Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Economia il 02/05/2016 da REDAZIONE REGIONALE

SI CONCLUDE IL CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES 2016, APPUNTAMENTO IN SPAGNA PER L’EDIZIONE 2017

SI
oltre 8000 le etichette di vino iscritte al concorso,
più di 300 i giurati, provenienti da 49 nazioni diverse

Plovidv, 1 Maggio 2016 – In una tre giorni di degustazione dai ritmi serrati, 59 commissioni da 5 o 6 membri ciascuna hanno degustato 8750 campioni di vino provenienti da 51 nazioni diverse. Una maratona ormai giunta alla 23esima edizione, che oggi saluta la Bulgaria per spostarsi l’anno prossimo nel cuore della della Castiglia e Leon, a Valladolid. Presenti ieri all’annuncio Anna Maria Redondo, Assessore al Turismo e alla Cultua del Comune di Valladolid, insieme ai Presidenti delle DOC della regione che hanno dato il benvenuto al Concorso sottolineando la diversità del terrotorio vinicolo della Castiglia e Leon e delle sue due principali denominazioni Rueda e Ribero del Duero .

I giurati, divisi tra giornalisti, sommelier, enologi e buyer, nei trascorsi 3 giorni della manifestazione sono stati immersi nel mondo e nella cultura vinicola bulgara. Il programma dell’evento, infatti, ha loro permesso di conoscere bene il territorio e i suoi vini attraverso visite in cantina, degustazioni e seminari tecnici sulle varietà autoctone.

La ventitreesima edizione del famoso Concorso ha raccolto ancora una volta numeri da record. 8532 campioni, 320 giurati provenienti da 50 paesi e ben 160 persone che hanno collaborato alla riuscita della manifestazione sul territorio. Una macchina organizzativa eccezionale ha mosso questo prestigioso e storico concorso, frutto in questa edizione di una partnership tra l’organizzazione belga diretta da Thomas Costenoble e le istituzioni sul territorio.

Novità assoluta, quest’anno, sono stati i laboratori alla scoperta del vino Marsala dedicati ai giurati provenienti da tutto il mondo. Un’occasione importante per diffondere la cultura del vino italiano oltre confine. E infatti quest’anno, oltre al laboratorio, le commissioni dei vini liquorosi hanno degustato in gara una trentina di Marsala, vino che affonda le sue radici in una storia antica e affascinante ma che deve e vuole riscattarsi da un consumo che in passato lo ha relegato, mortificandolo, al solo uso all’interno delle cucine.
I campioni sono arrivati soprattutto dai tre maggiori paesi produttori ovvero Francia, Spagna e Italia. Dall’Italia sono giunti 1324 campioni. La regione che ha sottomesso più campioni a giudizio resta il Veneto, seguito dalla Sicilia (195 campioni), dalla Puglia (179 campioni), dalla Toscana (145 campioni), dall’Abruzzo (105 campioni).
Una kermesse unica che assegnerà 3 riconoscimenti alla qualità dei vini degustati: Gran Medaglia d’Oro, Medaglia d’Oro, Medaglia d’Argento.
E a proposito di risultati e vini premiati, quest’anno le medaglie verranno comunicate il 9 maggio

Sebbene la conoscenza del premio in Italia sia principalmente di dominio degli addetti ai lavori, il riconoscimento dell’importanza di esso inizia a farsi strada e dimostrazione ne è, probabilmente, anche la massiccia partecipazione delle cantine italiane negli ultimi anni. In un decennio il numero dei campioni è quasi triplicato (erano 571 I campioni del 20107).

Le medaglie del CMB sono garanzia di qualità per il consumatore. Lo guidano nell’acquisto e lo aiutano a discernere la qualità nelle sue sfumature, all’interno di un’offerta molto variegata. La serietà del regolamento, la metodologia di giudizio e la professionalità con cui vengono affrontate le varie sessioni di degustazione e analisi sensoriale sono rinomate. L’organizzazione del concorso ha infatti, nelle sue diverse edizioni, messo a punto un sistema di controllo esteso a tutte le fasi della manifestazione: nelle degustazioni proprio per garantire un giudizio equo vengono effettuati controlli incrociati per verificare che il degustatore sia in grado di riprodurre lo stesso giudizio sullo stesso campione. Oltre a ciò, il Concours Mondial de Bruxelles è l’unico concorso internazionale ad avere attuato un valido e costante controllo posticipato dei campioni premiati al fine di garantire la legittimità dei risultati. Infatti, una selezione dei vini medagliati verrà sottoposta ad un’analisi chimica, fisica e sensoriale in modo da comparare il campione presentato con il prodotto immesso sul mercato. Il Concours Mondial de Bruxelles ha anche messo a punto un sistema per definire con precisione la coerenza e la ripetibilità del giudizio dei propri degustatori: uno strumento di valutazione, sviluppato in collaborazione con l’Istituto di Statistica dell’Università Cattolica di Louvain, che opera con simulazioni matematiche che vengono effettuate sulle schede di degustazione di decine di migliaia di vini. Questi studi ogni anno contribuiscono a confermare e garantire la validità del sistema adoperato e l‘affidabilità dei premi attribuiti.

