Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Salute il 20/02/2017 da Direttore

Nestlè nel mirino delle associazioni dei consumatori in Francia. Acrilammide nei biscotti. Indagini del colosso dell’alimentare dopo la denuncia di un’importante fondazione. Per ora nessun allarme

Nestlè
Nessun allarme nell’immediato per ora, ma ovviamente ci sarà da controllare e vigilare. È questa, in ultima analisi l’esito di un’indagine condotta dalla Fondation Changing Markets (Fondazione evoluzione dei mercati) su alcuni tipi di biscotti per bambini che conterrebbero alti livelli di agenti cancerogeni in base alle analisi condotte. Nel mirino della fondazione, rileva Giovanni D´Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, in particolare sarebbe finito il colosso dell’alimentare Nestlé, per i suoi biscotti che conterrebbero livelli elevati di acrilammide rispetto ai valori di riferimento tossicologici. Corrisponderebbe, infatti, a 226 mg / kg, il contenuto dei biscotti per i bambini sopra i 12 mesi venduti dal marchio svizzero, quando il valore limite UE è di 200 mg / kg. Altri prodotti di altri marchi presenterebbero problematiche analoghe (Picot, Carrefour Baby). La decisione della multinazionale dovrebbe arrivare entro una settimana. Alla domanda su France Info, il CEO di Nestlé ha voluto essere rassicurante. "Non ci troviamo di fronte ad una crisi di salute", ha detto, escludendo per il momento il ritiro di biscotti coinvolti nelle indagini dell´associazione. "Faremo controllare tutto" assieme alle associazioni; "La prossima settimana saremo in grado di prendere una decisione", ha detto Richard Girardot. Il leader ha sottolineato che i valori riportati sono "al di sotto di qualsiasi legislazione europea e francese," da non confondere con le soglie di raccomandazione. L´acrilamide non è una sostanza naturalmente presente nel mantenimento dei figli. Si formerebbe durante la cottura ad alta temperatura (oltre 120 ° C) in alcuni prodotti. Una molecola che l’Agenzia nazionale per la sicurezza dei prodotti alimentari transalpina (Agence nationale de sécurité sanitaire de l’alimentation - Anses), controlla molto da vicino da oltre 15 anni. Durante questo periodo, l´esposizione alla sostanza della popolazione francese, e in particolare i bambini, è diminuito. Tuttavia, l´ultimo studio dall´agenzia dimostra che l´esposizione dei bambini sotto i 3 anni di questa molecola è ancora "preoccupante". Nel suo rapporto pubblicato nel settembre 2016, si colloca tra le 9 sostanze da monitorare, a causa di un "numero significativo di bambini con una maggiore esposizione ai valori di riferimento tossicologici". Tra questi, ci sono in particolare l’arsenico, inquinanti organici persistenti o micotossine prodotte da muffe e per l’appunto acrilamide. Nei bambini di età compresa tra 7 mesi, patate e biscotti sono le principali fonti di acrilamide. Le ONG sollecitano il ritiro dei prodotti. L’Anses ha poi ricordato che dal 2007 la Commissione Europea ha introdotto programmi di sorveglianza annuali dei livelli di acrilammide negli alimenti. Ma i tassi variavano poco. Quattro anni più tardi, la Commissione ha quindi stabilito i valori di soglia per costringere i produttori a ridurre la presenza di acrilamide. "Se questi valori vengono superati, le industrie che producono alimenti dovrebbero analizzare i loro processi di produzione, impostati quando si forma l´acrilamide, e poi trovare una soluzione al fine di diminuire il tasso", ha comunicato l’ANSES. Da parte sua, la Fondation Changing Markets chiede soglie più basse rispetto ai limiti correnti, considerando l´atteggiamento dei produttori "irresponsabile". Si è chiesto, inoltre, alle autorità francesi di ritirare i prodotti potenzialmente pericolosi, come già fatto in Ungheria e Croazia a metà dicembre.

 

ALTRE NOTIZIE

Scuole: A Napoli Il Nuovo Bianchi diventa una scuola cardioprotetta
Il Nuovo Bianchi ( www.ilnuovobianchi.it )...
Leggi tutto
In che modo l´eco dei grandi del passato ha contribuito a determinare la nostra eredità contemporanea ?
Due eccellenze a confronto Alberto Sughi e Albrecht Dürer
Leggi tutto
Palermo, Lotta all’Aids: oggi la Legge 135 compie 30 anni. In Sicilia già dallo scorso gennaio raggiunto l’importante traguardo di costituzione della Commissione regionale AIDS
Nel giorno in cui la legge n. 135 del 5 Giugno 1990Piano degli interventi urgenti in materia di prevenzi...
Leggi tutto
Eclissi Penombrale di Luna del 5 Giugno: nuovo spettacolo nei cieli di Giugno
Un nuovo spettacolo astronomico nei cieli di Giugno: oggi avremo una bellissima eclissi penombrale ...
Leggi tutto
L’ACCADEMIA DELLE PREFI HA PRESENTATO IN ANTEPRIMA LA MOSTRA DEI DISEGNI “AL TEMPO DEL CORONAVIRUS”
Anche questa estate l’Accademia delle Prefi sarà protagonista della diffusione culturale a Marina di Ragusa...
Leggi tutto
La Galleria delle Vittorie diventa un polo d’eccellenza artigiana
La Galleria delle Vittorie diventa un polo d’eccellenza artigiana. Il progetto di Filippo Genovese ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web