Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 26/11/2013 da Michele Caltagirone

Trapani, per i consiglieri Vassallo e Carpitella la Tares ´è una scelta sofferta ma necessaria´

“Una decisione molto sofferta, adottata solo ed esclusivamente per il bene della nostra città”. Il consigliere comunale di Trapani, Andrea Vassallo, è intervenuto in merito alla recente approvazione da parte dell’assemblea di Palazzo Cavarretta delle tariffe della Tares, la nuova tassa sui rifiuti solidi urbani, che comporterà una serie di aumenti rispetto al passato che ovviamente gravano sui cittadini trapanesi. Vassallo specifica comunque che “pur nella sua contestata rigorosità, il regolamento del tributo, imposto da una legge nazionale e già approvato dal Consiglio qualche mese addietro, ha previsto meccanismi di esenzione ed abbattimenti per complessivi 260.000 euro che l’amministrazione ha inserito nel bilancio a salvaguardia delle famiglie meno abbienti. La gravità della situazione economica del paese, che ha determinato negli ultimi anni una riduzione progressiva e sempre più cospicua dei trasferimenti di risorse finanziarie sia statali che regionali, impone ai comuni, compreso il nostro, di autofinanziarsi con i tributi comunali come l’I.M.U., l’addizionale comunale I.R.PE.F. ed, appunto, la Tares. Questo – ha aggiunto l’esponente del gruppo dei Socialisti-Riformisti - significa che se i comuni vogliono sopravvivere e continuare ad erogare servizi, è inevitabile che essi debbano innalzare i tributi locali per reperire le risorse loro necessarie”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche le dichiarazioni della consigliera Tiziana Carpitella, perfettamente in linea dunque con il compagno di partito. “È facile puntare il dito - ha sottolineato - contro chi sostiene questa amministrazione, da parte dei consiglieri dell´opposizione. I governi Monti e Letta hanno ridotto i fondi e ora tocca alle amministrazioni risolvere i problemi chiedendo sempre più tasse ai cittadini. I sindaci devono decidere se cancellare i servizi o andare in contro alla bancarotta, spendendo soldi che non hanno, emettendo fatture che non salderanno mai. Ma il 2013 è un anno particolare siamo alla fine di novembre e molti comuni italiani non hanno ancora approvato il bilancio di previsione per l´anno in corso. Non l´hanno fatto – prosegue - perch´ il governo continua a cambiare le regole e a tagliare i fondi, quindi i sindaci non sanno quanti soldi hanno a disposizione e sono costretti a tassare i cittadini per far fronte alle spese. La verità a mio avviso è che i comuni italiani vanno aiutati perchè non riescono più a sopravvivere. Spero – conclude Tiziana Carpitella - che i cittadini possano capire il disagio provato dai consiglieri della maggioranza ad approvare la delibera riguardante la TARES”.

 

ALTRE NOTIZIE

ANIEM Sicilia: impignorabilità dei beni mobili e immobili d´impresa
Ore 16:00- si apre, oggi 23 settembre 2014, all’Assemblea Regionale Siciliana, il dibattito su un tema tanto caldissimo quanto ovvio: la non pignorabi...
Leggi tutto
GUP Palermo: Rinvia a giudizio il Presiente della Regione Siciliana Rosario Crocetta
Il Presidente della regione Siciliana ,Rosario Crocetta, è stato rinviato a giudizio dal Gup di Palermo per l’accusa di diffamazione nei...
Leggi tutto
Aeroporto di Birgi: “Marsala onorerà gli impegni”.
Questa mattina, a Palazzo VII Aprile, si è svolto un incontro ufficiale tra una delegazione socialista e il commissario straordinario del Comun...
Leggi tutto
Il Comune di Erice ricorda il giovane Alessandro Gulotta.
Breve cerimonia, stamattina, in occasione dell’ottavo anniversario della tragica morte del giovane ericino Alessandro Gulotta, donatore di orga...
Leggi tutto
Favignana. Concluso il Laboratorio sul mare di Marevivo
Si è concluso nei giorni scorsi il progetto di educazione ambientale “Laboratorio sul mare”, realizzato dall’Associazione Marevivo Leggi tutto
Accademia Origami. Da un bene confiscato rinasce la musica
Musica di Casa Nostra”. Si potrebbe definire cosi il percorso avviato dalla Accademia Origami che fa parte del Gruppo Saman, all’intern...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

pammilo su Giuseppe Carnese (FI). Lettera aperta sull’Aeroporto di Birgi:
A parte che Vito ha ragione sul (marsalese) Ombra, ma come si fa a definire ´futili beghe´ le questioni circa l´adeguatezza delle rete di collegamenti da e per l´aeroporto? In ogni caso, finch´ si scriverà ´difesa dell´aeroporto di Birgi´ e si leggerà, invece, ´difesa delle tratte Ryanair´, non se ne verrà a capo. Anche perch´ Carnese, tra le altre cose, trascura il non trascurabile dettaglio che Birgi è soprattutto un aeroporto militare. E Ryanair lo sa.


