Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Economia il 03/03/2017 da Direttore

La Diocesi e la Pro Loco 2.0 consegnano i corpetti catarifrangenti ai migranti. Il Vescovo Mogavero: «Mai più persone “invisibili” sulle nostre strade»

La
Non solo corpetti catarifrangenti, ma anche biciclette a norma dotate di dispositivi illuminanti e corsi di educazione stradale. E’ quanto auspicano per i migranti i rappresentanti delle massime autorità del territorio che ieri mattina hanno partecipato alla tavola rotonda organizzata dalla Diocesi di Mazara del Vallo e dalla Pro Loco Marsala 2.0. Con l’occasione di fare dono di 900 corpetti catarifrangenti ai migranti ospiti delle comunità di Marsala e Petrosino, le iniziatrici dell’evento hanno infatti voluto sensibilizzare gli organi competenti sul delicato tema della sicurezza sulle strade del nostro territorio. Strade che, specie negli ultimi tempi, sono state luogo di incidenti mortali. L’ultimo circa quindici giorni fa, quando un giovane nigeriano è rimasto ucciso dopo essere stato investito mentre viaggiava in bicicletta sulla via Trapani.
“Questo incontro non può toglierci il dolore per il nostro fratello che non c’è più- ha commentato il Vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, Monsignor Domenico Mogavero-, ma certamente può essere produttivo affinché, insieme, possano essere trovate piccole soluzioni al fine di minimizzare il verificarsi di tali incidenti”. “Il corpetto catarifrangente- puntualizza il Presidente della Pro Loco Marsala 2.0, Mario Ottoveggio- è un dono che ha il suo valore, ma se non vengono messe in atto tante altre piccole misure serve a poco”. “Il poco messo insieme- continua Monsignor Mogavero- può diventare davvero molto. Di certo non si può più accettare che ci siano persone “invisibili” sulle nostre strade: è inammissibile sia dal punto di vista civile, ma ancor più dal punto di vista umano”.

Ad intervenire, tra gli altri, anche il Comandante della Polizia Municipale di Marsala, Michela Cupini: “Non dobbiamo dimenticare che il reato di omicidio stradale, da poco introdotto nel Codice penale italiano, prevede la corresponsabilità anche di coloro che non si sono dotati di tutti gli strumenti di sicurezza previsti dal codice della strada. E’ dunque importante che chi viaggia in bicicletta, oltre ad indossare un corpetto catarifrangente nelle ore serali, lo stia facendo su un mezzo a norma dotato di dispositivo illuminante. Spesso, infatti, le biciclette non sono a norma. In merito, in accordo con l’amministrazione, ancor prima che avvenisse l’ultimo incidente, avevamo fatto una nota di richiamo a tutte le cooperative del territorio”.

Il Comandante Cupini ha inoltre avanzato la proposta di corsi di educazione stradale per i migranti “che spesso non conoscono le regole del codice della strada italiano”. Proposta che ha trovato l’approvazione anche dei rappresentanti delle cooperative presenti all’incontro, tra le altre le assistenti sociali Donatella Pellegrino e Desy Di Girolamo, e la mediatrice culturale Marta Adamo. Le stesse hanno apprezzato l’organizzazione di un incontro volto a migliorare la vita dei migranti ospiti delle comunità del territorio e auspicano che se ne organizzino altri in futuro.

Alla discussione hanno partecipato anche la Dott.ssa Caterina D’angelo, responsabile progetti per i migranti Prefettura di Trapani, il Commissario della Polizia di Marsala, Salvatore Altese, il Comandante della Guardia di Finanza, Luigi Di Palma, il Comandante della Capitaneria di Porto, Gian Luigi Bove, il tenente Federico Minicucci della Compagnia dei Carabinieri, il Sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo e Padre Giuseppe Ponte.

Presenti anche l’assessore Marcella Pellegrino del Comune di Petrosino, e in rappresentanza del Consiglio Comunale di Marsala Mario Rodriguez.

