Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 12/08/2018 da Direttore

Vittoria di Pollara - Princiotto su Peugeot al Rally del Tirreno

Vittoria
Squillante successo con 6 scratch in prova per l’equipaggio CST Sport sulla 208 T16 della I.M. Promotorsport balzato al comando dalla 4^ PS. Sul podio Nucita - Messina con la Ford Fiesta e Novelli - Castelli su Skoda Fabia. Tra le storiche successo di Filippone - Aliberto su Porsche 911 SC. Una notte di esaltante sport ha elettrizzato le migliaia di spettatori presenti alla gara organizzata meticolosamente da Top Competition

Il palermitano di Prizzi Marco Pollara ed il messinese di Librizzi Giuseppe Princiotto sulla Peugeot 208 T16 R5 hanno vinto il 15° Rally del Tirreno, la gara messinese che si è corsa in notturna, meticolosamente organizzata dall’infaticabile staff della Top Competition e valida per la Coppa Italia 4^ Zona, Campionato Regionale, Trofeo Rally Sicilia e Campionato Siciliano Autostoriche. L’alto livello degli equipaggi in gara ha deliziato le migliaia di spettatori presenti ad ogni fase della competizione con un grande spettacolo, oltre le migliori attese. Grande festa per la partenza e l’arrivo che si sono svolti nella Piazza Matrice di Saponara, centro capofila dei partner della gara, che ha accolto con grande entusiasmo il ritorno del rally, come entusiasti sostenitori sono stati i comuni di Villafranca Tirrena, Roccavaldina e Rometta. Presenti allo start ed al traguardo il testimonial della competizione Andrea Nucita e Daniele Settimo, il Presidente della Commissione Rally di ACI Sport, che ha premiato i primi tre classificati. I due volte Campioni Italiani Junior e 2 Ruote Motrici 2017, portacolori della CST Sport sulla 208 T16 curata dalla I.M. Promotorsport e gommata Pirelli, hanno rimontato dalla 4^ PS portandosi al comando delle operazioni, dopo un efficace intervento della I. M. Promotorsport in assistenza, in cui è stato rivisto il set up della vettura. L’equipaggio ACI Team Italia ed Ufficiale Peugeot nel Campionato Italiano Rally, ha ottenuto ben 6 scrtach in prova vincendo le PS 3, 4, 5, 6, 8, e 9. Per il 22enne ed il 30 con già due titoli tricolori vinti precedentemente nel 2012 e 2013, si tratta della seconda vittoria assoluta in provincia di Messina.

Seconda piazza per l’equipaggio formato dal santateresino Giuseppe Nucita e dal peloritano Maurizio Messina sulla Ford Fiesta R5 della MSport, con cui il duo del Team Phoenix è partito in attacco vincendo le prime due speciali e mantenendo il comando sino alla 4^ prova, chiedendo ed ottenendo sempre il massimo dalla vettura e dalle gomme Michelin, solo qualche noie tecnica nel secondo giro di prove ha costretto l’equipaggio alla difesa che comunque è valsa una ottima seconda piazza per il pilota sempre sul podio nelle ultime tre edizioni, dopo il successo del 2009. Terzi sul podio i tenaci e giovani Danilo Novelli e Michele Castelli il antateresino ed il sempre più esperto copilota nisseno che alla loro prima volta sulla Skoda Fabia R5 preparata da Colombi, hanno vinto la prova speciale 7 e sono sempre stati in lotta per le posizioni di vertice, poi sono balzati sul podio quando Marcello Rizzo e Sergio Scuderi sono usciti di scena per una toccata nell’ultima prova speciale, mentre tentavano di difendere la terza posizione. Fuori dai giochi per una toccata nel crono d’apertura anche Totò Riolo e Gianfranco Rappa sulla Skoda Fabia R5. 

-“E’ stata la mia gara più difficile - ha dichiarato Pollara al traguardo - una competizione molto selettiva. Abbiamo cercato delle soluzioni adeguate per potere attaccare dopo che sullo shakedown avevamo constatato che il feeling con l’auto era ancora da perfezionare. Dalla 4^ prova in poi il lavoro del Team si è rivelato più efficace. Complimenti a tutti gli avversari molto bravi e competitivi”-.

-“Siamo contenti di come abbiamo gestito la gara ed anche per l’ottimo risultato, anche se ci siamo resi conto che difendere il primo posto sarebbe stato arduo - ha spiegato Nucita - un ritorno al volante dopo diverso tempo è stato gratificato dal risultato che condivido con la squadra e la scuderia, in una gara perfettamente organizzata ma assolutamente difficile”-.

-“Ci abbiamo creduto, non abbiamo mai mollato ed il risultato è arrivato - ha commentato Novelli - mi dispiace perché Rizzo non ha tagliato il traguardo, ma eravamo consapevoli di giocarci il 3° posto sull’ultimo crono e di nuovo è arrivato per noi come lo scorso anno”-.

Appena sotto il podio i pugliesi vincitori nel 2016 Giuseppe Bergantino e Michela Di Vincenzo che sulla Ford Fiesta R5 hanno cercato i punti della Coppa Italia 4^ Zona, cercando di evitare rischi inutili, soprattutto dopo il ritiro di RIolo e poi: “Era inutile tentare attacchi contro degli avversari siciliani tanto agguerriti, però venire qui per noi è sempre una festa!”-.

