Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 10/02/2017 da Direttore

GREEN ECONOMY, NASCE IN SICILIA LA JOINT CHE SVILUPPA LA TECNOLOGIA NASA

GREEN
GREEN ECONOMY, NASCE LA JOINT CHE SVILUPPA LA TECNOLOGIA NASA E LANCIA DUE PROGETTI PILOTA TRA SICILIA, TUNISIA E ALGERIA PIANI PER 150 ASSUNZIONI, GLI IMPIANTI A “COSTO QUASI ZERO”
LA RIVOLUZIONE DEL FOTOVOLTAICO E I PAES PER IL FUTURO DEI COMUNI.

Porterà un po’ di Nasa in Sicilia. Ma anche in Algeria e Tunisia.
Meglio: punta alla green economy attraverso la tecnologia a Stelle e
strisce della Solergy Inc, che sviluppa materiali in uso nel centro di
ricerche aerospaziali. In Sicilia mette al centro i Paes, i Piani di
sostenibilità ambientale ed efficienza energetica dei Comuni: 800 euro
d’investimento medio per abitante e il 20% in meno di emissioni di
Co2. Da qui a un anno programma, tra la Sicilia e i due paesi del
Maghreb, l’assunzione di centocinquanta unità tra ingegneri (32),
amministrativi (cinque), sei addetti al call center aziendale e
impiegati con varie mansioni. È una joint venture e si chiama Arca
Servizi Energetici. Per la precisione, vedrà la luce tra qualche
giorno per iniziativa della siciliana Arca Energia e opererà in tandem
con la modenese Energynet Esco. Sarà una start up innovativa e avrà
sede ad Alcamo, nella storica Villa Luisa. Ha scelto Castelvetrano,
nel cuore della Sicilia occidentale, per annunciarsi domattina
(nell’Auditorium Ninni Fiore dell’ex convento degli Agostiniani) alla
presenza, tra gli altri, di Antonello Pezzini, membro della European
economic e social committee Cop21, e di due dirigenti generali della
Regione: Alessandro Ferrara (Attività produttive) e Domenico Armenio
(Energia). Sarà una società Esco, secondo le direttive Ue. In breve,
"una società di servizi integrati per il risparmio energetico - spiega
Giovanni Alesi, amministratore di Arca Energia – che, con la formula
del partneriato pubblico-privato, applicherà il project financing
fornendo prestazioni quasi a costo zero per i committenti". Un
obiettivo possibile, con le parole di Giuseppe Miceli, ingegnere e
responsabile tecnico del progetto, “grazie all’efficienza energetica
di microchip che sviluppano la tecnologia in uso a Houston”. In
particolare, “generando il 40% in più di energia elettrica per watt
rispetto al pannello solare tradizionale e abbattendo così il costo
dell’energia”. Il sistema è definito “a concentrazione su celle a
multigiunzione”, informa l’ingegnere, e ha consentito l’anno scorso a
Solergy Italia, controllata del gruppo americano, di ottenere il
premio Sviluppo Sostenibile 2015, con medaglia del presidente della
Repubblica Sergio Mattarella. La ragione, si legge in una nota
Solergy-Arca, è che sono ora possibili, per la prima volta al mondo,
“impianti fotovoltaici con una vita utile minima di oltre 40 anni
contro i 20-25 della tecnologia esistente”. Strutture capaci di
“aumentare la potenza nel tempo piuttosto che degradarsi”; generare
“fino a tre volte l’energia elettrica di un impianto fotovoltaico
tradizionale” e “cogenerare calore senza alcun costo aggiuntivo”. Per
di più, aggiunge Miceli, “questi impianti hanno zero costi di
smaltimento rispetto al fotovoltaico convenzionale”.
È di questo che domattina si parlerà, durante il meeting a
Castelvetrano. Ed è questa tecnologia, che la società stima generi un
volume d’affari che a regime supererà i~trentacinque milioni di euro,
che nei giorni scorsi~è stata al centro~di colloqui tra i vertici di
Arca e i numeri uno di Steg Energies Renouvelables, a Tunisi, e
Renewable Energy Committee, ad Algeri. Nell’un caso e nell’altro, sul
tavolo, la realizzazione di progetti pilota, nel solco di Cop21 e
Cop22, gli accordi di Parigi 2015 e Marrakech 2016 sulla riduzione dei
gas serra e la limitazione del surriscaldamento del pianeta. Nella
capitale della Tunisia, l’incontro con Manuel Akremi, direttore
finanziario di Steg, ha riguardato l’investimento di 22 milioni di
euro di fondi internazionali messi a disposizione in forza del
protocollo di Kyoto, per un impianto di 10 Mgw. Dalla discussione in
Algeria col presidente della commissione governativa competente,
Mourad Louadah, dovrebbe venir fuori una società mista italo-algerina
per produrre con tecnologia Solergy, nel prossimo futuro, impianti ad
alta efficienza energetica da fonti rinnovabili, che faranno leva su
risorse nazionali e internazionali.
Al convegno, che si aprirà alle 9,30 con il saluto del sindaco di
Castelvetrano Felice Errante, interverranno anche: Davide Guida,
amministratore Enquadro e chief manager Wedo; Saverio Magni,
responsabile Energynet e Vincenzo Diodato, responsabile commerciale
per l’area mediterranea, di Solergy Italia.

 

ALTRE NOTIZIE

Marsala, traffico veicolare Cisl “subito interventi contro il rischio di incidenti in via A. Damiani”
“Quali interventi ha programmato l’amministrazione comunale sul fronte del piano del traffico veicolare, soprattutto in zone che si trovano in prossim...
Leggi tutto
Prevenzione delle dipendenze: a Marsala istituzioni, esperti, studenti e associazioni per fare il punto sulle attività del progetto “Non Cadere nella Trappola”
Si terrà giovedì 21 novembre alle 9.30 dalle 13 al Complesso Monumentale San Pietro di Marsala il meeting conclusivo del progetto "Non c...
Leggi tutto
Rete Sociale Attiva e Sinalp ZTL necessità per i palermitani?
Come al solito ogni fine anno probabilmente la Giunta comunale di Palermo si accorge che il bilancio della Città risulta essere negativo e si p...
Leggi tutto
Nello spazio il ricercare dio è il motivo intimo dell´esistere. “Un ovale marmo perlato su panorama” dell’artista Turi Simeti collocato nella sua città Natale di Antonio Fundarò
“Un ovale marmo perlato su panorama” dell’artista Turi Simeti è stato collocato nella sua città Natale (di Cielo e della “Rosa fresca Au...
Leggi tutto
Paceco, sospeso temporaneamente il servizio di raccolta dei rifiuti organici
A causa della chiusura degli impianti in Sicilia, da oggi è sospesa anche a Paceco la raccolta della frazione organica (umido). Abbiamo un ser...
Leggi tutto
Fatture non pagate da ArcelorMittal: al via presidio dei lavoratori
La situazione a Taranto è critica: in questo momento diversi mezzi pesanti si sono schierati davanti alle portineria dello stabilimento siderur...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web