Uno dei capisaldi del Concorso risiede proprio nelle competenze e nella professionalità espresse dalla giuria: più di 300 degustatori, provenienti da 49 paesi, divisi tra giornalisti (50%), tecnici (enology e sommelier) (25%), buyer (15%). Tra i giurati, quest’anno, erano presenti alcuni Master of Wine (ad esempio Cees Van Caasteren e Jo Aherne), André Dominé (autore di un manuale ormai considerate un classico di settore: “Wein”), Ezio Rivella (considerato uno dei padri dell’enologia italiana), Bern Burtschy (giornalista a Le Figaro), Daniele Cernilli (che è passato dal dirigere la guida del Gambero Rosso alla “sua” guida), David Cobbold (giornalista e scrittore), Adam Lechmere (giornalista). Presenti anche molti rappresentanti dagli altri continenti: ad esempio, Subhash Arora giornalista indiano, Rebbeca Leung giornalista di Hong Kong, Jaques Orhon dal Canada, Wonkuk Seol buyer dalla Corea.

“E’ la prima volta che il CMB visita la Bulgaria e siamo molto felici di aver portato i nostri degustatori in questo paese, culla della produzione vinicola da sempre, anche se forse non molti lo sanno” dice Thomas Costenoble, Direttore del Concours Mondial de Bruxelles. “Plovdiv si trova al centro di quella cultura vitivinicola le cui prime testimonianze risalgono a 3000 millenni fa. Furono gli antichi Traci infatti ad introdurre l’agricoltura su larga scala, sviluppando anche i primi vigneti e le prime cantine come rudimentali aree di lavorazione e conservazione del vino. Già Omero in entrambe le opere a lui attribuite fa riferimento ai vini di questa regione, e inoltre piatti, vasi e monete con raffigurazioni di scene del consumo vinicolo sono state datate dagli archeologi all’epoca della dominazione romana. Una storia affascinante di cui abbiamo seguito le tracce andando alla scoperta del territorio e dei suoi tesori, conoscendo la gente, le cantine e le produzioni di questa terra. Ancora una volta abbiamo avuto l’opportunità di arricchire il nostro bagaglio di conoscenze in attesa di leggere con interesse e curiosità, come ogni anno, i risultati finali di questa edizione, augurando fin da ora il più grande successo a tutti i partecipanti”.

*****

Nato nel 1994, il Concorso negli anni è cresciuto enormemente e ha amplificato il suo prestigio. Itinerante dal 2006, ha toccato varie capitali del vino. La Francia resta il primo paese partecipante, seguito dalla Spagna e dall’Italia. Al quinto posto il Cile, che resta il paese più rappresentato dell’emisfero sud. La Bulgaria quest’anno si assesta al sesto posto per numero di campioni partecipanti.

Le regioni italiane più coinvolte in questo evento sono, nell’ordine: il Veneto (209 campioni), la Sicilia (195 campioni), la Puglia (179 campioni), la Toscana (145 campioni), l’Abruzzo (105 campioni).

 

ALTRE NOTIZIE

WonderLAD, un sogno che diventa realtà: il 20 novembre all’inaugurazione il Ministro Nunzia Catalfo
Dopo cinque anni di lavori e incontri, in via Filippo Paladino a Catania, apre la casa che accoglierà i bambini con malattia oncologica e le lo...
Leggi tutto
Giornata Mondiale Poveri, 1 su 10 povero estremo nel mondo Lo ´Chef dei poveri´ 90enne sfama 250 poveri ogni giorno
Domenica 17 novembre si celebra la terza Giornata Mondiale dei Poveri fortemente voluta da Papa Francesco. Per la Banca Mondiale sono ancora troppi i ...
Leggi tutto
Paceco, al via prima edizione della Settimana ecologica”
Si svolgerà dal 16 al 24 novembre prossimi, a Paceco, la “I Settimana Ecologica, promossa dall´Amministrazione comunale in colla...
Leggi tutto
Manovra, Forza Italia presenta emendamenti per Caro voli e continuità territoriale, Siracusano (FI): “I siciliani non hanno scelta”
Giovedì 15 novembre al Senato si è svolta una conferenza stampa presieduta dall’on. Renato Schifani, alla presenza della Capogruppo al...
Leggi tutto
Elezioni a Marsala, siglato accordo tra Lega, Fratelli d’Italia e Diventerà Bellissima “Centrodestra forte e compatto, il sindaco sarà garante del programma per la città”
“Il centrodestra a Marsala c’è, si presenterà unito e compatto alle elezioni amministrative di primavera e lo farà a partire dal ...
Leggi tutto
Il giornalista Carmelo Sardo il 18 novembre all´Alberghiero di Erice per la
Carmelo Sardo, scrittore, giornalista e capo redattore cronache del TG5, sarà ospite dell´IPSEOA “I. e V. Flo...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web