Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 08/01/2018 da Direttore

Libertas più forte delle avversità. Vittoria in casa del CUS Catania

Libertas
In attesa di Trevisano e con le perduranti assenze di Andrè e Provenzano, la Libertas centra un’importantissima vittoria, la sesta stagionale, e riprende a sognare la zona play-off. Vincere sul parquet del Cus Catania, e anche in doppia cifra, non è assolutamente cosa da poco. Gli etnei, seppure ancora alla caccia della prima vittoria in campionato, rappresentano un banco di prova non indefferente e sono sempre riusciti a creare seri grattacapi a tutte le squadre passate dal PalaCus. E poi le individualità di Lo Faro e Alescio, nonché lo splendido 2001, Nicolò Mazzoleni, rendono “pan per focaccia” a tutti quanti.
Ma la Libertas vista ieri, nonostante le assenze e le scorie della gara perduta malamente a Giarre tre giorni prima, ha nuovamente palesato carattere, capacità di reazione, lucidità nei momenti difficili e ottime performances individuali. Quattro atleti in doppia cifra, Calò su tutti a quota 30 con due “bombe” consecutive nel finale, poi l’indomabile Ranalli, l’eccellente Manfrè e il giovane Amato con le sue penetrazioni devastanti.
In avvio di match Alcamo subisce le iniziative di Mazzoleni e di Alescio nonché i centimetri di Bonaccorsi. Calò e Ranalli, però, sfruttano la loro esperienza e si caricano la squadra sulle spalle portandola, in chiusura del primo periodo, avanti di quattro lunghezze.
Il secondo mini-tempo registra l’ottimo impatto con il match di Bottiglia (sei punti in pochi minuti) e il massimo vantaggio per gli alcamesi che volano sul 33 – 23. Qui si inceppano entrambe le squadre e poi è il Cus Catania a ritrovare la via del canestro e a salire a soli quattro punti di ritardo. Ultimi secondi ma Calò fa 0 su 2 nei liberi e Alescio, con parecchia fortuna, infila allo scadere il canestro del -2.
Dopo l’intervallo lungo e con una situazione falli molto pesante per i ragazzi di coach Ferrara, arriva il frangente di grandissima difficoltà per la Libertas. Sembra di rivedere il terzo periodo di Giarre ma la squadra, quando appare sul punto di sfaldarsi, si ricompatta: difesa e punti di Amato, Manfrè e Ranalli raddrizzano il risultato.
Alcamo non si ferma più e sono adesso i catanesi a subire la scure dei falli. L’apoteosi arriva negli ultimi 100 secondi con le due consective triple di Marco Calò che firma un bel “trentello” nonostante nessun allenamento a causa dei postumi influenzali.
Con questo successo la Libertas si allontana dagli utlimi due posti della classifica e si mantiene attaccata al carro dei play-off. Vincere dopo l’ennesima “settimana d’inferno” assume un’importanza ancora più rilevante in attesa che la sfortuna decida di puntare altrove.

Cus Catania - Libertas 74-85 parziali 21-25. 17-15. 16-18. 20-27
CUS: Lo Faro 24. Monastra. Arcidiacono. Vasta 2. Cuccia. Fichera. Bonaccorsi 13. Alescio 20. Chisari 2..Mazzoleni 13. All. Russo
LIBERTAS: Genovese. Ranalli 19. Marcianó. Bottiglia 6. Caló 30.. André ne. Milana ne. Manfré 17. Amato 13. Agrusa. Accardo. Farina ne. All Ferrara

 