Quinta piazza assoluta e successo tra le due ruote motrici ed in classe R3C per Andrea Nastasi e Giuseppe Cangemi incisivi per l’intera gara con la Renault New Clio. In 6^ e 7^ piazza assoluta i duellanti per il successo in gruppo A e classe A6, vinto al fotofinish e per 3 decimi di secondo dopo 81 Km di prova speciale, dall’esperto pilota di slalom di Torregrotta Domenico Gangemi navigato da Loredana Ordile sulla Peugeot 106, il protagonista del Tricolore slalom è riuscito a contenere gli attacchi del determinato nisseno Gaspare Corbetto e Salvatre Cangemi, anche loro su Peugeot 106, portacolori del Team Project, che hanno recriminato un assetto non perfetto nel prime battute. In ottava posizione hanno vinto il gruppo N con il successo in classe 2000 i nisseni Giovanni Lanzalaco ed Antonio Marchica sulla Renault Clio RS. Il figlio D’arte che alla sua terza gara ha centrato l’importante risultato navigato dall’esperto copilota. Ha rimontato con esperienza fino all 9^ piazza assoluta vincendo la classe Super 1600 l’equipaggio di casa formato da Giuseppe Alioto e Alessandro Anastasi sulla Fiat Punto S1600, malgrado un set up non a posto hanno colto punti importanti per la serie siciliana. Top ten completata da Stefano e Salvatore Liotta, secondi di gruppo N sulla Renault RS. Ottimo successo in classe N2 per il giovane figlio d’arte Giuseppe Oieni che navigato da Giuseppe Condipodaro ed al volante della Peugeot 106 ha finalmente colto un risultato concreto dopo molti episodi sfortunati. Pieno di punti siciliani con il successo in classe A7 per l’agrigentino Nazareno Pellitteri sulla Renault Clio.

Nel 2° Tirreno Historic Rally miglior tempo in assoluto con vittoria in 3°Raggruppamento per i palermitani del Project Team Sandro Filippone e Luigi Aliberto sulla Porsche 911 SC, con cui hanno comandato le operazioni sin dalla 2^ prova, mantenendo incontrastati il comando fino al traguardo. Seconda piazza per l’alcamese Francesco Ospedale navigato da Francesco Gennaro che sulla Volkswagen Golf GTI di 3° Raggruppamento ha vinto il crono d’apertura. Terza piazza di 3° Raggruppamento ed in assoluto per il messinese di Librizzi Renato La Spada sulla Porsche 911 SC che ha scelto per la difficile gara in notturna, affidandosi all’esperienza del messinese Roberto Lo Schiavo alle note. In 4° Raggruppamento successo per Salvatore e Martina Gennuso sulla Peugeot 205 Rally, davanti a Natale Mirabile e Alberto Sturiale su Fiat Ritmo 130. Al traguardo anche la bella Lancia Beta Montecarlo di Giuseppe Romano. Usciti di scena per una noi al cambio sul crono di apertura i corleonesi Antonio Di Lorenzo e Franco Cardella su Porsche 911.

Top ten 15° Rally del Tirreno: 1 Pollara - Princiotto (Peugeot 208 T16) in 51’37”5; 2 Nucita - Messina (Ford Fiesta R5) a 14”4; 3 Novelli - Castelli (Skoda Fabia R5) a 20”6; 4 Bergantino - Di Vincenzo (Ford Fiesta R5) a 1’23”6; 5 Nastasi - Cangemi (Renault New Clio) a 4’26”7; 6 Gangemi - Ordile (Peugeot 106) a 5’08”7; 7 Corbetto Cangemi (Peugro 106) a 5’09”0; 8 Lanzalaco - Marchica (Renault Clio) a 5’20”5; 9 Alioto - Anastasi (Fiat Punto S1600) a 5’40”9; 10 Liotta - Liotta (Renault Clio) a 6’12”1.

2° Tirreno Historic Rally: 3° Raggruppamento: 1 Filippoone - Aliberto (Porsche 911 SC) in 54’02”4; 2 Ospedale - Gennaro (Volkswagen Golf GTI) a 2’43”5; 3 La Spada - Lo Schiavo (Porsche 911 SC) a 5’57”8. 4° Raggruppamento 1 Gennuso - Gennuso (Peugeot 205 Rally) in 1h00’38”4; 2 Mirabile - Sturiale (FIat Ritmo 130 Abarth) a 1’30”3.

 

ALTRE NOTIZIE

La Sicilia quarta ai Campionati Italiani a squadre karting
Sul circuito del Sele a Battipaglia la rappresentativa isolana si batte con tenacia e ripete il risultato 2018, vincendo il trofeo della 125 kzn over ...
Leggi tutto
1° Settimana delle Scienze, Innovazioni, Tecnologiche e Ambiente - SITA-
Partanna, oggi lunedì 2 dicembre fino a domenica 8 dicembre c.m., avrà luogo la 1° Settimana delle Scienze, Inno...
Leggi tutto
Palermo. Diritto allo studio, Fava: «Urgente stanziare almeno 10 mln»
“Negare il diritto allo studio a migliaia di studenti siciliani è un atto criminale, con conseguenze devastanti per l’isola. I fondi disponibi...
Leggi tutto
Trapani: approvate dal Consiglio Comunale le variazioni di bilancio
Con l’approvazione, da parte del Consiglio comunale, delle variazioni di bilancio per la spesa corrente viene portata a compimento la manovra finanzia...
Leggi tutto
Cubeda è d´argento all´Avon Super Master di Sarno su Osella Fa30
Il campione siciliano delle salite conquista il secondo posto in pista nell´ultimo impegno 2019 sul prototipo monoposto a 10 anni esatti dalla s...
Leggi tutto
Rifiuti. Pullara "Scelta di puntare su differenziata fu e resta la più corretta. No a sterile polemica"
“La querelle tra due visioni di gestione del problema rifiuti non deve trascendere in polemica. Il governo Lombardo fece la scelta di puntare su un pi...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web