Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 10/01/2018 da Direttore

Buone pratiche per l´integrazione dei migranti: lo Sprar di Marsala gestito dal Consorzio Solidalia selezionato per un progetto europeo

Buone
Lo scorso dicembre una rappresentanza del Consorzio Solidalia di Trapani ha partecipato, presso l´Associazione Centro Astalli a Roma, al seminario conclusivo del progetto "I Get You- Promoting best practices to prevent racism and xenophobia toward forced migrants through community building", cofinanziato dal Programma Diritti Uguaglianza e Cittadinanza (REC) dell´Unione Europea.

Incontro, partecipazione, sensibilizzazione, educazione, sostegno, intercultura, dignità, ospitalità, sostenibilità e innovazione: sono le iniziative di community building (letteralmente iniziative di costruzione di comunità), alla base della realizzazione delle attività di progetto.

All´incontro è stato presentato il volume "I Get You - Buone pratiche di integrazione di migranti forzati attraverso il community building". Si tratta di un lavoro di ricerca per scovare le buone pratiche sull´integrazione in Europa, affinché possano essere replicate e adattate ai sistemi nazionali. Grazie ai risultati della ricerca "I Get You" è stato possibile evidenziare che le iniziative di community building incoraggiano incontri tra cittadini e migranti e promuovono modelli originali di collaborazione tra cittadini e autorità locali. Le iniziative su scala ridotta e ben inseriti negli specifici contesti territoriali cambiano anche il modo in cui i cittadini e le amministrazioni interagiscono. I migliori risultati per incoraggiare l´inclusione sociale per migranti forzati e i rifugiati si ottengono quando le autorità locali e i cittadini lavorano insieme per costruire società inclusive in cui tutti siano valorizzati. La ricerca I Get You documenta che, sia pure in un momento di grandi contraddizioni, è in atto un cambio di paradigma nella protezione, accoglienza ed inclusione nel contesto Europeo.

In questo quadro generale si colloca l´iniziativa realizzata grazie ad una sinergia fra Comune di Marsala, il Progetto SPRAR Marsala "I Colori del Mondo" gestito dal Consorzio Solidalia e l´Università di Palermo, sulle Campagne Scavo dell´isola di Mozia, condotte dal Prof. Gioacchino Falsone.

Grazie a dei tirocini formativi e ad una bellissima collaborazione tra Solidalia, Amministrazione ed Università, i rifugiati hanno potuto cosi apprendere le tecniche necessarie ad essere coinvolti nella missione archeologica come membri attivi. Madia, un giovane rifugiato del Senegal racconta che prima della formazione non conosceva neanche il significato della parola italiana "archeologia", ha dovuto cercarla su internet. Nella sua intervista ha più volte sottolineato come questa esperienza abbia avuto in forte impatto nella costruzione della sua autonomia, specialmente dal punto di vista della socializzazione con gli italiani della sua stessa età. Madia continua dicendo: "mi hanno sempre fatto credere che avrei potuto farlo! E´ stata una sensazione speciale stare in contatto con molti ragazzi e ragazze italiane ed avere la possibilità di mostrare loro quello che so fare. Gli insegnanti mi hanno detto che ho imparato più degli altri studenti con più anni di esperienza. Sono stato davvero orgoglioso di sentirlo". Sabrina Accardo, Coordinatrice del Progetto SPRAR, sottolinea come questa intesa trasversale con più attori del territorio, faccia parte di una strategia più generale che caratterizza il Progetto Sprar Marsala e il lavoro fatto in questi anni sul territorio grazie alla collaborazione dell´Amministrazione locale: "l´obiettivo è quello di creare nuove partnership sul territorio, al fine di facilitare percorsi d´inclusione per i rifugiati che decidono di stabilirsi sul nostro territorio e investire sia da un punto di vista relazionale umano, ma anche lavorativo ed economico. Essere stati selezionati – prosegue Accardo - per aver realizzato un´attività definita come Buona Prassi, insieme ad altre cinque realtà in tutta Italia ed aver portato la nostra esperienza a livello Europeo premia il nostro costante tentativo di pensare al di fuori degli schemi, di provare nuove possibilità, cercando sempre nuove collaborazioni anche con partner che non sono direttamente coinvolti nell´accoglienza dei rifugiati".

