Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 07/09/2015 da REDAZIONE REGIONALE

MAZARA CALCIO: MAZARA - PACECO: FORMAZIONE E CRONACA

MAZARA
MAZARA: Iacono, Esposito, Genesio, Fontana, Gallina, Palazzo, Rosella (84’ Licari), Falsone, Erbini (75’ Messina), Bono, De Vita. A disposizione: Cusumano, Cammareri, Naili, Carbone, Marino. ( all. Terranova)
PACECO: Mistretta, Russo, Fricano, Di Donato (78’ Stassi), Agate, Bognanni, Buscaino (46’ Tuccio), Scarpitta, Testa, Terranova, Grupposo ( 58’ D’Aguanno). A disposizione: Imperiale, Pantaleo, Castiglione, Parisi. ( All. Mazzara)
ARBITRO: Michele Inzerillo di Palermo;
ASSISTENTI: Salvatore Ognibene e Francesco Bentivegna di Agrigento
RETI: 17’ Erbini, 87° Bono
AMMONITI: Erbini (M), Bono (M), De Vita (M), Agate (P), Bognanni (P).
ESPULSI: AL 36°p.t. Fricano (P) per doppia ammonizione
ANGOLI: 4 a 3 per il Mazara

Note: Al 57’ Mistretta para un rigore al mazarese Vito Bono

Il Mazara vince e convince! I canarini di mister Terranova, anche oggi in tribuna, sostituito dal collaboratore tecnico Giovanni Pomilia, hanno dato una grande prova di carattere, esprimendo un bel gioco e meritando gli applausi del pubblico di fede gialloblù. Dopo le vicissitudini societarie dei giorni scorsi, facendo solo due allenamenti in una settimana, i ragazzi hanno dato tutto quello che potevano per superare il turno di coppa Italia e sfoderare una grande prestazione a cospetto di un avversario coreaceo che nella gara di andata vinse per 2-1. Terranova ha saputo imbrigliare il gioco degli ospiti, mazaresi sempre in vantaggio nel recupero del pallone, bene sulle fasce, in difesa e a centrocampo. Ribaltare il risultato dell’andata non era facile, eppure la forza mentale e la voglia di vincere dei ragazzi era più forte di ogni cosa. Palazzo super in cabina regìa a centrocampo, un vero leader! De Vita instancabile motorino, Falsone lottatore su ogni pallone, Gallina e Fontana encomiabili in difesa, Esposito e Genesio imprendibili sulle fasce, Rosella con le sue serpentine ha messo paura ai suoi diretti avversari, l’intramontabile Ciccio Erbini è stato un Gigante, una spina al fianco della difesa ospite, Bono difficile da fermare, c’è riuscito solo il portiere Mistretta neuralizzandogli un rigore! Pietro Iacono la saracinesca tra i pali. Positivo l’ingresso dell’esterno Licari e del centravanti Messina che ha sfiorato la marcatura personale. Il Paceco si è dimostrata una squadra di ottima quadratura tecnica, che dirà la sua in campionato. Un avversario che darà filo da torcere a tutte le compagini. Purtroppo oggi ha incontrato un Mazara che dopo i fatti societari successi in settimana aveva volgia di riscossa. La gara è stata giocata dalle due squadre a viso aperto, al Paceco sarebbe bastato un pareggio, contrariamente ai canarini che avevano assolutamente bisogno di vincere, almeno per una rete a zero, per superare il turno. Partita bella da vedere con ottime geometrie di gioco da parte dei canarini e con molte occasioni da rete sprecate, compreso il rigore parato dall’estremo difensore Mistretta che ha salvato la sua squadra in diverse occasioni. Il Paceco a tratti è apparsa una squadra un po nervosa, arrivava spesso in ritardo nell’anticipare l’avversario e molto spigolosa nelle marcature. Vedi l’espulsione di Fricano! A fine gara felicità nello spogliatoio mazarese per l`ottimo risultato conseguito e tristezza in quello degli ospiti che forse erano convinti di affrontare una squadra a pezzi dopo le vicende societarie.

LA CRONACA

PRIMO TEMPO
Dopo una prima fase di studio di entrambi le squadre il primo affondo è quello del Mazara con la rete realizzata da Capitan Erbini. Corre il 17°l’esterno Rosella dall’out sinistro in posizione defilata mette a centro, Mistretta respinge alla meno peggio, sulla sfera arriva puntualissimo Erbini che in mischia non perdona e deposita il pallone in rete. Vantaggio mazarese.
24° Occasione mazarese per raddoppiare. Dalla lunetta del calcio d’angolo destro batte Vito Bono, il pallone supera tutta l’area di rigore, si avventa Rosella che di testa colpisce, spedendo di poco fuori, dando al pubblico l’illusione del gol.
26° Rosella raccoglie un cross dalla destra e di testa impegna Mistretta.
29° Il Mazara continua a fare la partita e a cercare il raddoppio e lo sfiora ancora Rosella. Nell’azione il funanbolico Vito Bono dribla come birilli quattro avversari e filtra un servizio per Rosella, l’attaccante entra in area e cerca di driblare Mistretta che nell’occasione non si fa superare salvando un gol quasi fatto.
Al 3° e al 33° Si fa vivo il Paceco. Terranova e Testa impegnano Iacono con due tiri dal limite.
35°Iacono para un tiro cross proveniente dalla destra dall’esterno Russo.
36° Il difensore Fricano, ammonito in precedenza, commette fallo sulla fascia destra su Genesio. Secondo cartellino giallo ed espulsione.
42° Capitan Erbini serve sulla fascia destra Genesio, il giocatore entra in area e calcia in porta a botta sicura, sulla sfera Mistretta, trasformato oggi in superman, salva ancora la porta del Paceco.
43° Gli ospiti tentano il pareggio con Agate che raccoglie un cross dalla destra e in girata calcia in porta. Para Iacono.

