Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 25/11/2017 da Direttore

Giorgio Costadura ha deciso di chiudere qui la stagione con la Libertas per sopraggiunti impegni di studio e personali

Giorgio
In vista della delicata trasferta di domani sul parquet del Basket School Messina, terza forza del campionato e squadra dotata di un quintetto davvero di alto livello, il roster di coach Ferrara perde un pezzo. Giorgio Costadura, prelevato durante l’estate dalla Pallacanestro Trapani, ha infatti deciso di chiudere qui la stagione con la Libertas per sopraggiunti impegni di studio e personali. “Ringraziamo Giorgio per quanto fatto con la nostra maglia – ha detto il presidente Paglino – e ci dispiace tanto che non possa più dimostrare le sue capacità nel darci una mano”.
Una settimana, quella di avvicinamento alla gara di domani nello storico “PalaTracuzzi”, che ha avuto qualche altro inghippo sia in apertura che in chiusura: martedì lo stop precauzionale ad Andrè per una sciatalgia, adesso brillantemente superata, e ieri sera lo scontro fra Amato e Agrusa che ha mandato quest’ultimo al pronto soccorso ma per fortuna senza preoccupanti conseguenze.
Coach Ferrara ha comunque cercato di spingere la squadra soprattutto dal punto di vista caratteriale e motivazionale. Il campionato, infatti, sta entrando nella sua fase centrale ed è assolutamente il momento di dare continuità ai miglioramenti mostrati sia sul terreno catanese della capolista Alfa che nel vittorioso match interno con Agatirno.
Senza Costadura, ovviamente, le rotazioni di coach Ferrara saranno meno ampie ma dalla panchina, gara dopo gara, vengono fuori importanti certezze. Innanzitutto Manuel Bottiglia e Dario Ajola, guardia e ala-forte di 26 e 27 anni, sempre pronti a dare il loro apporto in determinazione e qualità tecniche, ogni volta che sono stati chiamati in campo. Due pedine, già da diversi anni con la maglia alcamese, che hanno cominciato in maniera soddisfacente il cammino in serie C.
Quattro i pericoli principali del Basket School Messina, squadra che comunque ha già conosciuto l’onta della sconfitta interna nel derby con il Cocuzza. Il primo è il migliore realizzatore Daniel Hendrich, media di oltre 16 punti a partita e tanti rimbalzi, Poi c’è il navigato Claudio Cavalieri, 39 anni, guardia che spesso va in doppia cifra e che si dimostra ancora un vero guerriero. Il poker di stelle si completa con il varesino, ex Cocuzza, Gianlorenzo Corazzon, e soprattutto con l’empedoclino Haitem Fatallah. Sono questi i terminali offensivi più importanti del quintetto peloritano ai quali, però buisogna aggiungere il play Romeo, la guardia Buono e l’esperta ala-piccola Mazzù.
“Affrontiamo una squadra veramente forte – ha detto coach Ferrara - e tra quelle maggiormente elogiate alla viglia del campionato. Hanno avuto qualche incidente di percorso come del resto anche noi. Chiedo ai ragazzi il massimo impegno – ha concluso l’allenatore della Libertas – su di un campo particolarmente difficile e di fronte ad un pubblico sempre molto caldo”.

 

ALTRE NOTIZIE

Ambiente , salute e qualità della vita progetto la terra incontra il mare
Dopo la conferenza stampa di presentazione del progetto "La Terra incontra il Mare", cui hanno partecipato Manfredi Barbera, ideatore dell´in...
Leggi tutto
Joe Petrosino è il poliziotto italo americano divenuto eroe dai primi anni del Novecento
Ieri pomeriggio giovedì 19 Luglio alla sala Mattarella di Palazzo Reale, la Pittrice Vanessa Pia Turco, lì presente nella sua qualit&agr...
Leggi tutto
Prende il via il 21 luglio il cartellone della manifestazioni E… state con noi 2018
Sino al 29 settembre, circa 60 appuntamenti tra Tre Fontane, Torretta, le Cave di Cusa e Campobello. Tra gli event...
Leggi tutto
Sicilia; ex Province. Lupo: dopo sentenza Consulta necessario recepire legge Delrio
“Dopo la sentenza della Corte Costituzionale è necessario ed urgente recepire in Sicilia la legge Delrio ed u...
Leggi tutto
Ex sportellisti Sicilia: Sindacati, disarmante incontro con assessore Ippolito
Palermo, 20 luglio 2018 - “È stato un incontro disarmante quello avuto ieri con l’assessore alla famiglia e al lavor...
Leggi tutto
Stop della Consulta alle elezioni provinciali in Sicilia
Stop della Consulta alle elezioni provinciali in Sicilia, Musumeci (Ugl Catania): “Triste epilogo, a pagare questo...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