 

ALTRE NOTIZIE

GRAZIE AL CONTRIBUTO DI FEDERFARMA PALERMO NASCE IL PRIMO AMBULATORIO D’ITALIA PER LA CURA DELLA LEUCEMIA IN GRAVIDANZA E IN ETA’ FERTILE.
L’INIZIATIVA E’ NATA DOPO IL PRIMO CASO AL MONDO DI PARTO E GUARIGIONE
Libertas, ultima dell´anno in casa con sorprese
Si gioca domenica prossima al “PalaTreSanti” l’ultima gara del 2018 del campionato di basket di serie C Silver. Ad A...
Leggi tutto
Pall.Trapani: I numeri di Biella
Ambiente sempre carico, i vari giovani del vivaio che crescono, quel basket aggressivo e veloce che è ormai u...
Leggi tutto
ENTELLO VOLLEY: VERSO LA 6^ GIORNATA
Si va verso la sesta giornata nei rispettivi campionati di Serie D per le due compagini dell´Erice Entello, che sara...
Leggi tutto
Erice - CHIUSURA DEL REPARTO NASCITE CLINICA S.ANNA: LA PREOCCUPAZIONE DEL SINDACO DANIELA TOSCANO
Esprimo la mia fortissima preoccupazione dopo aver appreso dalla stampa la notizia della imminente chiusura del repa...
Leggi tutto
MILITARE: AVVICENDAMENTO AL COMANDO MARITTIMO SICILIA
Segui le novità della #MarinaMilitare live su Twitter (@ItalianNavy #ProfessionistiDelMare #ilTuoFuturo&eg...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Francesco su MARSALA. CENTRO STORICO AREA PEDONALE:
In altre vie i mezzi di soccorso e di polizia nonch´ ai residenti, mentre per i residenti della Via Caturca, considerati per cittadini di serie B possono morire, in quanto se qualcuno ha un malore lo devono avere nelle ore diurno. Aprite la predetta Via ; state facendo un illecito. Grazie per averci seppelliti. Il turismo a Marsala arriva anche con la Via Caturca aperta. Preoccupatevi più per i residenti e non per i ristoranti. Auguratevi che non succeda mai nulla. Non sottovalutate


direttore su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Provi a scrivere al Comune: comunicazione@comunecustonaci.it


Spada vito su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Buongiorno vorrei sapere come candidarmi per i cantieri di lavoro del comune di custonaci. Nell´attesa della vostra cortese risposta invio distinti saluti


aldo castellano su Trapani - Controlli della Polizia Municipale su uso cellulare durante guida:
Solo 5? La città ne è piena, come pure dei trasgressori del semaforo e di quelli che parcheggiano all´angolo delle strade, dopo le strisce blu. Con le contravvenzioni si potrebbe impinbguare le casse del comune e contemporaneamente educare i cittadini..


Paola natali su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Fate intervenire le forze dell´ordine


Luisa su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Condivido che certe persone non debbono gestire un lager di questo genere per i poveri animali


Valenziano su Il Parlamento vari una commissione d´inchiesta per accertare chi ha sollecitato l´ONU e lo deferisca alla magistratura per attentanto alla sovranità:
E....l´articolo del Codice Penale che punisce l´ "attentato alla sovranità nazionale" sarebbe il numero??


direttore su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Sig. Andrea per avere informazioni sul corso di apicoltore può farlo chiamando il numero di telefono 388-6926911 oppure inviando una email a: mimmo.barracco80@gmail.com


Andrea su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Quali sono i costi se ci sono del corso? Rilasciate attestato?


Rizzi ivana su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
Buongiorno,non so se sono sulla pagina giusta. Da giorni che chiamo i numeri riportati per il ritiro a domicilio di un vecchio elettrodomestico,nessuno risponde. Come posso fare?. Grazie anticipatamente


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web