Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Salute il 30/11/2015 da Giusy Modica

LA VIOLENZA PSICOLOGICA SULLE DONNE

LA
La violenza sulle donne si consuma ogni giorno.
I dati Istat sono agghiaccianti: quasi 7 milioni di donne hanno subito qualche forma di abuso nel corso della propria vita.
Il fenomeno ha assunto proporzioni così allarmanti da richiedere di essere posto tra le priorità delle agende politiche delle nazioni.
La giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il 25 novembre, ha voluto sottolineare, ancora una volta, la portata patologica di questo problema e le terribili conseguenze per la salute e il benessere individuali, così come per lo sviluppo sociale ed economico.
Quando si parla di violenza spesso tendiamo immediatamente a pensare a percosse e ad aggressioni fisiche. La violenza, in realtà, può avere molte altre forme.
Generalmente non esiste violenza fisica che non sia stata preceduta da forme di violenza psicologica. Quest’ultima spesso viene sottovalutata, anche dalle vittime stesse, che non la riconoscono come abuso; l’argomento in realtà merita molta più attenzione.
La violenza psicologica rappresenta la forma più sottile ed insidiosa di maltrattamento, perché non ha effetti eclatanti, visibili o documentabili scientificamente nell´immediato. Essa si articola intorno a particolari comportamenti e/o atteggiamenti che si ripetono e si rafforzano nel tempo e che sono volti direttamente a denigrare l’altra persona e il suo modo di essere.
Molte volte, nell´ambito della violenza domestica, il controllo sulla donna è mantenuto grazie anche al suo progressivo isolamento: le viene impedito di lavorare o di accedere alle finanze personali/comuni, di avere una vita sociale, di vedere gli amici, di mantenere rapporti con quest’ultimi e con la famiglia, con il solo scopo di renderla completamente dipendente dal compagno, così che non sfugga al suo controllo.
Ma una personalità ben definita, mi chiedo, può lasciarsi sopraffare a tal punto?
Una donna capace, motivata, sicura di se può davvero annullarsi e subire soltanto?
Siamo ben lontani dai tempi in cui la donna si limitava a far da “schiava” al proprio marito senza opposizione alcuna, eppure, ancora oggi, non tutti i rapporti coniugali segnano marcatamente il distacco necessario da quella condizione inverosimile.
La definizione perfetta di coppia, a mio parere, è quella espressa in termini fisici: per coppia si intende un sistema di due vettori paralleli di uguale intensità e verso opposto. L’uomo e la donna, in quanto coppia, assumono la medesima posizione, assumono il medesimo valore, differiscono soltanto nel sesso.
Non è una coppia quella che impone classi e ruoli, non vi è coppia dove primeggia qualcuno.
Il raggio d’azione, per un intervento mirato ed efficace, va allargato; curare l’autostima è il primo passo fondamentale; quell´uomo, che di per se si distingue per la sua prepotenza ed irruenza, se tutti i giorni si troverà ad avere a che fare con una donna arrendevole e poco decisa, prenderà sempre più il controllo di tutto fino a perderlo. È chiaro che questa non è una questione unilaterale, perché evidentemente, l’uomo che agisce malamente nei confronti della propria donna ha delle insicurezze e dei fallimenti di fondo che sono propri.
Il concetto che riguarda l’emancipazione della donna è un concetto che abbraccia TUTTE le donne, pertanto ciascuna ha il diritto di far valere la propria persona, di esprimersi liberamente, di contribuire a qualsiasi decisione.
Raramente sentiamo pronunciare il termine “gaslighting”, ma il fenomeno che esso racchiude nella pienezza del suo significato, purtroppo, è invece assai noto.
Il “gaslighting” è un comportamento altamente manipolatorio messo in atto da una persona abusante, cosicché la sua vittima arrivi a dubitare della propria sanità mentale, della propria capacità di giudizio, a mettere in discussione le proprie percezioni e valutazioni, a sentirsi dipendente e confusa, fino a convincersi di esser pazza o di stare per diventarlo.
Talvolta chi si ritrova a subire e tacere non è soltanto una donna che ha paura, ma è anche una donna che non ha la piena consapevolezza. Non vi sono dati oggettivi che provano la realtà di ciò che la vittima subisce, e neppure dei limiti ben definiti che segnano i confini tra un rapporto sano e un rapporto malato; per questo sono necessarie ed indispensabili iniziative di sensibilizzazione e formazione rispetto questo tema così importante e sottovalutato, sia in un’ottica di intervento, che in un’ottica preventiva.
Dal 2006 il Dipartimento per le Pari Opportunità ha sviluppato, mediante l’attivazione del numero di pubblica utilità (1522), un´ampia azione di sistema per l´emersione e il contrasto del fenomeno della violenza intra ed extra familiare a danno delle donne.
Nato e pensato come servizio pubblico nell´intento esclusivo di fornire ascolto e sostegno alle donne vittime di violenza.
Il numero è attivo 24 ore su 24 per tutti i giorni dell´anno ed è accessibile 
dall´intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile, con un´accoglienza disponibile nelle lingue italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo. Le operatrici telefoniche dedicate al servizio forniscono una prima risposta ai bisogni delle vittime di violenza di genere e stalking, offrendo informazioni utili e un orientamento verso i servizi socio-sanitari pubblici e privati presenti sul territorio nazionale. Lo stile relazionale e comunicativo intrattenuto con le vittime che si rivolgono al 1522 rientra sempre in un quadro di accoglienza partecipata e competente.
Il servizio mediante l´approccio telefonico sostiene l´emersione della domanda di aiuto, consentendo un avvicinamento graduale ai servizi da parte delle vittime con l´assoluta garanzia dell´anonimato.
I centri antiviolenza aderenti alla Rete Nazionale Antiviolenza 1522 e alla Associazione nazionale Dire (Donne In Rete contro la violenza) di Palermo sono:
Cooperativa Arcadia
Via Volturno 106 – 90100 – Palermo (PA)
Tel: 091/6124207
Email: serenascaffidi@libero.it
Posti letto 14

