Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 12/09/2017 da Direttore

PASSITALY 2017: nuovi scenari per l´isola ed il Passito di Pantelleria

PASSITALY Pantelleria è un territorio unico per le caratteristiche paesaggistiche e culturali che nel tempo hanno forgiato l´identità dell´isola, ed è uno dei tesori italiani da tutelare e comunicare al mondo.

La quarta edizione di Passitaly che si è conclusa ieri ha rafforzato ancora di più questo messaggio anche in vista dell´inizio delle attività degli organi direttivi del Parco Nazionale di Pantelleria, con le linee guida promosse dal Comitato di Gestione del riconoscimento Unesco sull´utilizzo del marchio attribuito alla pratica agricola della vite ad alberello e con il ruolo sempre più importante del Consorzio Volontario per la tutela e la valorizzazione dei vini DOC dell´Isola di Pantelleria.



Passitaly 2017 si è svolto da giovedì 7 a domenica 10 settembre con un programma che ha intrecciato momenti dedicati alla selezionata platea di giornalisti accreditati, con visite alle aziende e al territorio al fine di sviluppare un percorso di conoscenza dell´isola e della sua comunità, con iniziative aperte anche al pubblico (convegno, riunione aperta del comitato ministeriale per la Gestione del riconoscimento Unesco per Pantelleria e momenti musicali).



La kermesse dedicata ai vini passiti del Mediterraneo ha visto come promotori il Comune di Pantelleria, con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, e ilConsorzio Volontario per la tutela e la valorizzazione dei vini DOC dell´Isola di Pantelleria, con la partecipazione delle aziende Cantine Pellegrino, Donnafugata, Vinisola e Salvatore Murana.



La quarta edizione di Passitaly – ha dichiarato Salvatore Gabriele, sindaco di Pantelleria – è stata una risposta di consapevolezza della Comunità di Pantelleria verso la propria identità. Questo appuntamento è stato vissuto con intensità e successo dal sistema produttivo e agricolo della nostra isola – mettendo in linea un sistema che vede nel riconoscimento UNESCO, nell´Istituzione del Parco Nazionale e nel Consorzio di Tutela della DOC di Pantelleria - nuovi strumenti operativi e nuove opportunità. E´ una risposta di civiltà che estende tutele e non solo di natura ambientale ma anche sociale, che propone una visione integrata del sistema produttivo agricolo con quello del turismo d´interesse in una chiave concreta di destagionalizzazione e di nuova economia per l´isola. La sfida è quella di offrire alle nuove generazioni una prospettiva in una agricoltura di pregio da vivere con entusiasmo e redditività.



Tutto questo patrimonio deve essere tutelato e comunicato a tutto al mondo con l´obiettivo di mantenere intatto questo immenso paesaggio. Da questo punto di vista, scende in campo con una nuova consapevolezza che accomuna le più note aziende delle isola e i piccoli viticoltori, il Consorzio Volontario per la tutela e la valorizzazione dei vini DOC dell´Isola di Pantelleria.



"Il consorzio – ha affermato il presidente Benedetto Renda – avrà sempre di più un ruolo importante come cinghia di trasmissione tra i produttori, la comunità e il Parco Nazionale di Pantelleria. Questa aggregazione ci può consentire di dare maggiore forza e credibilità alle azioni da intraprendere. Pantelleria bisogna viverla e l´incoming è carta vincente per generare una nuova prospettiva alla filiera vitivinicola e all´enoturismo. Negli ultimi anni abbiamo visto sempre di più crescere l´interesse per Pantelleria soprattutto da parte di quei paesi dove è apprezzato il passito. Nell´ mmediato punteremo sul connubio Pantelleria/passito per far conoscere sempre di più l´isola anche in quei paesi dove ancora il suo valore è ancora sconosciuto".



"Questa campagna di promozione che mette insieme tutte le energie dei produttori di Pantelleria – ha aggiunto Antonio Rallo, presidente DOC Sicilia – ci potrà consentire di valorizzare le nostre produzioni contribuendo così a dare maggiore reddito ai contadini e quindi a preservare dall´incuria e l´abbondono questo territorio con i suoi muretti a secco e i suoi terrazzamenti":