vito serra su Rifiuti. Lupo: Musumeci come Ponzio Pilato, scarica le responsabilità sui Comuni:
ABBIAMO FATTO UN´ALTRO OTTIMO ACQUISTO !!!


Antonino su ANAS - CONCORSO INTERNAZIONALE AL MERITO SOCIALE “ARTI E MESTIERI”:
Per me il premio se lo.meritaIo il dott mario liberto, giornalista, scrittore animatore musicista ecc un grande personaggio da tantiun siciliani


Roasario Mazarese su Calatafimi, don Campo festeggia 60 anni da prete:
Auguri Padre Campo francesco Di altri sessanta anni di ordinamento dal Parrocchiano Rosario lontano per necessità lavorative ( dia un saluto a mio Padre Giovanni se non impossibilitato ) il tempo inesorabbile trscorre


carlo su Governo riferisca in aula su crisi Riscossione Sicilia:
Salve,guarda caso L´On.Cracolici si accorge proprio adesso della situazione di Riscossione Sicilia e non durante il precedente governo regionale quando era assessore regionale.Forse no ricorda quando una nostra delegazione lo ha incontrato prospettandogli la situazione in cui versava la società.Io al suo posto mi vergognerei.


GERARD su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
offrono prestiti tra particolare Avete bisogno di un prestito?   Rufus la banca per voi Un prestito, noi siamo qui per aiutarvi finanziariamente, Per il vostro prestito immediato qualsiasi importo In qualsiasi destinazione. La vostra felicità è la nostra priorità. Tutto quello che dovete fare ora è quello di entrare in contatto Scrivici (gerardrafinon@gmail.com) WHATSAPP : +33756897323


GIUSEPPE MIGNACCA su AIC Sicilia, Giuseppina Costa e gli sviluppi che avrà sulla popolazione celiaca siciliana il “decreto Razza”:
Spero i medici di base saranno informati di questo protocolo, io ho dovuto pagare per un follow.up richiestomi dalla asl dopo il controllo annuale.


Angelo Carollo su Per far ripartire Trapani non servono sogni, investimenti mastodontici ma serve avere una strategia:
Ricordatevi che se vi promettono il ponte fate attenzione che sotto ci sia il fiume altrimenti avranno la scusa facile per giustificare la promessa non mantenuta


Angelo Carollo su Per far ripartire Trapani non servono sogni, investimenti mastodontici ma serve avere una strategia:
D´accordo con la Signora Monica. Invece Signora Mariarosa tutti faranno di tutto per mantenere lo scalo ma chi ha facoltà decisionale in quello non è di certo il comune di Trapani. Siamo di fronte ad una politica regionale che mira ad accrescere i grossi centri. Di certo nessuno mollerà la questione ma chi le prometterà l´aeroporto stia tranquilla che non ha i poteri per mantenere la promessa.


MR WILLIAMS su IPAB: UGL “IERI SIT-IN, SIAMO CON I LAVORATORI ”:
Enviar esta empresa legítima por correo electrónico; willianloanfirm6@gmail.com, whatsapp +1(214)305-8945, para un pr´stamo real. Recibí mi pr´stamo de ellos despu´s de leer acerca de sus ofertas de pr´stamos aquí en Facebook y mis deudas están completamente resueltas ahora


Mirko Rimessi su L’A.S.D. Polisportiva Saline Trapanesi alla 2^ Placentia Roller Half Marathon:
Ciao, la foto usata è di libero utilizzo (è nostra come organizzatori della gara di Ferrara) vi chiedo però di inserire l’autore Isabella Gandolfi.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web