Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 23/11/2015 da Umberto Crispo

TRAPANI - DUE MILIONI DI EURO PER PALAZZO LUCATELLI, IL MINISTERO DEI BENI CULTURALI HA ACCORDATO IL FINANZIAMENTO VOLTO ALLA MESSA IN SICUREZZA E AL RECUPERO PARZIALE DELL’ELEGANTE STABILE.

TRAPANI
Il finanziamento è stato concesso da Arcus S.p.a., società che fa capo al Ministero dei Beni Culturali e prevede la messa in sicurezza di Palazzo Lucatelli, oltre alla realizzazione al suo interno di un polo culturale provvisto di biblioteca, spazio polivalente, piccolo auditorium, spazio espositivo e punto ristoro. Tempo previsto per il completamento dei lavori trenta mesi. Insomma, un epilogo positivo per una vicenda che, iniziata nel 2010 , ha rischiato più volte di naufragare. In origine, infatti, il progetto era un altro, e prevedeva la realizzazione di un teatro di medie dimensioni all’interno di Palazzo Lucatelli, per una spesa complessiva di 20.000.000. di euro. Un’idea certamente suggestiva ma che si è rivelata poco praticabile sia per l’esosità della spesa che per le difficoltà logistiche accertate in seguito. Accantonato il primo progetto, però, il comune negli anni non riusciva a presentarne uno alternativo. Alla fine del 2014, proprio quando Arcus stava per revocare il finanziamento, l’interessamento del sen. D’Alì, coadiuvato da Giovanni De Santis, consigliere delegato del Luglio Musicale Trapanese, Ente che detiene il 72% della proprietà dell’antico Palazzo (la restante parte è del Comune) ha scongiurato che i soldi andassero perduti. D’Alì e De Santis, infatti, riuscivano ad ottenere nel mese di gennaio 2015, dopo un serrato confronto tenutosi a Roma con i dirigenti di Arcus, una sospensione della revoca e il contestuale via libera alla formulazione di una nuova ipotesi progettuale alternativa alla precedente. Ma i tempi accordati da Arcus per la revisione progettuale erano ridottissimi. Così, con estrema celerità, veniva redatto, a cura dell’ingegnere Stefano Nola, un progetto adeguato alle esigenze del caso, che presto otteneva tutti i pareri richiesti dalla legge, e che, oltretutto, evidenziava un risparmio di ben 400.000 euro rispetto alla cifra assegnata. A questo punto Arcus, dopo aver condiviso il progetto di consolidamento strutturale dell’immobile, dava indicazione di utilizzare la cifra risparmiata per ampliare l’intervento con la realizzazione all’interno dell’edificio di spazi da destinare ad attività culturali. Con tempestività, quindi, veniva approntato un nuovo progetto che, come suggerito dall’azienda ministeriale, prevede la rifunzionalizzazione di una porzione interna dell’edificio con la realizzazione di un ampio spazio che comprende un polo culturale provvisto di una biblioteca per ragazzi, di uno spazio polivalente, di un piccolo auditorium, di uno spazio espositivo e di un punto ristoro. La corsa contro il tempo e la buona volontà di tutti coloro che vi hanno preso parte ha portato la città al traguardo: lo scorso 18 novembre Arcus ha deliberato il finanziamento a fondo perduto del nuovo progetto per l’importo di 2.000.000 di euro. Il miglior epilogo possibile per una vicenda che sembrava già ampiamente compromessa. A commento interviene il sindaco Vito Damiano: “Il comune di Trapani – dice - grazie all’impegno di quanti si sono prodigati, ha ottenuto il finanziamento per la messa in sicurezza del palazzo Lucatelli. Ora - continua il primo cittadino - dovranno essere gli uffici comunali a dare attuazione al progetto di recupero dell’immobile che mi auguro – conclude Damiano - possa essere presto restituito fruibile alla cittadinanza”. “ Questa vicenda testimonia – afferma Giovanni De Santis – come l’impegno, la competenza e lo spirito di collaborazione, al di là delle appartenenze e di stereotipi culturali ormai superati, possano aprire nuovi scenari per lo sviluppo della nostra città. Il finanziamento di questo progetto – prosegue il Consigliere Delegato - conferma, inoltre, che il Luglio Musicale Trapanese possiede una capacità progettuale e strategica tale da poter essere considerato oggi un valido supporto per le politiche di sviluppo economico e culturale della città di Trapani”.
Foto presa da www.turismo.trapani.it

