Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 05/08/2015 da REDAZIONE REGIONALE

SICILIA. CROCETTA: L´ACCESSO ALL´ACQUA È UNO DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELL´UOMO SECONDO LA RISOLUZIONE DELL´ONU DEL 2 OTTOBRE 2014

SICILIA.
Palermo, 5 ago. Trovo stucchevole il dibattito sulla costituzionalità della
legge sull´acqua pubblica.
Anche perchè il problema, semmai, potrebbe porsi sull´interpretazione di
qualche comma. Voglio ricordare che le dichiarazioni di anticostituzionalità in
Italia le fa solo la Corte Costituzionale, non i governi, né i deputati o gli
assessori.
Il 2 ottobre 2014 l´assemblea generale delle Nazioni Unite ha voluto dare un
orientamento molto netto sulle risorse idriche, passando dalla definizione
dell´acqua come bene pubblico a human right, cioè diritto fondamentale
dell´uomo.
Voglio ricordare che anche la disciplina europea non lo considera un servizio
qualunque, ma come bene pubblico essenziale e, pertanto, l´accesso all´acqua ha
una particolare protezione che configura un quadro normativo finalizzato a
favorire la fruizione delle risorse idriche anche da parte dei più poveri.
Da parlamentare europeo mi sono battuto, già prima della risoluzione Onu, per
definire il diritto all´acqua come uno dei diritti fondamentali dell´uomo e
tutt´ora in Parlamento questa questione è fondamentalmente aperta fra coloro
che sostengono la prevalenza degli interessi di mercato e coloro che vogliono
rendere effettivo l´accesso universale all´acqua.
L´acqua come bene pubblico è uno dei capisaldi del programma di governo che ho
presentato per la mia elezione. Diverse città europee, diverse regioni e stati,
hanno una gestione pubblica dell´acqua, senza che alcuno abbia mai sollevato
problemi di contrasto con la direttiva europea.
A Parigi l´acqua è affidata all´ente di diritto pubblico Eau de Paris sin dal
2010. A Palermo l´acqua è gestita da Amap, società pubblica.
E potremmo continuare all´infinito nel citare esempi di gestione pubblica. Il
sistema privatistico di gestione dell´acqua in Sicilia è stato in questi anni,
in molti casi, fallimentare, basta citare la vicenda dell´Aps di Palermo e
quella di Siracusa.
Per non dimenticare casi di Ato idrici in Sicilia che hanno il sistema di
tariffazione più alto d´Italia, come quello di Agrigento.
L´operazione poi di Siciliacque, quella sì, dovrebbe essere in contrasto con
le direttive europee poichè ha creato un monopolio ultra decennale di gestione
dell´acqua affidata sostanzialmente ai privati, con un ruolo estremamente
marginale della Regione, unico caso in Italia.
L´art. 14 dello Statuto, che è legge costituzionale dello Stato, stabilisce
che la Regione ha competenza esclusiva in materia di gestione delle risorse
idriche. Non si può pertanto invocare, per dichiarare incostituzionale la legge
sull´acqua pubblica in Sicilia, un possibile contrasto con la legge ordinaria
dello Stato poiché, sul piano della gerarchia lo Statuto è superiore a
qualsiasi legge ordinaria dello Stato.
Lo scontro di oggi sulla gestione dell´acqua non è un dibattito meramente
costituzionale, ma segna il confronto tra due visoni totalmente diverse. Da una
parte coloro che pensano di potere gestire un diritto fondamentale dell´uomo in
termini privatistici, subordinando tale diritto agli interessi delle società
nazionali dell´acqua e delle multinazionali, e coloro che invece sostengono che
tale gestione, in un quadro di economicità, debba garantire i diritti dei
cittadini, soprattutto i più deboli, come recita tra l´altro il secondo comma
articolo 3 della Costituzione.
Nessuno si erga a giudice costituzionale, poichè le auto-proclamazioni
sicuramente sono prive di effetto. Mi sono battuto da sindaco di Gela, da
parlamentare europeo e da candidato a Presidente della Regione con una linea
molto chiara, intesa a tutelare i cittadini dai soprusi quotidiani che
subiscono dai padroni dell´acqua. L´acqua ripeto, è un diritto fondamentale
dell´uomo e per chi è credente, un grande dono di Dio, che va garantito a
tutti.
Oggi i cittadini hanno persino il diritto al minimo garantito di energia
elettrica quando sono morosi, tale diritto non viene garantito ai più poveri in
materia di risorse idriche.
Il Parlamento siciliano ha aperto una grande sfida, collegandosi con l´attuale
disegno di legge in aula, con le grandi correnti umanitarie di pensiero a
livello internazionale.
Trovo questa una grande affermazione di dignità e di autonomia della politica
siciliana.
Le dichiarazioni singole vanno considerate pertanto espressioni di opinioni
personali. La linea del governo, e non può essere altrimenti, è quella del
programma consegnato ai cittadini e protocollato presso la segreteria generale
del Comune di Tusa, il 29 settembre del 2012.
Indietro non si torna”. Lo dice in una nota autovergata il presidente della Regione
siciliana Rosario Crocetta.

Commenti
05/08/2015 - MENO CHIACCHIERE E PIU´ FATTI !!! TOGLIETE L´ACQUA PUBBLICA DALLE MANI DELLA MAFIA CHE HA SGUAZZATO NELLE CHIACCHIERE DEI POLITICI COLLUSI E DATELA A CHI NE HA DIRITTO, OVVERO, LA GENTE !!!!!!!!!!!! (VITO)

 

ALTRE NOTIZIE

Solidarietà: a “San Giovanni dei Napolitani”, il mercatino solidale della LIFE and LIFE per i progetti rivolti a donne e bambini
Non è Natale senza la visita ai mercatini e la partecipazione a progetti solidali che prestano attenzione alle fragilità umane. Quando,...
Leggi tutto
Salemi: terzo appuntamento con “La scrittura è fimmina” Simona Lo Iacono racconta “L’albatro”. La storia del piccolo Tomasi di Lampedusa
Un’opera complessa e raffinata che dà voce alla fanciullezza, periodo in cui la visione del mondo è capovolta, in cui tutto è an...
Leggi tutto
Marsala: restaurato il monumento al Ten. Col. Sommaruga
Inaugurato ieri a Marsala il restaurato Monumento dedicato al Ten. Col. Erminio Sommaruga. L´opera marmorea - il cui restituito decoro è ...
Leggi tutto
25 milioni per gli scali di Catania e Palermo. Esulta l´Udc Sicilia
Comunicato del Coordinatore Politico dell’Udc Italia in Sicilia, Onorevole Decio Terrana, felice per l’emendamento alla Manovra Finanziaria del Govern...
Leggi tutto
IL 15, 21 E 22 DICEMBRE ANCHE IN SICILIA I CUORI DI CIOCCOLATO PER SOSTENERE TELETHON
IL 15, 21 E 22 DICEMBRE ANCHE IN SICILIA
Leggi tutto
AL PALAPELLICONE LA ROMA WORLD CUP 2020 DI SOLLEVAMENTO PESI
AL PALAPELLICONE LA ROMA WORLD CUP 2020 DI SOLLEVAMENTO PESI

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web