Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 17/09/2015 da REDAZIONE REGIONALE

PALLACANESTRO TRAPANI-FORTITUDO AGRIGENTO, TABELLINO E CRONACA

PALLACANESTRO
Pallacanestro Trapani- Fortitudo Agrigento 79-79 (20-17; 38-33; 60-53)

Pallacanestro Trapani: Renzi 21, Chessa 15, Ganeto 15, Viglianisi 5, Filloy 13, Griffin 7, Molteni 3, Tommasini ne, Gloria ne, Costadura ne, Fontana ne. All. Ducarello
Fortitudo Agrigento: Martin 11, Evangelisti 17, Chiarastella 11, De Laurentiis 6, Saccaggi 11, Morciano, Visentin, Piazza 9, Eatherton 14, Vai. All. Ciani.

TRAPANI. Fa decisamente bella figura la Pallacanestro Trapani, all’esordio stagionale davanti al pubblico del Pala Conad. Avversaria di turno la Fortitudo Agrigento, nella riedizione della sfida giocata a campi invertiti esattamente una settimana fa. A sette giorni di distanza, coach Ciani recupera Piazza e Vai, potendo contare, dunque, sul proprio roster al completo, mentre tra le fila granata torna a disposizione Chessa (già presente, comunque, anche sabato scorso a Patti, nell’amichevole disputata contro la Viola Reggio Calabria). All’ultimo minuto, invece, lo staff medico granata decide di tenere a riposo Claudio Tommasini, a causa di un lieve fastidio a un ginocchio. L’inizio granata è convincente, così come l’affluenza del pubblico trapanese al Pala Conad, già molto caloroso nei primi minuti del match. Ganeto ha la mano calda e la difesa agrigentina fa fatica a contenere Renzi: il risultato è che il primo break della partita è tutto granata. La Fortitudo tenta di ricucire lo strappo, ma il quintetto di coach Ducarello tiene botta e il primo quarto termina con un vantaggio interno, anche grazie all’ottimo contributo offensivo di Filloy, che nel finale di frazione lascia andare due assist straordinari per Renzi, in rapida sequenza. Si torna a giocare e, per la prima volta in questo precampionato, i punteggi non vengono azzerati. La contesa si accende e Agrigento trova il primo vantaggio con una tripla di Evangelisti, ma la risposta di Chessa e compagni è immediata. Grazie a una bomba di Filloy in transizione e a un canestro di Ganeto in contropiede, i granata trovano il massimo vantaggio (37-26 al 17’). Ma è di puro orgoglio che gli ospiti rimangono attaccati agli avversari, limitando bene i danni quando si va all’intervallo lungo. Al rientro delle squadre in campo la musica rimane la stessa, con la squadra di Ciani che cerca di alzare il ritmo per riacciuffare la parità. E, in effetti, le percentuali di Agrigento si alzano ulteriormente: è solo per merito ancora di un grande Filloy e del buon gioco di squadra espresso che Trapani riesce a tamponare le perdite e rimanere in testa, quando comincia l’ultimo periodo. Renzi continua a fare il bello e il cattivo tempo in campo, mentre Molteni realizza la tripla che dà a Trapani un nuovo vantaggio in doppia cifra (67-55 al 33’). Come prevedibile, Agrigento non ci sta e non molla, ma il quintetto di casa gioca con raziocinio e riesce a mantenere le distanze. Alla fine la squadra di Ciani riesce a fare paura al Pala Conad, arrivando sul -2 con una tripla di Chiarastella (77-75 al 39’). Dopo una penetrazione di Ganeto, il finale diventa incandescente ed Evangelisti trova addirittura la parità a 6 secondi dal termine (79-79), quando i granata appaiono un po’ in debito di ossigeno. Trapani non segna sul possesso conclusivo e i due allenatori decidono di non proseguire oltre, quindi l’incontro si conclude con un atipico risultato di parità. E’ un test, ad ogni modo, da vivere con ottimismo, se non quasi come un successo, per la Pallacanestro Trapani, perché frutto di una partita di testa durata per tutti i quaranta minuti e di diverse soluzioni tattiche provate da coach Ducarello. La rimonta ospite maturata nella fase conclusiva del match tiene fede alla qualità del roster a disposizione di Franco Ciani, complice anche, senz’altro, la contemporanea assenza di due pedine importanti come Mays e Tommasini per la Pallacanestro Trapani. Filloy e compagni, così, danno appuntamento al pubblico granata al Memorial Basciano (26 e 27 settembre), ma prima si confronteranno con un´altra bella sfida in vista del campionato, il prossimo weekend, al Torneo “Città di Ferentino”, dove saranno impegnati insieme a Ferentino, Virtus Roma e Latina.

Gianluca Tartamella – Responsabile Comunicazione Pallacanestro Trapani


 

ALTRE NOTIZIE

Commemorazione Strage di Reggio Emilia 2020
Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani vuole commemorare le vittime della Strage d...
Leggi tutto
Si presenta alla Biblioteca centrale di Palermo il libro di Alfonso Lo Cascio “1943: la Reconquista dell’Europa. Dalla Conferenza di Casablanca allo sbarco in Sicilia”.
Organizzata dalla Biblioteca centrale della Regione Siciliana “Alberto Bombace” di Palermo, in collaborazion...
Leggi tutto
OPERAZIONE ANTIMAFIA DEI CARABINIERI: ESEGUITE 5 MISURE CAUTELARI. ARRESTATO IL BOSS MARIANO ASARO.
I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani, hanno tratto in arresto, in esecuzione de...
Leggi tutto
La lenta morte di Palermo, abbandonata da tutti e sommersa di rifiuti, burocrazia e inefficienza. Da tempo Rete Sociale Attiva ed Enbilgen Sicilia denunciano l´incapacità dell´attuale Giunta Comunale.
Apprendiamo dai mezzi di stampa che nella graduatoria “Governance Poll 2020” del Sole 24 Ore, che foto...
Leggi tutto
Riserve Naturali, necessitano interventi immediati
Aree naturali protette (Parchi e Riserve) e demanio marittimo, che caratterizzano e valorizzano i nostri territori, ...
Leggi tutto
AlmaLaurea_AL Lavoro Sicilia
CONCLUSA CON SUCCESSO LA PRIMA TAPPA DEL TOUR

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web