Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 24/06/2015 da REDAZIONE REGIONALE

IL CROSS COUNTRY AL VIA ALL´ITALIAN BAJA

IL
L´evento friulano, organizzato da Fuoristrada Club 4x4 e promosso da Automobile Club Pordenone, apre la stagione della serie Tricolore ACI SPORT, il via venerdì 26 dalla Fiera di Pordenone, arrivo domenica 28 giugno, tre giorni di gara disegnati sulle grave del fiume Cellina e del Tagliamento

24 giugno 2015 - Da venerdi a domenica, a Pordenone, va in scena la serie Tricolore ACI Sport, in gara Miki Biasion, il sei volte campione italiano della Suzuki Lorenzo Codecà, la prima tappa del Suzuki Challenge ma anche Nasser Al Attiyah, ed il leader della serie iridata Vladimir Vasilyev.

Se c´è una manifestazione che ha la capacità di unire le grave del Meduna, i greti del torrente Cosa, del Fiume Tagliamento e la campagna Pordenonese, questa è l´Italian Baja. Non può essere altro che la prova italiana del Cross Country tricolore ed iridato, proposta da 4x4 Fuoristrada Club e Automobile Club Pordenone in uno scenario unico al mondo, con un tracciato duro e puro. Sfida di auto e piloti contro il cronometro, su di un terreno che è solo parente dei fondi rallistici più duri e impervi; dove non è mai l´equipaggio più veloce a vincere, bensì chi sa dosare le energie, rispettare la meccanica e affrontare meglio di altri i guadi e le pietraie. Per uscire vincenti, o semplicemente piazzati dalla tre giorni friulana sui bisogna essere piloti speciali.
E gli italiani lo sono, al pari degli stranieri. Uno su tutti? Il due volte campione del mondo rally, Massimo Biasion. Fuoriclasse che sa far differenza anche nel Cross Country, Miki piloterà il Tecnosport Tubolare Vm che, pur essendo alla seconda uscita in una Baja è perfettamente a punto. "Ho iniziato a correre da giovane nella zona di Piancavallo, tornarci è sempre un´emozione. Non sono più un ragazzo come allora, ma l´agonismo e la passione dei motori sono nel mio DNA. Ogni tanto mi metto in gioco, lo devo anche per l´affetto che mi dimostrano gli sportivi friulani".
Il campione bassanese è la perla dei trenta piloti italiani che arricchiscono l´elenco dei sessantacinque iscritti alla gara a confrontarsi per i punteggi del primo esame della stagione Tricolore. E c´è anche chi dall´alto dei sei titoli tricolori, Lorenzo Codecà, è preparato per affrontare il Campionato Italiano Cross Country Rally 2015 e puntare al settimo alloro nazionale partendo proprio dall´Italian Baja, che affronta con il Suzuki Grand Vitara. Fuoristrada di gruppo T1, veloce e robusto, quanto agile e affidabile per contrapporsi ai "panzer" dei team teutonici o dei paesi dell´Est Europeo. Vasilev, Al Attiyah, Gadasin, pilotano quei mezzi che sotto la pelle celano telai in carbonio e titanio e tanta elettronica a governare trasmissioni sofisticatissime e propulsori da 400 e più cavalli di potenza. Codecà duellerà soprattutto con Riccardo Colombo, che con il Mitsubishi L200 Rteam ha sfiorato più volte la top five in gara quindi ha vinto il Tricolore nel passato, con il giovane esordiente Antonio Deodati al volante Great Wall Hover Wrc, con il friulano Elvis Borsoi che insegue contemporaneamente il sogno iridato e il titolo italiano di specialità su Ford Raptor. L´esordiente di lusso? Mauro Trentin, il veneto campione di rally. Uno dei più attesi? L´ex pilota di Formula 1 Alex Caffi, al via con una Fiat Panda

La maratona friulana dell´Italian Baja, è una delle sei perle incastonate nel calendario del Campionato Italiano Cross Country Rally. La Baja pordenonese si corre questo fine settimana, da venerdì a domenica 28, mentre altre prove si corrono dal 10 al 12 luglio alla 3. Baja San Marino; dal 12 al 13 settembre in provincia di Parma per la 4. Baja FIF; dal 2 al 4 ottobre alla 33. edizione della Baja Puglia e Lucania in provincia di Potenza; dal 23 al 25 ottobre è prevista la 2. edizione della Baja Costa Smeralda e dal 13 al 15 novembre la conclusione sarà in occasione della 15 edizione del Raid Il Ciocco, in provincia di Lucca

