Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 22/08/2018 da Direttore

CARABINIERI: NON ACCETTA LA FINE DELLA “STORIA” E PERSEGUITA LA EX. ARRESTATO DAI CARBINIERI.

CARABINIERI:
MAZARA DEL VALLO 
Nel pomeriggio di domenica 19 agosto, gli equipaggi dell’Aliquota Radiomobile e della Stazione dei Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, su richiesta di un privato, sono intervenuti presso un’abitazione di Mazara del Vallo per una lite in famiglia, ove era stato poco prima segnalato G.D., trentenne mazarese, in stato di agitazione, resosi responsabile di un ennesimo atto persecutorio nei confronti della ex fidanzata, anch’essa mazarese, che aveva raggiunto presso la sua abitazione. L’uomo, nel vano tentativo di recupere una storia ormai finita, aveva forzato la porta d’ingresso dell’immobile, prendendola a “calci” e, una volta guadagnato l’ingresso, saliva al secondo piano, non riuscendo fortunatamente ad entrare in contatto con la vittima che, insieme alla madre convivente, si era opportunamente barricata dietro un portoncino chiuso a chiave, attendendo l’arrivo dei Carabinieri che hanno posto fine all’azione delittuosa. 
Il giovane mazarese, alla presenza dei militari, andava in escandescenza e, come se nulla fosse, continuava a proferire minacce di morte nei confronti della ex fidanzata e della madre convivente. Data la gravità degli episodi, il giovane è stato accompagnato in caserma per gli approfondimenti del caso, a seguito dei quali, veniva tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari.
Il giorno successivo l’uomo, incurante della misura precautelare a cui era sottoposto, evadeva dalla propria abitazione per recarsi nuovamente dalla vittima. Tale intento veniva però reso vano dal tempestivo intervento di una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Mazara del Vallo che, avendo riconosciuto subito lo stalker, lo traeva in arresto per il reato di evasione. Sulla base di quest’ultimo accadimento, il G.I.P. del Tribunale di Marsala, nella giornata di ieri, aggravava la misura cautelare a carico dell’uomo, disponendo la custodia cautelare presso il carcere di Trapani.
Dalla ricostruzione della storia della vittima è emerso un grave quadro indiziario; è infatti risultato come il giovane si fosse reso responsabile di una nutrita serie di episodi di pesante interferenza nella vita privata della persona offesa, caratterizzata da un’assillante insistenza e ossessiva ripetitività, in particolare frequentissime telefonate e appostamenti che si sono susseguiti nel tempo, costringendo la ex e la madre convivente a modificare le loro abitudini di vita quotidiana: rarefazione delle uscite da casa e delle frequentazioni sociali, continue sensazioni di imminente pericolo, continuo ricorso a comportamenti diversivi, uscite di nascosto e di breve durata, sensazione costante di essere seguite ed osservate.
La donna sarebbe stata vittima, nel tempo, anche di aggressioni fisiche legate principalmente a motivazioni di morbosa gelosia e culminate in un episodio di violenza durante il quale, l’allora fidanzato convivente, le avrebbe rotto il naso con una testata, procurandole una frattura, a seguito della quale, la donna sarebbe dovuta ricorrere alle cure mediche del caso. 
Anche per tali ragioni, la vittima aveva dovuto abbandonare la convivenza con il fidanzato e trasferire il suo domicilio presso la casa dei genitori ove sarebbero poi continuate le condotte persecutorie fino al giorno dell’arresto operato dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile e della locale Stazione che hanno posto un freno a questa spiacevole storia. 
Il livello di attenzione dei Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo a tutela delle donne e delle cc.dd. fasce deboli - sotto il costante coordinamento del Comando Provinciale dei Carabinieri di Trapani - è sempre altissimo. L’odierno sforzo operativo è frutto di un mirato impegno che i Carabinieri vogliono riporre per tutelare le vittime di tali reati, tra cui vanno certamente compresi i maltrattamenti in famiglia e quelli rientranti nella c.d. violenza di genere. Certamente prezioso è il contributo delle vittime che devono trovare il coraggio di denunciare tali gravi e spiacevoli episodi ed evitare, quindi, di sottovalutare il problema che potrebbe evolversi con conseguenze ben più gravi. La denuncia alle forze dell’ordine oltre a costituire il primo e irrinunciabile step per mettere le Istituzioni a conoscenza di tali fatti reato, consente anche di poter offrire alle vittime un aiuto sempre più efficace e improntato alla tutela delle cc.dd. fasce deboli. 

Mazara del Vallo, 22 agosto 2018

 

ALTRE NOTIZIE

Torna a Palermo l´Easy Jazz project: il concerto alla Chiesa di Santa Maria del Piliere
Metro Harp & Theatre 2^ edizione con la direzione artistica di Francesco Panasci Torna a Palermo, con un doppio appuntamento musicale, l´Ea...
Leggi tutto
Enti locali, Cisl Fp al sindaco di Trapani: “I dipendenti rischiano un danno economico di 500mila euro per inadempienze contrattuali”
I dipendenti del Comune di Trapani rischiano di pagare un conto salatissimo per inadempienze contrattuali che vanno ...
Leggi tutto
Le Vie dei Tesori restaura tre gioielli con il supporto di Lottomatica Holding e dei giovani dell’Università di Palermo
Il contest on line premia le Sfingi dell’Orto Botanico a Palermo un olio della Cappella della Mortificazione a Trapani e la cupola del campanile del C...
Leggi tutto
Strada provinciale 104/a, Marco Orsola (Idd): “Dissesto e incuria permanente. Città Metropolitana intervenga”
Il responsabile dell’Italia dei diritti per la Valle dell’Aniene denuncia le condizioni pietose in cui versa il tratto provinciale che conduce a Rocca...
Leggi tutto
Rifiuti, l´assessore Pierobon: settore frammentato da riformare, con il Piano garantiamo ordine e trasparenza
"Una attività di gestione dei rifiuti frammentata non garantisce economie di scala e un servizio efficiente, e sarà esposta a maggiori r...
Leggi tutto
La Sicilia quarta ai Campionati Italiani a squadre karting
Sul circuito del Sele a Battipaglia la rappresentativa isolana si batte con tenacia e ripete il risultato 2018, vincendo il trofeo della 125 kzn over ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web