Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 06/03/2017 da Direttore

Palombari della Marina Militare intervengono in provincia di Messina per la bonifica di una bomba d´aereo della Seconda Guerra Mondiale

Palombari
Venerdì 3 marzo 2017 si sono concluse le operazioni dei Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) in servizio presso il Nucleo SDAI (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) di Augusta, dislocati presso la base del Comando Marittimo Sicilia (MARISICILIA). I Palombari specialisti delle operazioni di bonifica ordigni in mare sono stati attivati dalla Prefettura di Messina a seguito di una segnalazione da parte di un subacqueo che riferiva di un oggetto, riconducibile ad un ordigno esplosivo adagiato a 20 metri di profondità sul lato sud dello Scoglio di Patti (Me).
Le operazioni di bonifica sono iniziate lunedì 27 febbraio con la fase di ricerca e riconoscimento dell´ordigno che è risultato essere una bomba d´aereo americana da “500 libbre” del tipo AN -M 64. Il residuato bellico, ripulito delle incrostazioni calcaree, appariva ben conservato nonostante giacesse sul fondale marino da circa 75 anni, quando fu lanciato da un bombardiere americano durante la Seconda Guerra Mondiale.
L´ordigno è stato rimorchiato in una zona a circa 3 miglia dalla costa, con un fondale di circa 300 metri, al fine di eseguirne il brillamento con l´applicazione di una contro-carica, osservando tutte le precauzioni per la tutela dell’ambiente marino. Le operazioni di scorta e vigilanza sono state assicurate dal personale della Capitaneria di Porto di Milazzo e della Delegazione di spiaggia di Patti (Me) a bordo delle motovedette classe 800.
Questo intervento, come molte altre attività condotte dal personale del Gruppo Operativo Subacquei, si inserisce nell’ambito delle capacità che la Marina Militare mette al servizio per la sicurezza della collettività nell’articolato e dell’ambiente marittimo.
I Palombari della Marina Militare raccomandano a chiunque dovesse imbattersi in manufatti, con forme simili ad un ordigno esplosivo o parti di esso, di non toccarli o manometterli in alcun modo denunciandone il ritrovamento alla locale Capitaneria di Porto o alla stazione dei Carabinieri.

 

ALTRE NOTIZIE

MARSALA. CENTRO STORICO AREA PEDONALE
Da oggi e fino a Marzo, regolamentata la circolazione veicolare in alcune vie
Leggi tutto
Sicilia; nomine Iacp. Lupo: ma non erano -carrozzoni da riformare?-
“Invece di fare la tanto annunciata riforma degli Iacp il presidente Musumeci nomina i componenti del Cda, scelti in...
Leggi tutto
Marsala - Città di Messina, i convocati da mister Giannusa
Al termine dell’allenamento di rifinitura di questa mattina, presso lo stadio Mariano Di Dia di Strasatti, mister Vi...
Leggi tutto
MARSALA: GIOVANE RICHIEDENTE ASILO ARRESTATO DAI CARABINIERI PER RAPINA E RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE.
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marsala, hanno tratto in arresto per rapina impr...
Leggi tutto
Solidarietà a Mario Carta
Apprendo dalla stampa della grave intimidazione al Geom. Mario Carta, attuale capo impianto della discarica gestita ...
Leggi tutto
Il piccolo uomo che cadde sulla terra - Compagnia Teatrale Exincorso
Ancora una volta, grazie alla compagnia Teatrale Exincorso, ben diretta dal Regista Luca Spinelli e che porter&agrav...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Paola natali su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Fate intervenire le forze dell´ordine


Luisa su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Condivido che certe persone non debbono gestire un lager di questo genere per i poveri animali


Valenziano su Il Parlamento vari una commissione d´inchiesta per accertare chi ha sollecitato l´ONU e lo deferisca alla magistratura per attentanto alla sovranità:
E....l´articolo del Codice Penale che punisce l´ "attentato alla sovranità nazionale" sarebbe il numero??


direttore su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Sig. Andrea per avere informazioni sul corso di apicoltore può farlo chiamando il numero di telefono 388-6926911 oppure inviando una email a: mimmo.barracco80@gmail.com


Andrea su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Quali sono i costi se ci sono del corso? Rilasciate attestato?


Rizzi ivana su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
Buongiorno,non so se sono sulla pagina giusta. Da giorni che chiamo i numeri riportati per il ritiro a domicilio di un vecchio elettrodomestico,nessuno risponde. Come posso fare?. Grazie anticipatamente


VITO su TRAPANI BIRGI: LA REGIONE PRENDE ANCORA TEMPO:
CI SONO ANCORA PERSONE CHE FANNO FINTA DI NON CAPIRE CHE LA REGIONE SICILIA E L´AEROPORTO DI PALERMO VOGLIONO LA CHIUSURA DI BIRGI !!!!!


Vittorio Carcò su Accademia di Sicilia - Convegno sul tema Aspetti diagnostici, eziologici e terapeutici dell´acufene:
Vorrei sapere se è possibile avere copia delle relazioni, sotto qualsiasi forma e ovviamente con le spese, comprese quelle del´eventuale spedizione, a mio carico. a mio carico..Grazie comunque per l´eventuale riscontro..Vittorio Carcò - Vico La palma,6 -09126 CAGLIARI tf.3280744108


Salvatore Bartolone su MARINA MILITARE: CONSEGNA DELLA BANDIERA DI COMBATTIMENTO A NAVE RIZZO A MILAZZO (ME):
Evento eccezionale. Oltre al ricordo del nostro caro Comandante, Luigi Rizzo, viene anche ricordata la sua impresa.Sono onorato di essere milazzese ed italiano.


AMACA su Il Servizio militare obbligatorio la c.d. leva era un grande momento di formazione e di crescita, era quel momento che sanciva la maturità "l´emancipazione" delle persone:
Molti giovani partivano sani e tornavano a casa DROGATI dopo 19 anni si sta scoprendo la VERITA´ sulla morte del Paracadutista SCIRE di Siracusa ( Laureato in Giurisprudenza) allora Ministro della Difesa Sergio MATTARELLA.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web