Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Salute il 31/07/2018 da Direttore

Vela, windsurf, attività stimolanti che fanno bene. Sclerosi Multipla e sport all’aria aperta

Vela,
https://bit.ly/2NYYpYM

Lo evidenzia unŽiniziativa dei ricercatori di FISM e dellŽUniversità degli Studi di Genova

 

Se hai la sclerosi multipla, sport impegnativi come la vela, lŽarrampicata o il windsurf  fanno per te. UnŽiniziativa promossa dalla Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM) e dallŽUniversità degli Studi di Genova ha evidenziato come sport complessi e faticosi possano avere un effetto positivo, stimolando chi li pratica, sia da un punto di vista fisico, sia  emotivo.

LŽevento "MS and sport activity: wind of change" – si è proposto proprio di affiancare allo stimolo fisico degli sport acquatici anche quello emozionale e psicologico che proviene dal contatto col mare e dalle attività legate a questo contesto, e in particolare dalla navigazione a vela.

Come in altre patologie neurologiche, anche nella sclerosi multipla i sintomi di natura sensoriale e motoria, quali le alterazioni posturali, i disturbi della coordinazione e la fatica, sono spesso accompagnati da difficoltà di natura cognitiva e psicologica. Questi aspetti influiscono in misura considerevole sulla qualità della vita di ogni persona, tanto da ridurre lŽeffetto benefico di un trattamento riabilitativo.

Wind of change si è svolto allŽisola dŽElba,  ha avuto una durata di cinque giorni, dallŽ11 al 15 maggio,  ha previsto lŽintroduzione alla pratica della vela su barche piccole, catamarani, un piccolo cabinato, SUP (Stand Up Paddle Surf) e persino il windsurf a persone con SM con bassa disabilità. Ha consentito di mettere alla prova aspetti connessi allŽattività fisica, come esercizi di forza e precisione con gli arti superiori ed inferiori, la capacità di coordinazione motoria ed il mantenimento della postura in condizioni dinamiche; tutto ciò in situazioni in cui è anche necessario un alto livello di attenzione.

AllŽevento hanno partecipato 17 persone con SM. I partecipanti sono stati sottoposti a valutazioni cliniche da parte di personale specializzato in sclerosi multipla, sia allŽinizio che al termine della cinque giorni, dati concernenti le loro abilità sensorimotorie e cognitive e lŽeffetto di questa esperienza sulla motivazione nello svolgere attività fisica nella vita di tutti i giorni.

Ed eccoli i dati di conferma: i partecipanti sono migliorati dopo lŽevento di circa il 10% sia in test che valutano la resistenza durante il cammino che in quelli relativi allŽabilità nel compiere gesti di motilità fine delle mani, senza riscontrare un aumento della fatica.

Aggiungiamo poi una nota che può e forse deve far riflettere: alcuni dei partecipanti allŽevento hanno ripreso attività sportive abbandonate in passato, altri hanno iniziato a praticare gli sport nautici proposti duranti Wind of change e buona parte di loro hanno deciso di fare le proprie ferie scegliendo mete dove è possibile praticare sport.

EŽ di fondamentale importanza ricordare che tutte queste attività vanno svolte con un personale qualificato, che conosca i fondamenti degli sport proposti e quelli della malattia, in modo da proporre queste attività con le modalità adeguate ad ogni persona con sclerosi multipla. Per questo, AISM e FISM in collaborazione con i Corsi di Studio in Scienze Motorie dellŽUniversità degli Studi di Genova, vorrebbero in futuro formare laureati in Scienze Motorie che abbiano questo profilo, per poter offrire ad ogni persona con sclerosi multipla lŽattività sportiva più adatta alle proprie potenzialità.



Cosa è MS and sport activity: wind of change.

Wind of change nasce da una collaborazione tra i Corsi di Studio in Scienze Motorie dellŽUniversità degli Studi di Genova e la Fondazione Italiana Sclerosi Multipla.

Recentemente molti lavori scientifici hanno dimostrato lŽimportanza che attività motorie e sportive svolte in modo costante hanno nellŽalleviare in modo significativo i sintomi della patologia e nel migliorarne la gestione stimolando la neuroprotezione e la genesi di nuove vie e reti neurali.

