Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Salute il 06/12/2013 da Michele Caltagirone

Gruppo 6 GDO Despar, prosegue la protesta

Gruppo
Prosegue lo stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori del Gruppo 6 Gdo. Dopo la giornata di sciopero che si è svolta martedì scorso con una manifestazione a Castelvetrano, la Cgil e la Filcams Cgil continuano a chiedere garanzie sul futuro dell´azienda che gestisce i supermercati Despar (Trapani, Agrigento e in parte Palermo) e i soft discount 6Store e sul mantenimento degli attuali livelli occupazionali.
Intanto, rispetto alle richieste del sindacato, un primo segnale confortante arriva a seguito dell´incontro che si è svolto tra i rappresentanti provinciali, regionali e nazionali della Cgil e i vertici dell´Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.
Per il Gruppo 6 Gdo – azienda recentemente confiscata dopo la condanna definitiva per mafia del proprietario Giuseppe Grigoli – ci sarebbero, infatti, delle trattative con alcuni gruppi imprenditoriali per l´acquisizione dell´intera attività.
Si sta delineando, dunque, un percorso con precise richieste da parte del sindacato che hanno ottenuto disponibilità da parte del prefetto Caruso, direttore dell´Agenzia e dell´avvocato Gemma, commissario del Gruppo 6 Gdo.
Per la Cgil è, infatti, indispensabile che vi siano precise garanzie per la riassunzione di tutto il personale mantenendo la stessa tipologia contrattuali e le stesse mansioni.
“Abbiamo chiesto – ha detto il segretario provinciale della Filcams Cgil Vito Gancitano – che in questa fase transitoria venga garantito il reddito ai lavoratori in coerenza con l´impegno assunto dal ministro Alfano di stanziare un congruo finanziamento per il pagamento delle mensilità pregresse fino a quando non sarà avviata la procedura per la cassa integrazione straordinaria”.
La Filcams Cgil ha, inoltre, chiesto che “anche in regime di cassa integrazione sia garantita la continuità dell´attività lavorativa sia nel centro di distribuzione che nei punti vendita”.
La prossima settimana la Cgil terrà un ulteriore incontro con i rappresentanti dell´Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata per definire le modalità di attuazione del percorso delineato.

 

ALTRE NOTIZIE

“Coronavirus: Confapi dice no alle speculazioni, sì alla prevenzione e al controllo per contrastare gli effetti negativi su export e produttività delle Pmi”
Necessitano misure chiare per la prevenzione e i controlli su luoghi di lavoro che rassicurino tutti sull’efficacia delle azioni del Governo per il co...
Leggi tutto
“L’arte del governare: la geopolitica nell’era della globalizzazione”
Nei mesi di aprile e di maggio si svolgerà a Milano presso la sede milanese dell’associazione Anas (Associazi...
Leggi tutto
Coronavirus Palermo, negativi i dipendenti dell’hotel palermitano dove risiedeva la turista bergamasca
Arrivano notizie rincuoranti da Palermo: i test effettuati sui dipendenti dell’hotel Mercure, dove risiedeva la turi...
Leggi tutto
Sindaco Nicolò Rizzo ritorna sulla questione della scuola Allmayer di Alcamo
«Ogni scuola deve mantenere la propria territorialità, nelle sedi dove opera, cioè le scuole di Alcamo devono rimanere ad Alcamo, quelle...
Leggi tutto
Il primo Hackathon lanciato da Confcooperative Sicilia dedicato ai giovani e alla cooperazione  
Quattro città, quattro eventi, una finale regionale e un montepremi di 10.000 euro! Per ripensare la Sicilia ...
Leggi tutto
 Mafia. Lupo: Pd presente a marcia Bagheria- Casteldaccia
“Il gruppo Pd all’Ars aderira alla ‘Marcia antimafia’ Bagheria-Casteldaccia, promossa dal centro studi Pio La Torre, che si terrà a Bagheria il...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web