Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 03/07/2015 da REDAZIONE REGIONALE

ANCI SICILIA - DALLA RELAZIONE SUL RENDICONTO GENERALE DELLA REGIONE SICILIANA EMERGONO LE RAGIONI PER CUI I COMUNI SONO STATI COSTRETTI A INNALZARE LA PRESSIONE FISCALE

ANCI
“Ancora una volta la Corte dei Conti conferma la grave crisi degli enti locali spiegando come il peggioramento della finanza locale sia imputabile alla progressiva e consistente riduzione dei trasferimenti di provenienza statale e regionale”.
Lo hanno detto Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale, a margine dell’udienza, svoltasi stamattina a Palazzo Steri, per il Giudizio di Parificazione del Rendiconto generale della Regione Siciliana relativo all’esercizio finanziario 2014.
“Riteniamo – spiegano Orlando e Alvano – di grande importanza i dati presentati questa mattina dai magistrati contabili nella sintesi della relazione sul Rendiconto generale della Regione Siciliana per l’esercizio finanziario 2014. La nostra associazione da circa due anni evidenzia quanto asserito dalla Corte dei Conti, soprattutto nella parte dedicata a “Lo stato della finanza pubblica degli enti locali in Sicilia” che a sua volta rinvia per dati più analitici alla recente Indagine sullo stato della finanza locale in Sicilia. In particolare, l’analisi dei dati conferma che per i comuni la ripartizione dei trasferimenti regionali agli enti locali, che prima avveniva attraverso il Fondo delle Autonomie, è passata dai 913 milioni di euro del 2009 ai circa 560 milioni di euro del 2013. Bisogna sottolineare, inoltre, che i dati forniti dalla Corte dei Conti non tengono conto degli ulteriori tagli collegati alla legge di stabilità finanziaria del 2015. Dal fondo perequativo, relativamente alle spese correnti, sono stati, infatti, assegnati ai comuni nel 2014 quasi 368 milioni di euro, mentre nel 2015 ci si ferma a poco più di 340 milioni di euro con un decremento che si attesta intorno al 10 per cento nel solo ultimo anno. Per ciò che riguarda il fondo investimenti si è, invece passati, dai circa 134 milioni di euro del 2014 ai 112 milioni del 2015. Si tratta di un trend che si ripete costantemente negli anni e che, di fatto, ha contribuito ad aumentare notevolmente la pressione fiscale a danno dei cittadini. Ma la situazione non migliora se si prendono in considerazione i dati nazionali che la Corte dei Conti ha analizzato citando la Banca d’Italia. Nel triennio 2011-2014 i trasferimenti erariali sono passati da un miliardo e 400 milioni del 2011 ai 378 milioni di euro del 2014”.
“Infine – aggiungono il presidente e il segretario generale dell’AnciSicilia - sulla base di questi dati si evidenzia come i comuni siano stati costretti a ridurre i servizi e ad aumentare la pressione fiscale con gravi ripercussioni in alcuni casi anche di ordine pubblico. Alla luce di questa analisi, si comprende con chiarezza quale possa essere stato l’impatto sui bilanci comunali e come l’unica alternativa possibile sia stata quella di innalzare le aliquote dei tributi locali con le evidenti gravi conseguenze nei confronti dei cittadini. Ma una cosa ancora più grave da registrare in ambito regionale è che non ci sia stato alcun intervento strutturale sul sistema dei rifiuti, su quello dell’acqua e negli altri ambiti in cui la Regione ha potestà legislativa. Di fatto nessun intervento regionale è riuscito a ridurre i costi che maggiormente incidono sui bilanci comunali, primo fra tutti, quello collegato al conferimento in discarica”.
“A questo va aggiunto – chiarisce il presidente Orlando – il caos generato dall’assenza di riferimenti istituzionali riguardo a province, liberi consorzi e città metropolitane. Da troppo tempo non si hanno segnali in tal senso con l’inevitabile aggravarsi dello stato di calamità istituzionale”.
“I dati presentati quest’oggi – conclude Luca Cannata, vice presidente vicario dell’AnciSicilia con delega al Bilancio e alle Politiche finanziarie – confermano ciò che sosteniamo da tempo su una situazione finanziaria al tracollo che necessita un intervento istituzionale. E’ sotto gli occhi di tutti, infatti, la drammatica crisi economica e di liquidità degli enti locali che interferisce negativamente sull’azione amministrativa con conseguente grave disagio per i cittadini”.

 

ALTRE NOTIZIE

Nasce Erice Fantasy, sabato e domenica il borgo medievale si trasforma
Il 24 e 25 agosto lo splendido borgo medioevale di Erice è pronto ad accogliere per la prima volta l´Erice Fantasy, un turbinio di spetta...
Leggi tutto
A San Vito Lo Capo Peruviano aggredisce i Carabinieri e viene arrestato
Nella giornata di martedì 20 agosto, i Carabinieri della Stazione di San Vito Lo Capo hanno tratto in arresto VARDIAL SANTIAGO Michell Luis Ang...
Leggi tutto
Nell’ambito dei festeggiamenti a Custonaci segnalo due appuntamenti che si terranno questa sera e domani.
questa sera alle ore 21.30 una conversazione su “l’invisibile nell’immagine della madonna di custonaci” a cura di don rino la delfa, ecclesiologo, gia...
Leggi tutto
23 agosto sull’isola di Marettimo incontro con lo scrittore Paolo Curtaz
Teologo e scrittore molto apprezzato capace di intrattenere i lettori con linguaggio agile, giovanile, chiaro, autore non solo di saggi e articoli ma...
Leggi tutto
ARRIVA A SAN VITO LO CAPO IL MCFLURRY VERTICAL SUMMER TOUR
San Vito Lo Capo, 22 agosto 2019 – Il 24 e 25 agosto torna a San Vito Lo Capo il McFlurry Vertical Summer Tour, la manifestazione itinerante che porta...
Leggi tutto
Spacciava ai domiciliari arrestato a Trapani
Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Erice con il supporto dei colleghi della Sezione Radiomobile di Trapani e dell’Unità Cinof...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web