Tra i momenti più interessanti di questa edizione figurano le inaugurazioni delle piazze Unesco in alcuni luoghi simboli di Pantelleria: Mueggen, Serraglia, Bugeber e Bukkuram, luoghi rurali simbolo dell´Isola di Pantelleria e della coltivazione della vite ad alberello, e a Tracino in piazza Perugia che saranno i punti di partenza di altrettanti itinerari di scoperta tracciati dal Parco Nazionale di Pantelleria che intende mettere in primo piano proprio questa pratica agricola come elemento identitario di tutta l´isola. Questo riconoscimento però, deve anche servire a dare un forte slancio a tutte le proprie vocazioni produttive interpretate dalla mano del contadino pantesco. Da questo punto di vista, le linee guida approvate dal comitato di gestione del riconoscimento UNESCO, riunito in seduta pubblica venerdì 8 settembre presso il Castello Barbacane, puntano a dare un valore aggiunto a tutte le produzioni agricole dell´isola, a partire proprio dal suo prodotto di punta, il passito, dove il connubio tra uomo e natura esprime su punte massime tutta l´identità del contadino pantesco. Pantelleria, infatti, deve la propria unicità ad un sistema rurale fortemente antropizzato che ha permesso di tutelare una biodiversità e un´agricoltura d´eccellenza che pochi luoghi possono vantare. Qui si pratica una viticoltura eroica in un ambiente impervio, caratterizzato da terrazzamenti e muretti a secco in cui lo Zibibbo (Moscato d´Alessandria) - è protagonista assoluto. Cresce ad alberello, fra anfratti e terrazzamenti, curato con la mano sapiente del contadino pantesco.



"Il riconoscimento UNESCO – ha spiegato Luca Bianchi Capo dipartimento del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali – valorizza questo grande lavoro fatto nel tempo dal contadino pantesco e noi abbiamo l´impegno di trasmetterlo alle nuove generazioni sotto forma di un´opportunità concreta per il loro futuro. Il marchio UNESCO infatti è un patrimonio da mettere in campo per agevolare la nascita di nuove attività commerciali di natura agroalimentare che possano dare sviluppo, crescita e reddito a questa terra allontanando in questo modo la fuga delle nuove leve da Pantelleria". Sulla stessa lunghezza d´onda anche Pier Luigi Petrillo, Responsabile Ufficio Unesco del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali che aggiunge: "Si è deciso in primo luogo di permettere ai viticoltori panteschi di inserire nel retro etichetta dei loro vini la dicitura Prodotto secondo una pratica agricola dichiarata patrimonio dell´Umanità. In questo modo si dà la possibilità di dare di comunicare l´identità dell´isola dando un informazione aggiuntiva sull´unicità e l´eccellenza di quel prodotto".

 

ALTRE NOTIZIE

Contrada Casazze: avviati i lavori per la realizzazione del laboratorio di informatica nella scuola Maria Pia Pugliese
Avviati i lavori per la realizzazione del laboratorio di informatica nella scuola elementare di contrada Casazze. Circa 60 mila euro l´impegno di spes...
Leggi tutto
Dall’isola di Marettimo alla Croazia, la Grecia e ora Gibilterra. Il mediterraneo diventa museo naturale delle sculture per promuovere la tutela della foca monaca
Una mamma foca monaca bacia e protegge il suo cucciolo. E’ questa l’immagine simbolica – riprodotta da Giulio Cosimi Bagada scolpendo la roccia – scel...
Leggi tutto
26 settembre: Giornata Europea delle lingue. Il Liceo “Pascasino”, in occasione, organizza iniziative per promuovere l’apprendimento continuo delle lingue
GIORNATA EUROPEA DELLE LINGUE AL “ PASCASINO” DI MARSALA Torna anche quest’anno il 26 settembre, la “Giornata Europea delle Lingue”. In occasione di ...
Leggi tutto
Al via la prima edizione di "Academy Turismo 2.0": 6 sessioni per permettere ai giovani di discutere di innovazione nel turismo e avviare la loro impresa in Sicilia
Big data, digital storytelling, filiera integrata e collaborativa, sono tra gli argomenti che saranno affrontati durante gli incontri quindicinali di ...
Leggi tutto
ALCAMO: ORARIO AUTUNNALE ED INVERNALE DEGLI UFFICI COMUNALI
Si rende noto che, gli Uffici Comunali hanno ripristinato i 2 rientri pomeridiani di apertura al pubblico, il lunedì e il mercoledì ore ...
Leggi tutto
Mazara: conclusa la X prova regionale di Karting. Grande Successo per la prova dei Circuiti Cittadini
“E’ stata sicuramente una due giorni entusiasmante e piena di emozioni. Voglio sentitamente ringraziare tutti gli attori protagonisti che hanno contri...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

VITO su Tavola rotonda sul sanità conn l´on.le Faraone organizzta sa Saammer School:
SONO STUPEFATTO DI COME I NOSTRI POLITICI SI PREOCCUPANO DELLA SALUTE PUBBLICA; MA CI PENSATE SE SI IMPEGNASSERO, COME FANNO, IN PROSSIMITA´ DELLE ELEZIONI, CHE MERAVIGLIOSO PAESE SAREMMO; PURTROPPO PER NOI QUESTI STESSI POLITICI, QUESTA NAZIONE, SE LA SONO DIVORATA !!!