A fare “gli onori di casa” il Presidente della Pro Loco Marsala 2.0, Mario Ottoveggio, che ha moderato la discussione.
A fine incontro sono stati consegnati i corpetti catarifrangenti ai migranti che hanno presenziato l’incontro, e che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa.

 

ALTRE NOTIZIE

GIOCATTOLI IN MOVIMENTO, INIZIATIVA DEL M5S ALCAMO
Riparte anche quest´anno "Giocattoli in MoVimento", organizzato dal M5s Alcamo.
Leggi tutto
Buccheri, dissesto scongiurato grazie a transazione
A Buccheri è stato scongiurato il pericolo del dissesto del Comune, grazie all’accordo traggiunto tra l’ammin...
Leggi tutto
Marsala - IL SINDACO ALBERTO DI GIROLAMO SI COMPLIMENTA CON I CARABINIERI PER L’INDIVIDUAZIONE DEI TRE GIOVANI SORPRESI A BRUCIARE CAVI ELETTRICI VICINO L’OSPEDALE
“Ho voluto complimentarmi personalmente con i carabinieri della Caserma “Silvio Mirarchi” che hanno individuato tre giovani che, nei pressi del nuovo ...
Leggi tutto
Marsala - INAUGURATA OGGI LA SCUOLA DI COZZARO DOPO LE OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA E DI MESSA IN SICUREZZA
Il Sindaco Alberto Di Girolamo: le nostre scuole sono sempre più funzionali e sicure
Marsala - PREMIATI I VINCITORI DEL CONCORSO FOTOGRAFICO ´ROMPIAMO IL SILENZIO´
Ottima la performance di Luana Rondinelli e Corinne Lo Castro
La premi...
Leggi tutto
L’impatto del ´Decreto sicurezza´ sull’accesso alle cure per rifugiati e migranti e sulle comunità locali
Salute: Diritto fondamentale dell’individuo e interesse della collettività
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Francesco su MARSALA. CENTRO STORICO AREA PEDONALE:
In altre vie i mezzi di soccorso e di polizia nonch´ ai residenti, mentre per i residenti della Via Caturca, considerati per cittadini di serie B possono morire, in quanto se qualcuno ha un malore lo devono avere nelle ore diurno. Aprite la predetta Via ; state facendo un illecito. Grazie per averci seppelliti. Il turismo a Marsala arriva anche con la Via Caturca aperta. Preoccupatevi più per i residenti e non per i ristoranti. Auguratevi che non succeda mai nulla. Non sottovalutate


direttore su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Provi a scrivere al Comune: comunicazione@comunecustonaci.it


Spada vito su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Buongiorno vorrei sapere come candidarmi per i cantieri di lavoro del comune di custonaci. Nell´attesa della vostra cortese risposta invio distinti saluti


aldo castellano su Trapani - Controlli della Polizia Municipale su uso cellulare durante guida:
Solo 5? La città ne è piena, come pure dei trasgressori del semaforo e di quelli che parcheggiano all´angolo delle strade, dopo le strisce blu. Con le contravvenzioni si potrebbe impinbguare le casse del comune e contemporaneamente educare i cittadini..


Paola natali su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Fate intervenire le forze dell´ordine


Luisa su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Condivido che certe persone non debbono gestire un lager di questo genere per i poveri animali


Valenziano su Il Parlamento vari una commissione d´inchiesta per accertare chi ha sollecitato l´ONU e lo deferisca alla magistratura per attentanto alla sovranità:
E....l´articolo del Codice Penale che punisce l´ "attentato alla sovranità nazionale" sarebbe il numero??


direttore su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Sig. Andrea per avere informazioni sul corso di apicoltore può farlo chiamando il numero di telefono 388-6926911 oppure inviando una email a: mimmo.barracco80@gmail.com


Andrea su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Quali sono i costi se ci sono del corso? Rilasciate attestato?


Rizzi ivana su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
Buongiorno,non so se sono sulla pagina giusta. Da giorni che chiamo i numeri riportati per il ritiro a domicilio di un vecchio elettrodomestico,nessuno risponde. Come posso fare?. Grazie anticipatamente


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web