Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 06/03/2017 da Direttore

Palombari della Marina Militare intervengono in provincia di Messina per la bonifica di una bomba d´aereo della Seconda Guerra Mondiale

Palombari
Venerdì 3 marzo 2017 si sono concluse le operazioni dei Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) in servizio presso il Nucleo SDAI (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) di Augusta, dislocati presso la base del Comando Marittimo Sicilia (MARISICILIA). I Palombari specialisti delle operazioni di bonifica ordigni in mare sono stati attivati dalla Prefettura di Messina a seguito di una segnalazione da parte di un subacqueo che riferiva di un oggetto, riconducibile ad un ordigno esplosivo adagiato a 20 metri di profondità sul lato sud dello Scoglio di Patti (Me).
Le operazioni di bonifica sono iniziate lunedì 27 febbraio con la fase di ricerca e riconoscimento dell´ordigno che è risultato essere una bomba d´aereo americana da “500 libbre” del tipo AN -M 64. Il residuato bellico, ripulito delle incrostazioni calcaree, appariva ben conservato nonostante giacesse sul fondale marino da circa 75 anni, quando fu lanciato da un bombardiere americano durante la Seconda Guerra Mondiale.
L´ordigno è stato rimorchiato in una zona a circa 3 miglia dalla costa, con un fondale di circa 300 metri, al fine di eseguirne il brillamento con l´applicazione di una contro-carica, osservando tutte le precauzioni per la tutela dell’ambiente marino. Le operazioni di scorta e vigilanza sono state assicurate dal personale della Capitaneria di Porto di Milazzo e della Delegazione di spiaggia di Patti (Me) a bordo delle motovedette classe 800.
Questo intervento, come molte altre attività condotte dal personale del Gruppo Operativo Subacquei, si inserisce nell’ambito delle capacità che la Marina Militare mette al servizio per la sicurezza della collettività nell’articolato e dell’ambiente marittimo.
I Palombari della Marina Militare raccomandano a chiunque dovesse imbattersi in manufatti, con forme simili ad un ordigno esplosivo o parti di esso, di non toccarli o manometterli in alcun modo denunciandone il ritrovamento alla locale Capitaneria di Porto o alla stazione dei Carabinieri.

 

ALTRE NOTIZIE

Europee, Armao: ´Ppe forte con il candidato alla Commissione UE Weber´ Ceniceros: ´Ppe non teme populisti´
Palermo - "Il Partito popolare europeo è impegnato in questa primavera in un´importante campagna eletto...
Leggi tutto
EX PROVINCE, ORLANDO: “LA POSIZIONE ESPRESSA DALL’ANCISICILIA MIRA A TUTELARE GLI ENTI INTERMEDI SENZA ALCUNA DISTINZIONE´
“Ci dispiace che il sindaco di Messina, Cateno De Luca, non sia stato presente all’incontro di oggi a Palazzo d’Orle...
Leggi tutto
Ex Province: Dipasquale: governo proponga soluzioni piuttosto che giocare a ‘scaricabarile’
“Come al solito il presidente della Regione piuttosto che proporre soluzioni preferisce giocare a ‘scaricabarile’ a...
Leggi tutto
CATANIA / CORSO MARTIRI DELLA LIBERTA’: SOPRALLUOGO DELLA COMMISSIONE URBANISTICA.
IL COMUNE CONVOCHI SUBITO UNA NUOVA CONFERENZA DEI SERVIZI E SBLOCCHI L’IMPASSE CHE HA CAUSATO LO STOP AI LAVORI.<...
Leggi tutto
Medaglia di bronzo per Samuele Amato dell’Istituto Alberghiero ´Florio´ di Erice ai Campionati della Cucina Italiana di Rimini
Samuele Amato, 18enne studente dell’Istituto Alberghiero “Florio” di Erice”, ha guadagnato il bronzo nella categoria...
Leggi tutto
Primarie del Partito Democratico
Si svolgeranno il 3 marzo le primarie del Partito Democratico.
I seggi sarann...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


giuseppe su Crisi della Cmc-Anas con le mani legate-Il governo nazionale anticipi i soldi ai creditori per la ripresa dei lavori in Sicilia e si rivalga sulla Cmc:
perche bloccare solo caltanissetta invece tappiamo tutto il tratto palermo agrigento passino solo ambulanze e carri funebri


Augusto Marinelli su Lettere a Tito n. 234. Shoah 2019 ed il libro del giovane Alberto Forte pensando alla Shoah nostra e degli altri.:
Caro Tito, ti interesserà forse sapere che nel libro di Molfese citato nell´articolo, la frase qui riferita semplicemente non c´è. Quanto al preteso lager di Fenestrelle, è stato ampiamente dimostrato che si tratta di una invenzione.


Giovanni VINCI su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza Marsala


Daniele su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza ragazzi tenete alto il nome Marsala a San Cataldo. Un abbraccio particolare al centrale difensivo Maurizio e il centrocampista centrale Lo Nigro


Daniele su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza ragazzi tenete alto il nome Marsala a San Cataldo. Un abbraccio particolare al centrale difensivo Maurizio e il centrocampista centrale Lo Nigro


mimmo su Domenico Lanciano: ´Una carezza per Riace":
ciao


Rosario Miccichè su Paceco, al via 6 cantieri di lavoro per la realizzazione di due opere:
Non sono molto contento di come l´amministrazione ha progettato i cantieri a Paceco sicuramente il bando gestito malissimo. Dobbiamo ringraziare la regione della proroga non certo gl´assessori di competenza. L´avviso 2 / 2018 dice che bisogna favorire il maggiore numero di lavoratori, quanti lavoratori impigherete nei cantieri. E perch´ tutti quei soldi spesi in materiali € 70.000 il bando parlava di piccole manutenzioni, lo scopo principale dei cantieri e la formazione, favorire la m


Maurizio Perez su Il Decreto Quota 100 esclude i dipendenti regionali, Calderone (FI) presenta emendamento al Collegato per includerli: “Ingiustificabile tenerli fuori”:
In verità mi era sfuggito questo passaggio tecnico, di cui sono grato al Sig. deputato Calderone.


Anna su MAZARA DEL VALLO - BORSE DI STUDIO PER L’ANNO SCOLASTICO 2015/2016:
Elenco alunni avvenne diritto


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web