VITO su SAN VITO LO CAPO, IL SINDACO CHIEDE INTERVENTI URGENTI PER I RIFIUTI:
QUELLO CHE NON HO ANCORA CAPITO E´ IL FATTO CHE LO DEBBA DIRE LA REGIONE SICILIA QUANTA SPAZZATURA DEVE CONFERIRE UN COMUNE ! MI AUGURO CHE I SINDACI SAPPIANO CHE, IN EMERGENZA ED AL FINE DI EVITARE GUAI SANITARI ALLA POPOLAZIONE, POSSONO E DEVONO INTERVENIRE D´AUTORITA´ !!


VITO su Fontana: «Una serie di eventi decontestualizzati non possono rilanciare Erice»:
PURTROPPO DIECI ANNI DI SINDACATURA TRANCHIDA HANNO DECRETATO LA MORTE CEREBRALE DI ERICE !!


VITO su ODDO: “L’ALTA VELOCITA’ DEVE ARRIVARE A TRAPANI”:
QUELLO CHE RITIENE ODDO, A NOI TRAPANESI INTERESSA POCO; UNA COSA E´ CERTA CHE, GRAZIE AI QUESTI INUTILI DEPUTATI REGIONALI DELLA PROVINCIA DI TRAPANI, A NOI NON ARRIVERA´ NIENTE !! UNA VOLTA TANTO, ODDO ABBIA LA DELICATEZZA DI TACERE !!


VITO su La Sicilia brucia, il sistema del precariato sotto accusa:
FORSE DOPO TANTO TEMPO CI SONO ARRIVATI ANCHE LORO !!


Beniamina su GUARDIA DI FINANZA: AVVICENDAMENTO ALLA TENENZA DI CASTELVETRANO.:
Complimenti vivissimi, ragazzo straordinario famiglia eccellente.in bocca a lupo.Ti meriti ciò


paolo su IIª edizione del Gran Premio Karting Lido Valderice, gara valida per il Campionato Regionale Circuiti Cittadini,:
Leggendo la notizia volevo rettificare il pilota della Kz3 gruppo 4 under, la rimonta era effettuata da Alfano Paolo e non Ferlito Mario, in quanto quest´ultimo è uscito di scena nei primi giri della gara. Alfano invece ha impattato causando il termine della gara nel penultimo giro. Grazie della cortesia.


paolo su IIª edizione del Gran Premio Karting Lido Valderice, gara valida per il Campionato Regionale Circuiti Cittadini,:
Leggendo la notizia volevo rettificare il pilota della Kz3 gruppo 4 under, la rimonta era effettuata da Alfano Paolo e non Ferlito Mario, in quanto quest´ultimo è uscito di scena nei primi giri della gara. Alfano invece ha impattato causando il termine della gara nel penultimo giro. Grazie della cortesia.


Gianni su Lettera del sindaco Vito Damiano all´on. Mimmo Fazio:
Non abbiamo elementi per giudicare penalmente fazio ,ci penserà la magistratura ma ne abbiamo tanti per giudicare il ruolo di sindaco . I diverbio personali ai cittadini trapanesi interessano poco,quello che noi guardiamo e chi lavora per la città , aldilà dei fatti personali Fazio e stato un grande sindaco ,presente,facile incontrarlo alle 6 di mattina a controllare la pulizia delle spiagge sono cose che i cittadini guardano , sul suo operato non riesco a vedere qualcosa che abbia la


Andrea Pellegrino su 70 anni dopo ritorna uno Stefano Pellegrino a Palazzo dei Normanni. Grande oppositore della retribuzione dei parlamentari:
Vi ringrazio per questo splendido articolo. Spero che mio padre possa onorare la memoria e il bagaglio etico ereditato dal nonno. Grazie ancora. Andrea Pellegrino


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

powered by
First Web