Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Economia il 17/02/2017 da Direttore

Area Artigianale Sasi: assegnati i primi 13 Lotti dei 30 realizzati

Area A Gennaio dello scorso anno l’inaugurazione, in questi giorni si è proceduto all’assegnazione dei primi 13 dei 30 lotti realizzati presso l´Area Artigianale della zona Sasi.
“A brevissimo – sottolinea il sindaco Vito Sciortino - l´Amministrazione Comunale pubblicherà un secondo bando per consentire l´aggiudicazione di quelli rimasti”.
Soddisfazione è stata espressa dagli artigiani richiedenti che hanno assistito ai lavori della commissione aggiudicatrice e che rappresentano imprese sia del luogo e sia dei centri vicini (Alcamo e Castellammare).
Commissione che il Sindaco tiene a ringraziare per il prezioso e rapido lavoro svolto.

“Si tratta di un ulteriore passo avanti per mettere a sistema un´area che rappresenta un ulteriore spiraglio per lo sviluppo economico del territorio - dice ancora il sindaco -”.

Per Calatafimi ma anche per tutto il comprensorio rappresenta sicuramente un´opera che ha un valore strategico indiscutibile. Sasi è la zona dove insiste il secondo nucleo abitativo della città, costruito dopo il terremoto del 68’. Dell’Area Artigianale se ne parlava da trent’anni, dopo alterne vicende e l’impegno di due amministrazioni finalmente in appena un anno e bypassando una miriade di problemi burocratici, il sindaco Vito Sciortino lo scorso anno ha potuto finalmente tagliare il nastro ed aprire l’area.

Originariamente il finanziamento era di circa 4 mln di euro, di questi circa 400mila a titolo di compartecipazione del Comune. Al netto del ribasso, l´appalto è stato di circa 2,5 mln di euro, compresi oneri tecnici. Un finanziamento che era stato revocato e poi riassegnato e poi nuovamente stava per essere revocato perché da un monitoraggio del Ministero delle Infrastrutture ritenuto fortemente a rischio.
Per la difesa del finanziamento, alla Giunta era stata richiesta una delibera con la quale la stessa si impegnava a mettere a disposizione in bilancio i fondi eventualmente occorrenti per il completamento qualora l´opera fosse rimasta incompiuta al 31/12/2015.

Così non è stato neppure dopo il ricorso al Tar di una delle ditte escluse in sede di aggiudicazione definitiva. Il Consiglio di Giustizia Amministrativa al quale l’Amministrazione Sciortino aveva presentato ricorso, tre giorni dopo riformava l’ordinanza di sospensione del Tar dando ragione al Comune. La data è stata rispettata e con essa la consapevolezza che alla fine basta avere a cuore le sorti della propria città e molta tenacia perché anche in questa parte di Sicilia le opere vengano realizzate rispettando i tempi. E cosa ancor più importante, prima ancora che l’opera fosse inaugurata già tantissime imprese artigiane hanno chiesto di poter aprire la loro azienda nell’area.

Ora l’assegnazione dei primi lotti e la consapevolezza che tanti Artigiani possono trovare la loro giusta collocazione in un territorio che ha bisogno di nuova linfa economica.

 

ALTRE NOTIZIE

Marsala, Carnevale all’insegna della collaborazione tra l’Istituto comprensivo “S. Pellegrino” ed il territorio
Il dirigente scolastico Pocorobba: “Ringrazio l’associazione La Scintilla in quanto un euro per ogni biglietto sarà devoluto alla scuola per ma...
Leggi tutto
Lipari: “I nuovi comici sono i politici, sfruttano la comicità per creare consensi con l´unica differenza che, col contratto che vincono una volta eletti, non sono costretti a lavorare”
Lascia il segno Roberto Lipari nel primo monologo sul palco di “Eccezionale Veramente”, il talent giunto alla seconda edizione che quest´anno lo...
Leggi tutto
Anche la magistratura onoraria dice NO ALLA POLITICA DELLA PREPOTENZA, ed annuncia nuove proteste
La Unimo e Federmot esprimono soddisfazione per i dati di adesione, circa del 95%, alla astensione unitaria dalle udienze civili e penali della magist...
Leggi tutto
Palermo: centinaia di persone all assemblea contro il G7 Taormina 2017 presso la facoltà di Lettere e Filosofia
Centinaia di persone stanno partecipando all assemblea contro il G7 di Taormina presso la facolta occupata. Un susseguirsi di interventi dei vari rap...
Leggi tutto
STUDENTI SULLE NAVI DELLA COMPAGNIA TRAGHETTI DELLE ISOLE
Al via all’istituto d´Istruzione Superiore “Ruggiero D´Altavilla – Vincenzo Accardi” di Mazara del Vallo, l’alternanza scuola lavoro, per ...
Leggi tutto
Il Bowling Reno di Casalecchio ha ospitato in questi giorni il raduno degli under 18 di interesse nazionale.
A coordinare i lavori la responsabile tecnica Maria Cristina Sgrosso, napoletana, che ha dichiarato: "Ci sono ragazzi interessanti ma il talento puro ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

scorfano su TRAPANI - RIPRENDE DOMANI L´EROGAZIONE IDRICA AL CENTRO STORICO:
Da quando frequentavo la 1^ elementare 54 anni fà che la città di trapani ha avuto sempre problemi d´acqua , nessuna amministrazione comunale è riuscita ha risolvere questo problema .I siciliani compreso i trapanesi in alti Italia o all´estero risolvono tutti i problemi del luogo dove lavorano è si fanno valutare .