Le attività più importanti svolte in questo ambito si riferiscono a progetti nati dalle collaborazioni tra alcune università del nord Europa e le associazioni di pazienti di tali paesi. Un esempio è rappresentato dallŽesperienza portata avanti dal Prof. Peter Feys dellŽUniversità di Hasselt, (Belgio, 2015) dal titolo: "A Journey Hiking Through the Desert: A Thematic Analysis of Bodily Awareness and Identity in Patients with Multiple Sclerosis". Il progetto è nato grazie ad una stretta collaborazione tra lŽUniversità di Hasselt, lŽassociazione ŽMove to sportŽ e la ŽMS Society of FlandersŽ con lo scopo di promuovere lŽattività fisica nella sclerosi multipla e dimostrarne la fattibilità anche in contesti estremi. In particolare ha previsto unŽescursione di 16 giorni lungo il deserto della Giordania; accanto alla rilevazione degli effetti del viaggio sui partecipanti e i cambiamenti sulle loro abitudini quotidiane, il progetto prevedeva anche una divulgazione dellŽevento su canali nazionali e internazionali con lo scopo di dimostrare che la patologia può non impedire la partecipazione sociale e lŽadesione ad esperienze anche molto impegnative dal punto di vista psicofisico.

"MS and sport activity: wind of change" ha avuto una durata di cinque giorni e ha previsto lŽintroduzione alla pratica della vela su barche piccole (ad es. Trident , Laser,  Rs Vision e Qba, Laser Pico), catamarani (Hobie Dragoon e Hobie cat Ž16), piccolo cabinato e windsurf. Focus del progetto erano sia gli aspetti di interazione e collaborazione interpersonali, come quelli che si instaurano tra timoniere e prodiere con lŽobiettivo di condurre al meglio lŽimbarcazione, sia di contatto con lŽambiente, dove lŽaspetto fisico ed emozionale dellŽandare per mare si amplifica stimolando sicurezza e autostima. Infine, tra gli obiettivi principali vi era lo studio degli aspetti connessi allŽattività fisica, legati agli esercizi di forza e precisione con gli arti superiori ed inferiori, di coordinazione motoria e di mantenimento della postura in condizioni dinamiche richiesti dalla pratica della vela. Inoltre, grazie a situazioni di necessità quali il cambiamento della direzione del vento o del moto ondoso, vengono stimolati anche processi cognitivi quali attenzione, "problem solving" e "decision making". Tutto questo in condizioni ecologiche e di assoluta sicurezza.

LŽattività si è svolta presso il Centro Velico Naregno dellŽIsola dŽElba, scuola di vela dal 1990, affiliata alla UISP e alla Federazione Italiana Vela (FIV).

Commenti
05/08/2018 - Buongiorno , ho letto per caso questo articolo , sono anch´io malato di sclerosi multipla e pratico windsurf , posso confermare quanto da voi scritto e sapere che esistono iniziative simili mi riempie il cuore , se aveste bisogno di una mano non esitate a contattarmi se posso volentieri (roberto)

 

ALTRE NOTIZIE

MARSALA: EVADE DAI DOMICILIARI E RAPINA UN UOMO. ARRESTATO DAI CARABINIERI.
I Carabinieri della Compagnia di Marsala hanno tratto in arresto - per il reato di rapina - il 42enne marsalese CULICCHIA Massimiliano, già not...
Leggi tutto
NASCE ERICE FANTASY, SABATO E DOMENICA IL BORGO ERICINO SI TRASFORMA
Il 24 e 25 lo splendido borgo medioevale di Erice è pronto ad accogliere per la prima volta l´Erice Fantasy, un turbinio di spettacoli, g...
Leggi tutto
La trapanese Stefania Auci chiude la rassegna InChiostro d’Autore
20 agosto 2019 - Chiude la rassegna InChiostro d’Autore, venerdì 23 agosto, la trapanese Stefania Auci, con il successo letterario I leoni di S...
Leggi tutto
A SAN VITO LO CAPO un weekend di sport, animazione e la musica di Radio DEEJAY
Dopo aver percorso la Penisola da nord a sud il Villaggio Vacanze itinerante più celebre d’Italia giunge a SAN VITO LO CAPO, tappa conclusiva d...
Leggi tutto
Arrestato a Custonaci Nigeriano per minaccia ai Carabinieri
Nella serata di ieri, intorno alle ore 19:00 circa, in località Custonaci (TP), i Carabinieri della locale Stazione diretti dal Maresciallo Vit...
Leggi tutto
Ancora un turista in difficoltà nella Riserva dello Zingaro: interviene l’82° Centro C.S.A.R.
Ancora una missione di soccorso per gli equipaggi del soccorso aereo dell´Aeronautica Militare, impegnati nel soccorso di un trentaduenne di Bar...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ŽCampagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019Ž. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ŽCampagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019Ž. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ŽOrlando veloce a iscrivere migranti allŽanagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchiaŽ:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ŽDal M5S infinita ipocrisia verso MiccichèŽ:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web