Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 04/12/2018 da Direttore

MAZARA DEL VALLO: GIRO DI VITE CONTRO LE BABY GANG.

MAZARA
GIOVANE TUNISINO ARRESTATO DAI CARABINIERI PER RAPINA AI DANNI DI DUE MINORI

Continuano in maniera incessante le attività di contrasto ai reati predatori commessi sul territorio di Mazara del Vallo da parte dei Carabinieri della locale Compagnia. L’odierno sforzo operativo prodotto dai militari dell’Arma, e gli specifici servizi, volti a monitorare e contrastare con elevata determinazione, il delicato fenomeno criminale delle baby gang, ha portato ad un importante risultato.
In tale ambito, i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, nella giornata del 1 dicembre, hanno eseguito una ordinanza applicativa di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale per i minorenni di Palermo, nei confronti del cittadino tunisino Zaoali Mohamed Brahim cl. 2000 ( all’epoca dei fatti criminosi accertati minorenne). 
Al neo maggiorenne, con l’odierno provvedimento cautelare personale, emesso del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale per i Minorenni di Palermo, è stata accertata la responsabilità della rapina in danno di due quindicenni mazaresi. 
La notte del 16 settembre scorso, due giovani (di cui uno minore) a bordo di uno scooter raggiungevano in via Toscanini a Mazara del Vallo due minori che si trovavano in quel momento a passeggiare per le vie del paese. Il passeggero, alla vista dei ragazzini, scendeva dal ciclomotore e andava incontro alle vittime per consumare il fatto criminoso, mentre il conducente del ciclomotore proseguiva la sua corsa.
La prima ricostruzione dei fatti consentiva di comprendere come le vittime, quella notte, fossero state derubate di un orologio e della somma di settanta euro prelevata presso uno sportello bancomat attraverso una carta di credito prepagata nella disponibilità di uno dei minori. In sintesi, il malfattore, dopo aver agganciato le persone offese le percuoteva e – dietro continua costrizione fisica - le costringeva a recarsi allo sportello bancomat più vicino per prelevare il denaro contenuto nella carta prepagata per poi darsi alla fuga. 
In quella stessa giornata, i genitori delle giovani vittime, informati dagli adolescenti della rapina subita nella notte appena trascorsa, li accompagnavano dai Carabinieri della Stazione di Mazara del Vallo per denunciare l’accaduto. 
Da quel momento sono state avviate mirate attività di indagine che hanno permesso di identificare uno dei due autori coinvolti in quella rapina nell’odierno Zaouli.
In particolare, dall’acquisizione delle numerose immagini estrapolate da telecamere di sistemi di videosorveglianza è emerso come il malvivente, nel percorrere a piedi l’itinerario per raggiungere lo sportello bancomat con fare “da bullo”, afferrasse al collo i malcapitati che per paura di essere ulteriormente picchiati desistono dal reagire. 
Il giudice di Palermo, quindi, concordando con le risultanze probatorie acquisite dai Carabinieri disponeva la custodia cautelare in carcere dello Zaouli il quale veniva arrestato e tradotto presso l’istituto penitenziario per minorenni di Palermo.
I servizi di controllo del territorio, anche in occasione delle imminenti festività natalizie, verranno ulteriormente incrementati, al fine contrastare in maniera sempre più efficace i reati contro la persona e il patrimonio sulla pubblica via (scippi, borseggi, rapine e furti).

Trapani, 4 dicembre 2018 

 

ALTRE NOTIZIE

A chi è utile un programma per la contabilità semplificata?
Buona Pasqua dalla Redazione e dal Direttore
La Redazione e il Direttore augurano a tutti i lettori, amici e simpatizzandi sinceri auguri di una Santa Pasqua. La Pasqua è n giorno che dovr...
Leggi tutto
Guida alla scelta delle migliori assicurazioni viaggi
Tutelarsi con una polizza assicurativa è una precauzione che vale la pena di adottare quando si ha in ...
Leggi tutto
Un capodoglio di 15 metri, ucciso dalla plastica, la scenografia dell’incontro con Costa a Milazzo
L´appuntamento col ministro in programma martedì 23
CASTELLAMMARE DEL GOLFO - Chiusa la strada che porta alla stazione ferroviaria di Castellammare e ad Alcamo marina
Una frana poco dopo l’accesso nord per la spiaggia, sulla statale 187.
Sabato santo: il silenzio e l´impegno. Le parole del vescovo a conclusione della processione dei misteri di Trapani
Conclusione della processione dei Misteri 2019
Intervento del vescovo...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


giuseppe su Crisi della Cmc-Anas con le mani legate-Il governo nazionale anticipi i soldi ai creditori per la ripresa dei lavori in Sicilia e si rivalga sulla Cmc:
perche bloccare solo caltanissetta invece tappiamo tutto il tratto palermo agrigento passino solo ambulanze e carri funebri


Augusto Marinelli su Lettere a Tito n. 234. Shoah 2019 ed il libro del giovane Alberto Forte pensando alla Shoah nostra e degli altri.:
Caro Tito, ti interesserà forse sapere che nel libro di Molfese citato nell´articolo, la frase qui riferita semplicemente non c´è. Quanto al preteso lager di Fenestrelle, è stato ampiamente dimostrato che si tratta di una invenzione.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web