SECONDO TEMPO
Il Paceco di mister Mazzara entra in campo più determinato e al 2°s.t. Testa ci prova con un tiro dal limite che Iacono para.
5°s.t. L’arbitro si avvicina alla panchina mazarese ed espelle il collaboratore tecnico Giovanni Pomilia che sostituiva mister Terranova, oggi in tribuna.
10° Dalla destra Bono mette al centro per Erbini, l’attaccante viene anticipato da Mistretta.
12°s.t. Azione dei canarini sulla fascia destra. Pallone per Esposito, il difensore penetra in area di rigore degli ospiti e viene messo a terra da Russo. L’arbitro decreta il rigore. Dal dischetto Vito Bono calcia a mezza altezza alla sinistra del portiere, Mistretta intuisce, con un balzo si tuffa sulla sfera e respinge. Ancora una volta il portierone ospite determinante nel salvataggio del raddoppio canarino.
14°s.t. Mistretta para un tiro calciato dalla distanza da Bono.
29°s.t. Ci prova il pacecoto D’Aguanno, Iacono para senza difficoltà.
35°s.t. Ennesima occasione gol per il Mazara. Bono parte in azione di contropiede, vede in area tutto solo Fabio Messina che da poco aveva sostituito Erbini e lo serve. L’attaccante canarino a porta sguarnita con il portiere già fuori dai pali, calcia un tiro rasoterra che fa la barba al palo e finisce fuori.
37°s.t. Iacono para un tiro dal limite di Testa.
39°s.t. Mistretta blocca una punizione calciata in area da Bono.
42°s.t. Raddoppio del Mazara. De Vita dalla destra serve al limite d’area Bono che di sinistro a volo spedisce alle spalle dell’incolpevole Mistretta.
44°s.t. Ci prova dal limite Falsone, deviazione di Mistretta.
Al triplice fischio i giocatori canarini vanno sotto la gradinata ad abbracciare mister Terranova.

DICHIARAZIONE DI MISTER NICOLA TERRANOVA
“La vittoria di oggi è la relativa qualificazione al turno successivo è solo ed esclusivo merito dei ragazzi che con grande professionalità hanno indossato la maglia canarina. I ragazzi, a causa delle note vicissitudini societarie, non si sono allenati per tutta la settimana e sono rimasti in sede in attesa che la situazione societaria si risolvesse in modo positivo per tutti. Oggi hanno dato un’altra dimostrazione di attaccamento alla maglia, volevano la vittoria e l’hanno ottenuto senza mai rischiare nulla. Spero soprattutto per i ragazzi sottoposti a duri sacrifici che la situazione societaria possa risolversi al più presto perché è diventata insostenibile ed urge una soluzione. Oggi ho visto una squadra sempre in partita, non abbiamo rischiato nulla. Tecnicamente ancora non è la squadra che voglio, ma abbiamo grossi margini di miglioramento. Ho visto buone trame di gioco che ci hanno portato spesso alla finalizzazione, peccato per il risultato striminzito, dovevamo essere più bravi a chiudere prima la gara”.

Piero Campisi - Foto: Vincenzo Terranova


 

ALTRE NOTIZIE

A Salemi le Giornate europee del patrimonio Arte, incontri e percorsi nel borgo
Arte, incontri, percorsi. Sono i tre elementi che caratterizzeranno il sabato ´del borgo´ a Salemi. Domani, 21 settembre, il centro storic...
Leggi tutto
L’occhio del critico d’arte Paolo Battaglia La Terra Borgese sull’ultimo saggio di M. Donato Cosco, Alda Merini - Da Gerico a Dio, Ursini Edizioni.
Mentre Pordenonelegge, e un bagno di folla accoglie Pippo Baudo, Paolo Battaglia La Terra Borgese scrive del libro d...
Leggi tutto
Alia – Valledolmo: “Sulle orme dei giganti”. Alla scoperta del megalitismo dell’entroterra siciliano
In occasione dell’equinozio d’autunno, domenica 22 settembre 2019, II archeo-passeggiata “Menhir pizzo della Madonna – Tholos della Gurfa”. L’ iniziat...
Leggi tutto
Iva per le autoscuole: dialogo M5S aperto tra Palermo e Roma per affrontare la questione
“Autoscuole: dall’esenzione totale dell’Iva siamo passati direttamente all’introduzione dell’Iva al 22 per cento per le patenti e il recupero retroatt...
Leggi tutto
Un siciliano al Mondiale Karting di Lonato
Angelo Lombardo e la VRT in gara con ambizioni nella kz2 al South Garda Karting. Venerdi si disputano le prove di qualificazione, sabato e domenica ma...
Leggi tutto
La società Mazara calcio comunica il costo dei biglietti per la gara di domenica con il Don Carlo Misilmeri
La società Mazara calcio comunica che per la gara di campionato MAZARA – DON CARLO MISILMERI, (valevole per la seconda giornata del torneo di e...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web