Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Nera il 20/09/2013 da Marina Angelo

TP: Colpito da mandato di cattura internazionale viene arrestato dai Carabinieri, era ricercato da 5 anni per tentato omicidio

TP:
Su Vasile Mocanu pendeva un mandato di cattura internazionale da quando un Tribunale della Romania lo aveva condannato per il tentato omicidio commesso nel dicembre del 2008 nella cittadina di Vasloui.

Da allora sono passati tanti anni ma a segnare per sempre la sua fedina penale e la vita della sua vittima, che rimase appesa ad un filo per cento giorni su di un letto di ospedale, furono proprio le gravi ferite che provocò alla giovane che si salvò miracolosamente.

Dopo il processo la sua condanna fu pari a quattro anni di reclusione ma Vasile Mocanu nel frattempo aveva fatto perdere le proprie tracce. 

Irreperibile su tutto il territorio rumeno, su di lui venne emesso un mandato di cattura internazionale: il tempo passava e per circa cinque anni il conto con la giustizia continuò a rimanere insoluto. 

La storia arriva ai nostri giorni e alle nostre campagne, più precisamente a quelle della frazione di Dattilo dove a catturare l’attenzione dei Carabinieri della Stazione di Napola è un pastore. Un uomo qualunque, vestito con abiti semplici che prova a non dare molto nell’occhio. Eppure qualcosa in lui spinge i Carabinieri a chiedere notizie ed a svolgere accertamenti. Domande ed indizi che riportano i militari a scoprire, con sorpresa, che tutto riporta a quel fascicolo, mai definitivamente chiuso, appesantito da un mandato di cattura internazionale per Mocanu Vasile.

Succedono ulteriori e sempre più meticolosi servizi di riscontro e controlli certosini. Ormai certa l’identità del soggetto il cerchio intorno al criminale Mocanu Vasile si stringe come le manette ai suoi polsi. Il rumeno è stato associato presso l’Istituto Carcerario di Trapani San Giuliano in attesa di essere trasferito in Romania per scontare, in carcere, la pena dalla quale aveva tentato di fuggire.





 

ALTRE NOTIZIE

Lettere a Tito n. 253. Urge una “Lista Precari Storici Calabresi” alle prossime elezioni regionali.
Caro Tito, in questi sette decenni di esistenza mi sembra di aver capito che le classi politiche al potere sono, sal...
Leggi tutto
"Bene Musumeci ma centrodestra unito riparta da Sud e rispetto diritti umani"
"Sono in piena sintonia col pensiero di Nello Musumeci: il centrodestra unito rappresenta già, idealmente, la maggioranza nel Paese. Non sono p...
Leggi tutto
Nuovo comandante dei Vigili a San Vito Lo Capo
Ha preso servizio il nuovo comandante della Polizia Municipale del Comune di San Vito Lo Capo. Si tratta di Giuseppe D´Alessandro, classe 1967, ...
Leggi tutto
In Sicilia grave carenza di poliziotti penitenziari, Trapani una delle situazioni più drammatiche
"Destinata ad aumentare la carenza di personale di polizia penitenziaria presso le carceri della Sicilia se il Dipartimento dell´Amministrazione Penit...
Leggi tutto
A Palermo la Presentazione de libro di Alexsandre della Valle
Si terrà il prossimo 21 giugno nella sala dei Tonni presso la Tonnara Florio di Palermo, con inizio dei lavori alle 17.30 la presentazione del ...
Leggi tutto
Vele Senza Frontiere parte il prossimo 19 giugno da Mazara
Sabato 15 Giugno con inizio alle ore 10,30 presso l’Hotel Mahara, si svolgerà la conferenza stampa di present...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web