ALTRE NOTIZIE

TENNIS: IN CORSO IL TORENO OPEN “CITTA DEL SALE” AL CT TRAPANI
Tra tanta passione, divertimento e duro lavoro, è iniziato al Circolo Del Tennis di Trapani l’annuale torneo ...
Leggi tutto
TRAPANI: EVADE DAI DOMICILIARI SUBITO DOPO IL CONTROLLO. ARRESTATO DAI CARABINIERI
Nella giornata di domenica 14 i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Trapani traevano in arresto pe...
Leggi tutto
Mazara. Grido di disperazione degli armatori Lo Nigro proprietari del Daniela L.
Nota del Sindaco Cristaldi ai Ministri degli Esteri e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali
Leggi tutto
ATTO INTIMIDATORIO CONTRO LA VICE SINDACA DI GRATTERI. LA SOLIDARIETA’ DELL’ANCI SICILIA
“Esprimiamo la nostra piena solidarietà alla vice sindaca di Gratteri, Antonella Porcello, per il vile atto i...
Leggi tutto
Trapani: la Polizia di Stato sequestra 5.3 kg di cannabis, un’arma clandestina ed effettua due arresti.
Nel fine settimana, personale della Squadra Mobile di Trapani e del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Sta...
Leggi tutto
Controlli della Polizia Municipale. Venerdì contestate 88 violazioni al codice della strada
Continuano i controlli della Polizia Municipale per violazione del Codice della Strada che spesso creano disagi ai c...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Vittorio Carcò su Accademia di Sicilia - Convegno sul tema Aspetti diagnostici, eziologici e terapeutici dell´acufene:
Vorrei sapere se è possibile avere copia delle relazioni, sotto qualsiasi forma e ovviamente con le spese, comprese quelle del´eventuale spedizione, a mio carico. a mio carico..Grazie comunque per l´eventuale riscontro..Vittorio Carcò - Vico La palma,6 -09126 CAGLIARI tf.3280744108


Salvatore Bartolone su MARINA MILITARE: CONSEGNA DELLA BANDIERA DI COMBATTIMENTO A NAVE RIZZO A MILAZZO (ME):
Evento eccezionale. Oltre al ricordo del nostro caro Comandante, Luigi Rizzo, viene anche ricordata la sua impresa.Sono onorato di essere milazzese ed italiano.


AMACA su Il Servizio militare obbligatorio la c.d. leva era un grande momento di formazione e di crescita, era quel momento che sanciva la maturità "l´emancipazione" delle persone:
Molti giovani partivano sani e tornavano a casa DROGATI dopo 19 anni si sta scoprendo la VERITA´ sulla morte del Paracadutista SCIRE di Siracusa ( Laureato in Giurisprudenza) allora Ministro della Difesa Sergio MATTARELLA.


Simona Buts su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
sono una docente esiliata con 2 figli...dall´Abruzzo a Finale Emilia...per mantenere il mio posto ho dovuto lasciare i miei figli e vivere in condizioni di estrema difficolta´ dive ogni dignita´ e´ calpestata...spero tutto cio´ finisca presto e possa tornare a lavorare con serenita´ accanto ai miei figli di 12 e 14 anni


Scicolone Stefania su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
Spero che il ministro attui quanto sostiene. È necessario che questo incubo finisca al più presto. Troppi sono i disagi economici e psicologici che questo trasferimento ci ha causato. Ci aiuti ministro per favore. Ve ne saremo eternamente grati.


Giorgio su Nave Diciotti. Appello di Fava, Bartolo, Nicolini e Viviano al Presidente della Repubblica:
signor presidenteLei è il capo delle forze armate è Lei che come l´altra volta aiuti lo sbarco ne ha la possibilità.Grazie e mi scusi se l´ho disturbata


a su GAIA ANIMALI & AMBIENTE SI COSTITUIRA’ PARTE CIVILE:
GRAZIE SIETE MERAVIGLIOSI


Ludovico Vinci su Mazara del Vallo - XVI° Edizione, il Blues & Wine Soul Festival – Joe Castellano Band:
Come preannunciato ci sarò. Un caro abbraccio con tanti in bocca al lupo.


ELENA DODESINI su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
inammissibile che nell era della globalizzazione si permetta lo sbando di un aeroporto che se pur piccolo aveva un movimento eccezionale di viaggiatori e turisti che incrementavano tantissimo l economia di TUTTA la PROVINCIA di TRAPANI. solo e sopratutto in Sicilia possono avvenire queste coseVERGOGNA!


roberto su Vela, windsurf, attività stimolanti che fanno bene. Sclerosi Multipla e sport all’aria aperta:
Buongiorno , ho letto per caso questo articolo , sono anch´io malato di sclerosi multipla e pratico windsurf , posso confermare quanto da voi scritto e sapere che esistono iniziative simili mi riempie il cuore , se aveste bisogno di una mano non esitate a contattarmi se posso volentieri


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web