nino sutera su MARSALA - CONSIGLIO COMUNALE: SEDUTA DEDICATA ALLE INTERROGAZIONI:
Le De.Co non sono un marchio: la Denominazione Comunale mentre è più correttamente un processo culturale, non è un marchio di garanzia di qualità, ma la carta d’identità di un prodotto, un’attestazione che lega in maniera anagrafica un prodotto/produzione/evento al luogo storico di origine. In questo processo culturale, i disciplinari, le commissioni, e i regolamenti, mutuati dai marchi di tutela di tipo europeo (dop, igp, doc, ect) sono perfettamente inutili, oltre che dannosi


giovanni su L’ON. DORINA BIANCHI, SOTTOSEGRETARIO DI STATO AI BENI CULTURALI E AMBIENTALI E DEL TURISMO, Č STATA IN QUESTI GIORNI ALLE ISOLE EGADI:
ma questo onorevole non ha detto nulla sulla crntrale elettrica a gasolio che vogliono costruire?


Giuliano Grasselli su GAL ELIMOS - PARTENARIATO TERRA DEGLI ELIMI 2020:
Non buttateli i soldi.Ho visto lo scempio di Calatafimi. Ho visto i guardiani a un monumento che presenziano in tre turni. Aprite le chiese di Trapani ai turisti. Rendete umani gli orari del Museo Pepoli (sono stato 3 volte e non sono riuscito a entrare.


VITO su AREA VASTA: ADERISCONO ALTRI DIECI COMUNI, TRA CUI AGRIGENTO:
CHIACCHIERE, CHIACCHIERE, CHIACCHIERE ...............


umberto martino su GUARDIA COSTIERA - CONFERENZA PROPEDEUTICA ALL’AVVIO DELLA STAGIONE BALNEARE 2016:
Rallegramenti! Se il refresh normativo consiste nell´insegnare come multare un natante che, intento ad un´innocua pesca a traina (vel. max: 2 nodi !), era a meno di 300 mt dalla costa, deserta, allora stiamo freschi !


Giuseppe Nilo su AL MARSALESE FRANCESCO BARRACO IL 2 GIUGNO LA "MEDAGLIA DELLA LIBERAZIONE", CONFERITA DAL MINISTRO DELLA DIFESA:
l´amore filiale che annebbia ogni cosa Ollre a Francesco Barraco sono state consegnate le medaglia ai partigiani: CARLO ALIERI "OTTOBRE" (20 Marzo 1924) PARTIGIANO Brigata "Giovane Italia" ROSARIO PARRINELLO "CAPITANO" (2 Gennaio 1918) PARTIGIANO Brigata "Cacciatori delle Alpi" Giuseppe Nilo presidente ANPI Marsala


Giuseppe Nilo su AL MARSALESE FRANCESCO BARRACO IL 2 GIUGNO LA "MEDAGLIA DELLA LIBERAZIONE", CONFERITA DAL MINISTRO DELLA DIFESA:
l´amore filiale che annebbia ogni cosa Ollre a Francesco Barraco sono state consegnate le medaglia ai partigiani: CARLO ALIERI "OTTOBRE" (20 Marzo 1924) PARTIGIANO Brigata "Giovane Italia" ROSARIO PARRINELLO "CAPITANO" (2 Gennaio 1918) PARTIGIANO Brigata "Cacciatori delle Alpi" Giuseppe Nilo presidente ANPI Marsala


deluso su TRAPANI-PESCARA, GARA DI RITORNO FINALE PLAY OFF. PREVENDITA BIGLIETTI:
Come al solito il Trapani calcio dimostra di non saper gestire la prevendita dei biglietti con un solo punto vendita in tutta la città e privilegiando solo una fascia di cittadini.>Ma quale serie A.


rosy su LEGAMBIENTE - A FAVIGNANA TAGLIO DEI COMBUSTIBILI FOSSILI:
La soluzione più semplice, più economica e più logica è il cavidotto sottomarino tra Marsala e Favignana; ogni anno alla SEA vengono integrati 6,5 milioni di euro, ossia quanto costerebbe il cavo sottomarino; significa che con i soldi risparmiati si potrebbero incentivare i privati a fare impianti fotovoltaici; qualsiasi soluzione che mantiene in piedi una centrale a gasolio serve solo a buttare denaro, quando ormai è stato accertato che esiste l´alternativa dell´interconnessione


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

powered by
First Web