Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 30/09/2018 da Direttore

MARINA MILITARE: CONSEGNA DELLA BANDIERA DI COMBATTIMENTO A NAVE RIZZO A MILAZZO (ME)

MARINA
La nave è intitolata all’eroe autore dell’impresa di Premuda

Segui le novità della #MarinaMilitare live su Twitter: @ItalianNavy #ProfessionistiDelMare #ilFuturoèilMare


Lunedì 8 ottobre a Milazzo (ME), la Fregata Europea Multi Missione Luigi Rizzo (FREMM) della Marina Militare, ormeggiata presso il Molo Foraneo, riceverà la Bandiera di Combattimento, vessillo distintivo di ogni Nave Militare da guerra.

La bandiera, simbolo del senso d’appartenenza alla Patria ed emblema identitario dell’unità navale, sarà consegnata dal sindaco di Milazzo Avvocato Giovanni Formica al Comandante dell’Unità Capitano di Fregata Vincenzo Pullez, alla presenza di autorità politiche, civili e militari, suggellando così l’ingresso della Nave all’interno della Squadra Navale.

A fare da cornice alla cerimonia anche il pattugliatore Comandante Bettica del Comando delle Forze da Pattugliamento per la Sorveglianza e la Difesa Costiera (COMFORPAT) di Augusta, ormeggiato presso il molo XX luglio.

Per l’occasione verrà inoltre allestita, all’interno di Palazzo D’Amico, una mostra storica sulla Prima Guerra Mondiale e sull’Impresa di Premuda, che sarà inaugurata il 5 ottobre e resterà aperta al pubblico fino al 31 ottobre. Un filo conduttore indissolubile che lega passato e presente, tradizione ed innovazione, ancora oggi pilastri fondanti dei valori e degli ideali degli uomini della Marina Militare.

Per chi non potrà essere presente a Milazzo, sarà possibile seguire la cerimonia in diretta streaming sul canale Facebook della Marina Militare e su Videoregione (quest´ultimo visibile su digitale terrestre: CH16 in Sicilia, CH608 in Calabria e CH619 nel Lazio) .

Le due unità navali della Marina Militare presenti a Milazzo, saranno aperte alle visite a bordo nei seguenti giorni:

- 4, 5, 6, 7 ottobre, dalle 14.00 alle 19.30 (a favore della popolazione)

- 5 e 6 ottobre dalle 11.30 alle 13.00 (a favore delle scolaresche)

- 8 ottobre dalle 14.30 alle 16.30 (a favore Associazione Nazionale Marinai d´Italia).


PROGRAMMA DELLA CERIMONIA
10.20 ÷ 10.45 Afflusso degli invitati ed Autorità;
10.50 Inizio cerimonia

PROGRAMMA EVENTI COLLATERALI 
giovedì 04 ottobre, ore 09:00: lungomare Garibaldi, Monumento Luigi Rizzo, accoglienza della popolazione arrivo unità navale “Luigi Rizzo”
giovedì 04 ottobre e domenica 07 ottobre (dalle 14.00 alle 19.30), venerdì 05 e sabato 06 ottobre (dalle 11.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.30): ingresso del Molo Marzullo, spazio espositivo dedicato a “Luigi Rizzo”, curato da Storia Patria Milazzo.
venerdì 05 ottobre:
- ore 15.00, a bordo di Nave Rizzo, cerimonia di consegna del Labaro dell’Istituto del Nastro Azzurro alla sezione di Milazzo – Barcellona Pozzo di Gotto, alla presenza della madrina contessa Guglielmina Rizzo.
- ore 17.30, Palazzo D´Amico (Lungomare Marina Garibaldi, a circa 800m dal porto), inaugurazione Mostra storica della Marina Militare sulla Prima Guerra Mondiale e l’Impresa di Premuda. La mostra storica della Marina militare sarà visitabile dal 05 al 31 Ottobre negli orari di apertura di Palazzo D’amico (lunedì-sabato dalle 09.00 alle 13.00 e martedì-sabato dalle 17.00 alle 22. 00).
sabato 06 ottobre e domenica 07 ottobre:
- dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00, ingresso Palazzo Municipale di Milazzo, esposizione della Bandiera di Combattimento e del cofano di Nave Rizzo
- sabato 06 ottobre, ore 17.30, facciata – lato porto – del Palazzo Comunale, inaugurazione della lapide commemorativa del Centenario dell’”Impresa di Premuda”
domenica 07 ottobre, ore 18.00: Piazza Duomo, concerto della Banda centrale della Marina Militare a favore della popolazione

APPROFONDIMENTI
Sulla scia dell’eroica “Impresa di Premuda” – avvenuta il 10 giugno 1918 al largo dell’isola dalmata – la Marina Militare celebra ogni anno la sua giornata per ricordare l’attacco sferrato dal Capitano di Corvetta Luigi Rizzo con due MAS armati di siluri, contro la flotta austro ungarica. In quella azione, Luigi Rizzo riuscì ad affondare la corazzata Santo Stefano bloccando sui mari la veemenza della flotta nemica e contribuendo così al successo, sul mare e su terra, della Prima Guerra Mondiale.

Le tradizioni ed i valori fondanti quali etica, fedeltà, disciplina ed onore che contraddistinguono il personale della Marina Militare, fanno parte del patrimonio storico ed identitario degli italiani e rappresentano degli elementi di coesione nazionale.

Su questi pilastri valoriali, ieri come oggi, gli uomini di mare continuano ad operare con coraggio, passione e grande professionalità quali strumenti chiave per la difesa, la sicurezza, lo sviluppo marittimo ed economico del nostro Paese.

