Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 26/11/2013 da Michele Caltagirone

Trapani, per i consiglieri Vassallo e Carpitella la Tares ´è una scelta sofferta ma necessaria´

“Una decisione molto sofferta, adottata solo ed esclusivamente per il bene della nostra città”. Il consigliere comunale di Trapani, Andrea Vassallo, è intervenuto in merito alla recente approvazione da parte dell’assemblea di Palazzo Cavarretta delle tariffe della Tares, la nuova tassa sui rifiuti solidi urbani, che comporterà una serie di aumenti rispetto al passato che ovviamente gravano sui cittadini trapanesi. Vassallo specifica comunque che “pur nella sua contestata rigorosità, il regolamento del tributo, imposto da una legge nazionale e già approvato dal Consiglio qualche mese addietro, ha previsto meccanismi di esenzione ed abbattimenti per complessivi 260.000 euro che l’amministrazione ha inserito nel bilancio a salvaguardia delle famiglie meno abbienti. La gravità della situazione economica del paese, che ha determinato negli ultimi anni una riduzione progressiva e sempre più cospicua dei trasferimenti di risorse finanziarie sia statali che regionali, impone ai comuni, compreso il nostro, di autofinanziarsi con i tributi comunali come l’I.M.U., l’addizionale comunale I.R.PE.F. ed, appunto, la Tares. Questo – ha aggiunto l’esponente del gruppo dei Socialisti-Riformisti - significa che se i comuni vogliono sopravvivere e continuare ad erogare servizi, è inevitabile che essi debbano innalzare i tributi locali per reperire le risorse loro necessarie”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche le dichiarazioni della consigliera Tiziana Carpitella, perfettamente in linea dunque con il compagno di partito. “È facile puntare il dito - ha sottolineato - contro chi sostiene questa amministrazione, da parte dei consiglieri dell´opposizione. I governi Monti e Letta hanno ridotto i fondi e ora tocca alle amministrazioni risolvere i problemi chiedendo sempre più tasse ai cittadini. I sindaci devono decidere se cancellare i servizi o andare in contro alla bancarotta, spendendo soldi che non hanno, emettendo fatture che non salderanno mai. Ma il 2013 è un anno particolare siamo alla fine di novembre e molti comuni italiani non hanno ancora approvato il bilancio di previsione per l´anno in corso. Non l´hanno fatto – prosegue - perch´ il governo continua a cambiare le regole e a tagliare i fondi, quindi i sindaci non sanno quanti soldi hanno a disposizione e sono costretti a tassare i cittadini per far fronte alle spese. La verità a mio avviso è che i comuni italiani vanno aiutati perchè non riescono più a sopravvivere. Spero – conclude Tiziana Carpitella - che i cittadini possano capire il disagio provato dai consiglieri della maggioranza ad approvare la delibera riguardante la TARES”.

 

ALTRE NOTIZIE

31° anniversario della strage di via Pipitone Federico
In occasione del 31° anniversario della strage di via Pipitone Federico, in cui persero la vita il Consigliere Istruttore Rocco Chinnici, i carabinier...
Leggi tutto
AMMI Trapani:Borsa di studio Tina Garaffa
Venerdì 25 luglio l´ Associazione AMMI ( Associazione Mogli Medici Italiani) sezione di Trapani , nei locali dell´Hotel Tirreno di Pizzolungo, ...
Leggi tutto
Buseto Palizzolo: VII SAGRA della BUSIATA
A Buseto Palizzolo, la busiata per tre serate sarà la grande protagonista di una entusiasmate quanto acclamatissima Sagra, giunta alla sua VII ...
Leggi tutto
Confimi Impresa Sicilia : In finanziaria regionale gli ex Consorzi ASI
Vivo compiacimento esprime Ninni D’Aguanno - Presidente Confimi Impresa Sicilia -per l’inserimento in finanziaria 2014 della Regione Sicilia dell’Art....
Leggi tutto
Renzi: Riforma Camera di Commercio di Trapani
Il personale della Camera di Commercio di Trapani è in fermento per la riforma del sistema camerale lanciata dal Governo nazionale. Una delegaz...
Leggi tutto
Giulia Adamo si dimette da Sindaco di Marsala
Il Sindaco della Città di Marsala, on. Giulia Adamo, ha rassegnato poco fa le dimissioni ufficiali dalla carica di primo cittadino nelle mani d...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Filippo su Renzi: Riforma Camera di Commercio di Trapani:
E se vi siete detti non sta succedendo niente, le fabbriche riapriranno, arresteranno qualche studente convinti che fosse un gioco a cui avremmo giocato poco provate pure a credevi assolti siete lo stesso coinvolti.