Iniziato nel 2000, il Suzuki Challenge è appuntamento fisso del Cross Country italiano. Anche a quest´edizione della serie monomarca sono attesi molti concorrenti al volante dei Grand Vitara 1.9 DDiS. Nel trofeo promosso da Suzuki Italia spiccano i nomi del siciliano Alfio Bordonaro, navigato da Marcello Bono; dell´esperto toscano Andrea Luchini, in coppia con Piero Bosco; dell´emiliano pluricampione Andrea Lolli affiancato da Facile Francesco; dell´esperto milanese Armando Accadia, assieme a Daniele Fiorini e Mauro Cantarello col navigatore Cristian Darchi.
Alessandro e Trivini Bellini, Carmine e Lucio Salvi sono altre punte del Rteam in Gruppo T2 al volante dei Mitsubishi Pajero, mentre nel Gruppo T3 corre il sudamericano ex formulista Paolo Biglieri e la austriaca Andrea Mayer, signora Peterhansel, ed entrambi a boro del Danisi Dust Devil. Tra gli otto chiamati a vivacizzare il Gruppo TH, si segnalano Aronne Travaglia, con un Dahaitsu ed erede del campione trentino Renato Travaglia, ma anche Giuseppe Ananasso e Albert Colledan con il Pajero, Denis Bevilacqua con il Suzuki. Chiara Zoppellaro e Margherita Lops è l´equipaggio rosa del Suzuki Gran Vitara 2000.


Tra novità e asset consolidati
Sono 22 le edizioni l´Italian Baja e tutte di grande respiro internazionale. E´ un evento motoristico a tutto tondo, ed ogni anno propone novità di peso specifico molto alto. Quest´anno è la volta dello shake-down, il test con i veicoli da gara in programma oggi a Sedegliano. Altre piccole novità, riguardano percorso della super speciale di domani, dedicata a Claudio “Caco” Azzaretti, al termine del quale sarà assegnato il trofeo quel conduttore che farà segnare il miglior tempo assoluto sulla prova di circa 11,57 km. Nelle giornate di Sabato 27 e domenica 28 i concorrenti dovranno affrontare due volte un settore selettivo di circa 85 km, che unisce le grave del Meduna con i greti di torrente Cosa e Fiume Tagliamento, con inversione di marcia tra una giornata e l’altra. La partenza sarà venerdi in piazza Garibaldi a Spilimbergo, controllo timbro alla Cantina di Rauscedo. Domenica, arrivo in Fiera a Pordenone alle 18. Sempre in Fiera verrà allestito l’intero quartiere generale della corsa

Enzo Branda
ACI Sport
Addetto Stampa

 

ALTRE NOTIZIE

Scuola, giudizi descrittivi al posto dei voti numerici alla primaria. Illustrata ai sindacati l’Ordinanza con le novità
Scuola, giudizi descrittivi al posto dei voti numerici alla primaria
Covid: Turano, su internazionalizzazione servirà cambio di strategia
L’assessore alle Attività produttive: domani comitato di sorveglianza po-fesr su problemi azion...
Leggi tutto
Chiarezza sullo sversamento di gasolio a Favignana, la società elettrica ribadisce: “Nessuna inerzia, abbiamo fatto persino più di quanto richiesto dalla legge”
“La SEA, Società Elettrica di Favignana, non è mai stata inerte di fronte all’accaduto, in nessuna occ...
Leggi tutto
L’appello di Biagio Conte: Halloween trasmette violenza, orrore e danneggia i bambini
“Mi è dovere fare un appello a tutta la società affinché possa fare una riflessione per compren...
Leggi tutto
Riflessioni geopolitiche del Generale Bartolomeu Constantin Savoiu
Il generale Bartolomeu Constantin Savoiu, generale delle riserve delle forze di terra rumene (nonché capo della Gran Loggia nazionale rumena a...
Leggi tutto
Decreto si sequestro urgente emesso dal Tribunale di Trapani riferibili a tre soggetti
Nelle giornate scorse, Agenti della Polizia di Stato in servizio presso la Divisione Anticrimine della Questura di Trapani e Finanzieri del Nucleo di ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web