di spiccare il volo, si è destinati a una vita triste, senza colori, s...
Leggi tutto
A Taormina il 5 Agosto Jimmi Sax stratosferico concerto da non perdere
Taormina,Me. Attesissimo al Teatro Antico di Taormina, il 5 Agosto, il concerto del re del sassofono, Jimmi Sax, le cui sonorità, brillanti ed...
Leggi tutto
Istituzione del servizio di psicologia e dello psicologo delle cure primarie in Sicilia, il deputato regionale Giuseppe Zitelli sollecita l´approvazione del disegno di legge
Individuazione precoce delle problematiche sanitarie che, se non opportunamente diagnosticate, rischiano di dover essere affrontate con interventi com...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web