VITO su Giuseppe Carnese (FI). Lettera aperta sull’Aeroporto di Birgi:
QUALCHE ANNO FA, IL PRESIDENTE OMBRA APPARIVA QUASI QUOTIDIANAMENTE IN TV E LE NOTIZIE SULL´AEROPORTO ED AL SUO CONTINUO SVILUPPO ERANO ABITUDINARIE ; VI CHIEDO : DA QUANDO C´E IL NOVO PRESIDENTE CASTIGLIONE, AVETE MAI SENTITO UNA NOTIZIA O AVETE VISTO QUESTA PERSONA APPARIRE IN TELEVISIONE A RAPPORTARE SULL´AEROPORTO ???? MAI !!!!!!! MEDITATE GENTE !!!!!!!!!!!


VITO su Scadenza contratto della Trapani Servizi Spa. Sindacati preoccupati.:
NON PENSO CHE TAGLIANDO IL 10% DEI FONDI DESTINATI ALLA PULIZIA DELLE STRADE SI POSSA PEGGIORARE UNA SITUAZIONE IGIENICA DELLA CITTA´ DI CUI SI VERGOGNEREBBERO ANCHE GLI ABITANTI DEL BURUNDI (OVVIAMENTE SENZA OFFESA PER IL BURUNDI) !!!!!!!!!


Giovanni S. su Peschereccio di Mazara del Vallo sequestrato dalle autorità Tunisine.:
Nell´attesa che le autorità´ tunisine dissequestrino il nostro peschereccio, rispediamo indietro qualche centinaio di clandestini tunisini generosamente ospitati inSicilia a spese nostre. Fra l´altro, secondo le testimonianze di alcuni amici poliziotti , i clandestini tunisini sono tra i piu´ violenti e i meno propensi a rispettare le leggi. Che ritornino al loro Paese !


VITO su Scadenza contratto della Trapani Servizi Spa. Sindacati preoccupati.:
AI SINDACATI, SIAMO SICURI, NON NE FREGA ALCUNCHE´ ; SIAMO, NOI CITTADINI, I PREOCCUPATI PER I TAGLI CHE FARANNO AI GIA´ SEVIZI DA TERZO MONDO (SENZA OFFESA PER IL TERZO MONDO) CHE VI SONO NELLE NOSTRE CITTA´ !!!!!!!


VITO su Ordine dei Medici. Criticità ospedali trapanesi:
PER FAVORE, ALMENO PER LA SANITA´ PUBBLICA, METTETE NEI POSTI DI RESPONSABILITA´ GENTE DI MESTIERE E CHE NE CAPISCA E NON PERSONE INSCRITTE A PARTITI POLITICI O ROTARY VARI !!!!!!!!!!!


MISTER FLOYD su Romano. No a Crocetta, Si al voto anticipato.:
Con la destra cadremo dalla padella alla brace!! Sopratutto se eleggiamo i rettori (LEGGASI BARONI )!!


ex villegiante su Rynair. Tranchida indignato per il taglio di tratte.:
Erice Vetta è diventata un paese solo per consumatori dei bar e dei dolciumi! Tutto il resto non esiste più! Pullman con 50 persone che restano 4 ore al massimo e via! Come è stata ridotta Erice ! Usa e getta!


Cittadino Stanco su Scadenza contratto della Trapani Servizi Spa. Sindacati preoccupati.:
D´Angelo lascia stare! Lo sanno pure i gatti randagi che non accadrà nulla! Non si può continuare a spremere i cittadini per non fare una corretta e sana gestione della società! Ci sono degli sprechi ben noti, adesso è il momento di dire basta. A casa i fannulloni nascosti!


italy su Il Governo Renzi riapre la questione dell’inutile Ponte sullo Stretto:
se a istanbul o san francisco avessero ragionato come voi a quest´ora non avrebbero più turisti di Roma, tutto lì a che serve il ponte sullo stretto


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 4/2008 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

powered by
First Web