Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Salute il 07/03/2017 da Direttore

LE DONNE DELLA LEGA DEL FILO D’ORO, IL CORAGGIO CHE ABBATTE LE BARRIERE

LE
Secondo uno studio sulla sordocecità, realizzato dall’Istat per la Lega del Filo d’Oro, in Italia sono oltre 122 mila (il 64,8% del totale) le donne affette da problematiche relative sia alla vista che all’udito. In occasione del’8 marzo, La Lega del Filo d’Oro – da oltre 50 anni impegnata nella cura delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali – vuole ricordare le problematiche e le difficoltà di tutte queste donne coraggiose che non si arrendono alle loro gravi disabilità.
Oggi in Italia, secondo i dati emersi dallo Studio sulla sordocecità promosso dalla Lega del Filo d’Oro e realizzato dall’Istat nel 2015, le donne sordocieche sono oltre 122 mila, il 64,8% delle 189 mila persone affette da problematiche relative sia alla vista che all’udito nel nostro Paese.

Da oltre 50 anni la Lega del Filo d’Oro rappresenta un punto di riferimento per l’assistenza, la riabilitazione e il reinserimento nella famiglia e nella società delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. Un’Associazione che è stata segnata, fin dalle sue origini, dall’ “elemento femminile”: la Lega del Filo d’Oro nacque dalla caparbia volontà di una coraggiosa donna sordocieca, Sabina Santilli – di cui, tra l’altro, quest’anno ricorre il centenario della nascita – che riuscì per prima a dare voce alle esigenze e ai diritti dei sordociechi, fondando nel 1964 l’Associazione di cui fu lei stessa ad ideare anche il nome. Inoltre l’84% del personale dipendente dell’Associazione è donna, così come la maggior parte dei volontari.

“Tra le persone seguite dalla Lega del Filo d’Oro, ci sono molte donne coraggiose e tenaci, protagoniste spesso di percorsi riabilitativi lunghi e complessi, ma che mostrano sempre una forza straordinaria, non arrendendosi mai alle gravi disabilità dalle quali sono affette. Donne come Simona, Nadia e Manuela” ha dichiarato Rossano Bartoli Segretario Generale della Lega del Filo d’Oro.

Simona, 48 anni, è un’utente della Lega del Filo d’Oro. “La mia è una disabilità complessa – racconta Simona – e all’inizio l’ho vissuta con grande vergogna poi, con il tempo, ho imparato ad accettarla, riuscendo così anche a superare tutti i miei problemi quotidiani”. Simona, affetta sia dalla sindrome di Usher – una malattia rara congenita che causa una disabilità uditiva e la successiva perdita della vista, oltre che da un’infiammazione mielitica simile alla sclerosi multipla – è entrata in contatto con la Lega per sua iniziativa, dopo un periodo di isolamento volontario. “Nel momento più difficile della mia vita, dopo la scomparsa improvvisa di mio padre, ho deciso di prendere in mano la mia situazione per cercare di risolverla, e questo mi ha portato a conoscere la Lega del Filo d’Oro ed a intraprendere un percorso riabilitativo ed umano che mi ha arricchito tantissimo”.

Anche Nadia, 60 anni, che oggi vive sola aiutata da una badante, non nasconde le difficoltà che ha incontrato lungo la sua strada. “Essere sordocieca è stato un grande ostacolo per me, spesso anche a causa dell’indifferenza delle altre persone. In passato, per questo motivo, ho attraversato una crisi depressiva, ma poi sono riuscita a superarla. E oggi sorrido alla vita e lotto ogni giorno nonostante i problemi che incontro”.

“Io credo che in genere noi donne – sottolinea Manuela 42 anni – abbiamo una forza enorme e sappiamo trovare sempre le risorse per affrontare i problemi che la vita ci pone davanti. Non nascondo che a volte è difficile accettare la malattia e la frustrazione che ne consegue, ma alla Lega del Filo d’Oro, grazie anche agli altri sordociechi, ho imparato ad non arrendermi mai. Anzi, adesso sento il bisogno di rendermi utile offrendo alle ragazze giovani la mia esperienza: voglio che non si scoraggino quando le difficoltà aumentano a causa dei problemi sensoriali dai quali siamo affette. Queste perché, nonostante le disabilità, le possibilità che abbiamo davanti sono tante, anche per noi”.

E’ per questo che la Lega del Filo d’Oro ha voluto ricordare - in questa giornata dedicata alle donne - il diritto delle donne, e in generale, delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, a poter partecipare attivamente alla vita sociale: in base infatti allo Studio condotto dall’ISTAT per la Lega del Filo d’Oro nel 2015, risulta che per l’86,7% degli adulti sordociechi rappresenta un problema insormontabile anche solo uscire di casa, utilizzare i mezzi di trasporto (88% dei casi) o accedere agli edifici pubblici (85%) tra cui ospedali, scuole, ecc.

Inoltre, il 66,5% delle persone con problemi alla vista e all’udito dichiara di aver difficoltà anche ad incontrare amici e parenti, mentre il 78,7% non riesce ad occuparsi dei propri interessi o a partecipare ad eventi culturali.

Fattori che rendono ancora più complessa, e piena di ostacoli, la vita di queste persone, precludendogli quasi totalmente la possibilità di una dimensione sociale attiva. Un percorso volto all’inclusione delle persone disabili richiede un impegno forte e costante e un approccio riabilitativo personalizzato - modello quest’ultimo portato avanti, da oltre 50 anni, dalla Lega del Filo d’Oro - che agisca sulle potenzialità residue di queste persone in modo da favorire, quando possibile, il reinserimento graduale nella famiglia e nella società.

 

ALTRE NOTIZIE

Pantelleria, Ecoitaliasolidale: abbiamo ricevuto numerose segnalazioni in questi giorni su sversamento in mare di acque putride
Le numerose segnalazioni che ci sono arrivate in questi giorni riguardano sversamenti di acque putride e maleodoranti direttamente in mare in localit&...
Leggi tutto
“Sea Street - Mazara Terra d’A-Mare” sarà una festa delle meraviglie e delle eccellenze del mare
Il fascino dell’arte che interseca la vita quotidiana di chi vive per e grazie al mare. “Sea Street - Mazara Terra d’A-Mare” sarà una festa del...
Leggi tutto
Carnevale estivo a Tre Fontane
Mancano poche ore ed è tutto pronto per la per la 12esima edizione del Carnevale estivo che, dopo lo straordinario successo degli anni passati,...
Leggi tutto
Il dubbio è la nostra certezza, chi sono i fascisti oggi?
Il dubbio è la nostra certezza, chi sono i fascisti oggi? 16 Agosto 2019 Antonio Lufrano educazione civile Il dubbio è la nostra certezz...
Leggi tutto
A difesa della vita l aeronautica militare alla riserva dello zingaro
Senza sosta l’attività degli equipaggi del soccorso aereo dell´Aeronautica Militare, impegnati in questo caso in una missione di ricerca e socc...
Leggi tutto
Ericestate: il jazz torna protagonista del borgo con l´Orazio Maugeri Quintet
Torna EriceinJazz, un vero e proprio jazz club inserito nella cornice di Piazzetta San Giuliano. Grandi musicisti italiani si esibiranno dal vivo ricr...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web