La consegna della Bandiera di Combattimento alla fregata “Luigi Rizzo” consacra il destino al servizio della Patria e della collettività dell’unità navale, gioiello della tecnologia militare e della cantieristica italiana che porta con onore il nome dell’eroe di Premuda e che rappresenta il futuro della Forza Armata e dell’Italia nei mari del Mondo.

Bandiera di Combattimento
La bandiera, simbolo della Patria, è l’elemento che dà identità alla nave, tratto di suolo italiano itinerante per le acque del mondo.

Ma oltre al tricolore, le navi militari possiedono una bandiera che accompagna la nave in tutta la sua vita operativa, sia in pace che in guerra. La consegna viene celebrata con una tradizionale cerimonia che sancisce l’inizio della vita operativa del mezzo navale.

L’impiego di questa bandiera nell’occorrenza della battaglia ha un’origine antica: le navi delle Repubbliche Marinare di Genova e Venezia avevano a bordo un vessillo destinato al solo tempo dello scontro navale in quanto più vivida nei colori nazionali rispetto a quella naturalmente consunta dalle lunghe navigazioni.

Secondo la tradizione di origine risorgimentale, la bandiera di combattimento viene donata alle navi militari da comitati, cittadini, rappresentanze di città provincie o regioni e associazioni combattentistiche legate in qualche maniera al nome della nave.

Il giorno della cerimonia viene portata a bordo dal più giovane ufficiale dell’equipaggio ed issata.

Alla fine della cerimonia viene ammainata, riposta nel suo cofano e custodita presso l’alloggio del Comandante, verrà alzata e messa a segno solo nell’imminenza della battaglia.

Alla fine della vita operativa della nave, la bandiera di combattimento con il suo cofano viene consegnata al Sacrario delle Bandiere delle Forze Armate presso il Vittoriano a Roma.

Commenti
02/10/2018 - Evento eccezionale. Oltre al ricordo del nostro caro Comandante, Luigi Rizzo, viene anche ricordata la sua impresa.Sono onorato di essere milazzese ed italiano. (Salvatore Bartolone)

 

ALTRE NOTIZIE

NUOVI ARRESTI MAFIA: DI GIACOMO (S.PP.), IL CONTROLLO DEI BOSS SI SPOSTA NELLE CARCERI
“Con l’arresto di fiancheggiatori del boss superlatitante Matteo Messina Denaro, che fa seguito a quello di Settimin...
Leggi tutto
Protesta dei disoccupati Pacecoti giovedì 13/12/2018 davanti il palazzo comunale
Riceviamo e pubblichiamo il seguente avviso:
AVVISO AI DISOCCUPATI
Leggi tutto
Sicilia: domani all’Ars riunione commissione Attività produttive su nuovo Piano energetico regionale
Domani, mercoledì 12 dicembre alle ore 11,00 nella Sala Piersanti Mattarella (Sala Gialla) di Palazzo dei Nor...
Leggi tutto
Precari Esa, Pellegrino (FI): Ogni lavoro è di Serie A, anche quello dei Precari
Palermo, 11/12/2018: "Un incontro edificante quello vissuto ieri con i lavoratori dell´Esa presso la sede di T...
Leggi tutto
Convegno Polo Universitario Trapani
Convegno:
“Imputazione, tecnica del processo e diritto di difesa. Red...
Leggi tutto
MARSALA IN CINA. INCONTRO A PECHINO NEGLI STUDI TELEVISIVI DELLA CCTV4
La delegazione marsalese, guidata dall´assessore Rino Passalacqua, è stata accolta dal direttore Wang Dongmin...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Francesco su MARSALA. CENTRO STORICO AREA PEDONALE:
In altre vie i mezzi di soccorso e di polizia nonch´ ai residenti, mentre per i residenti della Via Caturca, considerati per cittadini di serie B possono morire, in quanto se qualcuno ha un malore lo devono avere nelle ore diurno. Aprite la predetta Via ; state facendo un illecito. Grazie per averci seppelliti. Il turismo a Marsala arriva anche con la Via Caturca aperta. Preoccupatevi più per i residenti e non per i ristoranti. Auguratevi che non succeda mai nulla. Non sottovalutate


direttore su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Provi a scrivere al Comune: comunicazione@comunecustonaci.it


Spada vito su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Buongiorno vorrei sapere come candidarmi per i cantieri di lavoro del comune di custonaci. Nell´attesa della vostra cortese risposta invio distinti saluti


aldo castellano su Trapani - Controlli della Polizia Municipale su uso cellulare durante guida:
Solo 5? La città ne è piena, come pure dei trasgressori del semaforo e di quelli che parcheggiano all´angolo delle strade, dopo le strisce blu. Con le contravvenzioni si potrebbe impinbguare le casse del comune e contemporaneamente educare i cittadini..


Paola natali su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Fate intervenire le forze dell´ordine


Luisa su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Condivido che certe persone non debbono gestire un lager di questo genere per i poveri animali


Valenziano su Il Parlamento vari una commissione d´inchiesta per accertare chi ha sollecitato l´ONU e lo deferisca alla magistratura per attentanto alla sovranità:
E....l´articolo del Codice Penale che punisce l´ "attentato alla sovranità nazionale" sarebbe il numero??


direttore su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Sig. Andrea per avere informazioni sul corso di apicoltore può farlo chiamando il numero di telefono 388-6926911 oppure inviando una email a: mimmo.barracco80@gmail.com


Andrea su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Quali sono i costi se ci sono del corso? Rilasciate attestato?


Rizzi ivana su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
Buongiorno,non so se sono sulla pagina giusta. Da giorni che chiamo i numeri riportati per il ritiro a domicilio di un vecchio elettrodomestico,nessuno risponde. Come posso fare?. Grazie anticipatamente


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web