giuseppe ingardia su Renzi: Riforma Camera di Commercio di Trapani:
la riforma in atto % delle attuali con abbattimento del 50% dei diritti camerali, è una sempolificazione e riduzione di costi poer le piccole imprese italiane. già 12 uniopni regfiopnali camerali hanno predisposto le proposte di riassetto con previsioni di accorpamento conseguenti. La sicilia ivece si attesta su una tardiva quanto miope difesa dell´esistente, fino a mobilitare strume4ntalmente i dipendenti, che comunque avebbero tutelati i propri diritti.


Mozzo50 su Riflessioni politiche sulla mozione di sfiducia al sindaco di Trapani:
Certo che i politici sono incredibili.Un giorno si è uno no sfiduciano il sindaco Damiano.Eppure sanno che il snidato ha diritto per tutto il mandato di vita e di morte su tutto.Puo´ avvicendare assessori prendere decisioni in solitario etc etc.Allora perch´´ far perdere tempo al manovratore?Forse per mettersi in mostra?Il sindaco come i politici saranno giudicati alle elezioni.Lasciatelo lavorare,così´ non avrà´ scuse se non riesce a fare il suo programma.


ziopino su Trapani, sfiducia a Damiano: Fazio passa al contrattacco:
Mi piacerebbe che quella firma fosse vera: si dimetta Vito Damiano. La sua gestione amministrativa è indecente. La Città ha già votato la mozione di sfiducia, è solo lei che fa finta di non vedere.


Giuggiola su Arresto don Librizzi, le dichiarazioni del vescovo di Trapani:
Certo, a fronte di immigrati violentati e usati in modo becero, il nostro Vescovo ci chiede di pregare non per le vittime, ma per i preti e in particolare per Don Sergio. Mi spiace ma per lui non preghero´ e sarebbe bene che la Diocesi reagisse in modo piu´ forte a tutto questo, senza mettersi sempre al primo posto tra le preghiere dei fedeli!


ciccio tasca su Erice, inaugurata la prima sezione delle ´Socialiste di Sicilia´:
Il sig. N. oddo potrà essere contento di questo bellissimo risultato raggiunto.....(vedere i presenti alla manifestazione)......


marco su Trapani, sfiducia a Damiano: Fazio passa al contrattacco:
Manuelo, ma di che parliamo? Fazio in questi 2 anni non ha fatto un bel niente, le ultime proposte fatte si sono basate su problemi che hanno avuto un eco nei media e che potevano portargli un po´ di visibilità...vedi fardelliana e lugio musicale.


VITO su Petizione online per chiedere il cambio al vertice dell´Airgest:
CONSIDERANDO CHE, DA QUANDO E´ STATO INSEDIATO IL NUOVO PRESIDENTE DELL´AIRGEST, L´AEROPORTO DI "TRAPANI BIRGI" HA PERSO VOLI E PASSEGGERI, E´ AUSPICABILE UN CAMBIAMENTO RADICALE RIMETTENDO OMBRA CHE STAVA FACENDO VERAMENTE BENE, CON INTELLIGENZA ED IMPEGNO IL SUO LAVORO !!!


myryam su Trapani, la lettera dell´ex assessore De Maria ai cittadini:
Semplice dire che i problemi dovevano risolvergli gli altri assessorati e che non ci sono soldi...(chissà come dovrebbero fare gli altri ad assicurare manutenzione delle palestre, etc) . La verità è l´incompetenza che improvvisati amministratori mostrano: ci sono una marea di fondi europei che aspettano di essere spesi: quanti ne avete richiesti, che e quanti progetti avete presentato ?Quali sono le vostre idee di sviluppo ? (dire turismo non vale, si dovrebbe dire pure come....)


TheJump su Trapani, la lettera dell´ex assessore De Maria ai cittadini:
Ma per piacere.... ha fatto bene a dimettersi, almeno questo..


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Trapani n° 273 del 17/10/2001 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Copyright © 2013    TrapaniOk - Via G. Errante, 3 - 91100 Trapani - P.IVA: 02446660819 - Tel. (0923) 22511 - Cell. 338 2270597

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

powered by
First Web