Le Onde Onlus
Via XX Settembre 57 – 90141 – Palermo (PA)
Tel: 091/327973
Web: www.leonde.org
Email: leonde@tin.it
Posti letto 16


Palermo
30 Novembre 2015

Giusy Modica 

Consulente per la salute con lo sport presso l´Associazione Anas zonale Oreto.
Per informazioni e appuntamenti chiamare al numero 091-336558 dalle ore 9:00 alle ore 13:00.






 

ALTRE NOTIZIE

Inserimento nel mondo del lavoro con ANAS attraverso tirocinii con progetto FYT
Come è noto le attività della RETE ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) non si sono fermate...
Leggi tutto
Inserimento nel mondo del lavoro con ANAS attraverso tirocinii con progetto FYT
Come è noto le attività della RETE ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) non si sono fermate durante la chiusura, anzi durante...
Leggi tutto
TRAPANI. I CARABINIERI EFFETTUANO UN SERVIZIO DI CONTROLLO STRAORDINARIO DEL TERRITORIO SU TRAPANI E FAVIGNANA
I Carabinieri della Compagnia di Trapani hanno condotto uno servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla verifica del rispetto...
Leggi tutto
Movida poco controllabile nei fine settimana L’amministrazione chiede l’intervento del prefetto
Divieto di vendere bevande alcoliche da asporto in contenitori di vetro dalle ore 23. Servizio ai tavoli fino alle 2 Per i cittadini dalle ore 22 all...
Leggi tutto
Commemorato, a Viagrande, il past governor del Rotary Antonio Mauri Alfio Di Costa: La sua statura morale, l’autonomia e l’indipendenza, il senso dell’equilibrio sono la sua eredità e il suo insegnamento etico
Cerimonia commemorativa, questa mattina a Viagrande, per il compianto past governor del Rotary International del Distretto 2110, Antonio Mauri, recent...
Leggi tutto
“CITTÀ CHE LEGGE”. MARSALA OTTIENE IL RICONOSCIMENTO NAZIONALE
Tre giorni fa la sottoscrizione del “Patto per la Lettura”. Oggi l’attribuzione della qualifica “Citt&agra...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web