Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 11/06/2016 da REDAZIONE REGIONALE

PARTITO IL NEBRODI RALLY

PARTITO
Pubblico delle grandi occasioni alla cerimonia di partenza a Castell´Umberto e lungo le prove. Tutti presenti i big della vigilia e arrivo a mezzanotte e mezza ancora nello splendido centro nebroideo

Castell´Umberto (ME) 11 Giugno 2016 - Ha preso il via alle 17.00 di sabato 11 giugno il Nebrodi Rally terza prova del Campionato Siciliano Rally e prova del Trofeo Rally Sicilia in programma questo fine settimana tra le strade dei Comuni di Castell’Umberto, Floresta, Sinagra e Raccuja. Il Nebrodi Rally organizzato dalla scuderia CST Sport, ha visto oltre 80 equipaggi salire sulla pedana di partenza allestita nella piazza centrale del comune di Castell´Umberto da dove i concorrenti hanno affrontato tre passaggi sulle due prove speciali, la “Pietrazita” di 7.0 km lungo la strada provinciale 136 e la “Raccuja” della lunghezza di 6.30 km. A proposito della partenza, erano presenti i rappresentanti delle amministrazioni comunali coinvolte nella manifestazione ed il delegato regionale Aci Sport Armando Battaglia. Tornando allo svolgimento del rally diretto da Marco Cascino, riordinamenti e parco assistenza sono stati allestiti a Sinagra nelle adiacenze del locale impianto sportivo. Il traguardo in programma ancora a Castell´Umberto 30 minuti dopo la mezzanotte. Le prove altamente spettacolari sono state aperte da un apripista d´eccezione quale è il noto rallista di lungo corso Antonio Stagno coadiuvato da Eros Di Prima alla lettura delle note. La lunghezza delle “piesse” è di 39,90 km, 142,01 compresi i trasferimenti.
Tutti presenti i big della vigilia tra i quali su Citroen DS3 R3T l’equipaggio palermitano, portacolori della scuderia organizzatrice, formato dal cerdese Totò Riolo che ha avuto nuovamente al suo fianco l’esperto co driver di Termini Imerese Maurizio Marin, per l’esordio sulla vettura francese curata dalla I.M. Motorsport. Al via anche i due equipaggi impegnati abitualmente nel Campionato Italiano Rally Junior, il palermitano Marco Pollara che divide l´abitacolo con il copilota di Librizzi Giuseppe Princiotto al via per l´occasione con la Renault New Clio R3, mentre il driver di Piraino Alessandro Casella con a fianco il santangiolese Gaetano Caputo, sono impegnati sulla Renault Clio Super 1600. Proprio tra le aggressive “tuttoavanti” Super 1600 presenti anche l’esperto Carmelo Galipò con Tino Pintaudi, equipaggio di Sant’Angelo di Brolo, come Carmelo Mondello che divide l´abitacolo con il giovane Basilio Catrini che torna in gara dopo quasi due anni di pausa. Sempre Renault Clio S1600 per gli jonici di Mandanici portacolori del Team Phoenix Giuseppe e Christian La Torre, mentre con la Fiat Punto Super 1600 vanno a caccia di nuovi punti regionali e per l’ambito Trofeo Rally Sicilia il DS della Messina Racing Team Mauro Amendolia, che torna nel gruppo dopo la positiva esperienza in Targa Florio. Quattro Mitsubishi di classe N4, quella riservata alle trazioni integrali sovralimentate, dove con la versione EVO IX è arrivato il campano Nicola Pagnozzi navigato dal laziale Gino Abatecola; EVO X per il cefaludese Mauro Lombardo e per il messinese Angelo Di Dio, mentre una aggiornata EVO VI è quella a disposizione del palermitano Onofrio Buttitta.
Puntano alle parti alte della classifica gli equipaggi di classe R3, dove con le Renault Clio, oltre a Pollara, si contendono il primato non solo di categoria, il santateresino punta della Phoenix Giuseppe Nucita affiancato da Nico Salvo sulla New Clio con cui entrambi sono reduci da un brillante 2° posto al Rally del Salento dello scorso week end; occhi puntati anche sui messinesi della New Turbomark Marcelo Rizzo e Antonio Pittella, anche loro su Renault New Clio. In gruppo A non mancano i nomi di spicco, tra cui il nisseno Roberto Lombardo con l’inseparabile Renault Clio Williams e l’esperto pilota di Gioiosa Marea Carmelo Molica navigato dalla ligure Marta De Paoli sulla Renault Clio Williams. In classe 1600 svettano i nomi dei coniugi di Sant’Alessio Siculo Tino Leo e Giuliana Duro con la Peugeot 106 1.6 16V che ben conoscono il percorso. A completare il menù del ricco week end nebroideo un clima praticamente estivo ed una cornice di pubblico che ha gremito la partenza e che sta assiepando le prove sempre in maniera composta e sportiva.

 

ALTRE NOTIZIE

Marsala: 23 novembre il mercato del baratto
Lo Spazio “Infanzia in gioco” Marsala, gestito dalla Cooperativa PEGA in collaborazione con il Comune di Marsala - p...
Leggi tutto
Paceco, nomina Energy Manager
È stato nominato l’Energy Manager del Comune di Paceco per il triennio 2019-2021, attraverso una procedura di selezione ad evidenza pubblica,...
Leggi tutto
Bilancio finale de Le Vie dei Tesori: 404 mila visite di cui 272 mila a Palermo, con un indice di gradimento del 91 per cento. Il 42 per cento viene in Sicilia apposta per il Festival
Diversi posti sold out ancor prima dell’inizio del festival, sono piaciute ...
Leggi tutto
Collaborazione socio-sanitaria con i Paesi del Mediterraneo: l ’Ars firma un’intesa con l’Ordine dei medici di Palermo
Palermo - Nasce un Osservatorio permanente, al fine di creare un dialogo interculturale con i Paesi dell’area del Me...
Leggi tutto
“Libriamoci con Giovanni Balsamo” -Lezione di lettura “ad alta voce”-
Partinico- Lezione di lettura “ad alta voce” a classi aperte al Danilo Dolci. Una lezione insolita quella a cui, ier...
Leggi tutto
Un minorenne siciliano su tre è in sovrappeso: giornata di studi a Palermo per discutere del record negativo italiano ed europeo della Sicilia
Più specialisti in Medicina dello Sport a Palermo per lavorare sulla prevenzione Il 32,5% dei minorenni residenti in Sicilia è in sov...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web