Commenti
08/02/2018 - Sei in difficoltà finanziarie? Hai bisogno di un prestito per avviare un´impresa o pagare le bollette? Diamo prestiti a persone che hanno bisogno di aiuto. Candidati subito via e-mail: Mrrolandjohnson62@gmail.com Nome di battesimo: ...............   Sesso: ................. Importo totale necessario: ....... .............   Durata: ...................   Indirizzo: .............. ..   Città: ................   Nazione: ......................   Telefono: .... .................. (mr roland johnson)

 

ALTRE NOTIZIE

Marsala - PRESENTATE LE INIZIATIVE PER LE GIORNATE DELLA MEMORIA E DEL RICORDO
FRA LE MANIFESTAZIONI: TEATRO, INCONTRI CULTRALI, TRENO DELLA MEMORIA 
Leggi tutto
Paceco, al via 6 cantieri di lavoro per la realizzazione di due opere
Sei cantieri di lavoro, accorpati in due progetti, saranno avviati dal Comune di Paceco, non appena arriverà ...
Leggi tutto
Minacce a Borrometi. Lupo: solidarietà gruppo Pd all’Ars
“Le nuove gravi minacce al giornalista Paolo Borrometi sono un inquietante segnale da non sottovalutare. Un atto vil...
Leggi tutto
Precari Asu: Ale Ugl Sicilia, su pagamenti e stabilizzazioni pretendiamo risposte concrete
In programma la settimana prossima un incontro al Ministero del lavoro
Palerm...
Leggi tutto
´Aumentano i Gay e comandano i terroni´ . Libero Quotidiano e la caduta di stile.
C’è da chiedersi : “ E’ il costume dei tempi offendere?”
di B...
Leggi tutto
I ragazzi con la sindrome di Williams volano a Sanremo e chiedono di incontrare Claudio Baglioni
Hanno un sogno nel cuore: conoscere Claudio Baglioni e salire sul palco dell’Ariston. I ragazzi dell’Associazione it...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Maurizio Perez su Il Decreto Quota 100 esclude i dipendenti regionali, Calderone (FI) presenta emendamento al Collegato per includerli: “Ingiustificabile tenerli fuori”:
In verità mi era sfuggito questo passaggio tecnico, di cui sono grato al Sig. deputato Calderone.


Anna su MAZARA DEL VALLO - BORSE DI STUDIO PER L’ANNO SCOLASTICO 2015/2016:
Elenco alunni avvenne diritto


Luca su TRAPANI - CORSO GRATUITO PER ASPIRANTI SOCCORRITORI:
Salve vorrei partecipare al vostro corso è sapere quando comincia


Alfredo su Comunicato della Società Trapani Calcio - 14 gennaio 2019:
Confido che tutto vada bene nel segno della continuità!!!


Fabiano su CASTELLAMMARE DEL GOLFO - UN TERRENO COMUNALE ABBANDONATO DA TRENT´ANNI RINASCE CON IL LAVORO DELL’”UNIONE DELLE FAMIGLIE”, COOPERATIVA SOCIALE DI CITTADINI CON DISAGIO ECONOMICO.:
Siete grandi ragazzi, complimenti per tutto quello che fate


Francesco su Uno studente di dottorato evoca una nuova possibilità di viaggiare nel tempo:
questo signore che ha usato un traduttore automatico non si è neanche preso la briga di rileggere le castronerie che ha scritto. Sarebbe serio da parte della redazione controllare quello che si pubblica.


rosa su Cerimonia di Premiazione dello Sport:
e altre eccellenze (non mensionate) come Virgilio Maria Andrea:oro ai campionati italiani pararchery, argento agli europei e quarta ai mondiali di Pechino


Silvia Millefiorini su IL CONSIGLIERE COMUNALE DI PANTELLERIA CAMILLA BRIGNONE ADERISCE ALLA LEGA/NOI CON SALVINI:
Vorrei un contatto con Camilla Brignone


Francesco su MARSALA. CENTRO STORICO AREA PEDONALE:
In altre vie i mezzi di soccorso e di polizia nonch´ ai residenti, mentre per i residenti della Via Caturca, considerati per cittadini di serie B possono morire, in quanto se qualcuno ha un malore lo devono avere nelle ore diurno. Aprite la predetta Via ; state facendo un illecito. Grazie per averci seppelliti. Il turismo a Marsala arriva anche con la Via Caturca aperta. Preoccupatevi più per i residenti e non per i ristoranti. Auguratevi che non succeda mai nulla. Non sottovalutate


direttore su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Provi a scrivere al Comune: comunicazione@comunecustonaci.it


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web