Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 01/06/2015 da REDAZIONE REGIONALE

AGRIGRNTO - FERROVIE KAOS: IL TRENO RACCONTA LE VIE DELLO ZOLFO

AGRIGRNTO
Il 13 giugno è la settima giornata nazionale delle miniere; tra gli eventi in programma su tutto il territorio nazionale, quello organizzato in provincia di Agrigento, coordinato dalla locale Soprintendenza ai Beni Culturali, è quello che ha avuto maggiore risalto, considerato che la miniera, in questo territorio, ha rappresentato e rappresenta un fattore importante per la storia del comprensorio non soltanto da un punto di vista economico, ma anche sociale e culturale. L’iniziativa è stata presentata presso i locali di villa Genuardi della Soprintendenza di Agrigento alla presenza di Maria Iacono, deputato PD alla Camera fautrice del disegno di legge sulle ferrovie turistiche, la Soprintendente ai Beni Culturali, Caterina Greco, i dirigente Antonino Terrana e Francesco Vecchio, il commissario straordinario di Porto Empedocle Antonina Bonsignore, ed i rappresentanti delle varie associazioni e degli altri comuni che parteciperano all’organizzazione della giornata del prossimo 13 giugno.

‘Il Treno Racconta le vie dello Zolfo´ sarà un incantevole viaggio in treno storico, con carrozze anni 30 e locomotiva d´epoca, sulle antiche tratte ferroviarie della provincia di Agrigento. Un percorso che congiunge idealmente e fattivamente per mezzo del vettore ferroviario i siti minierari di Comitini e la zona miniera-museo di Cozzo Disi, attraverso un approccio ‘turistico’ leggero ed accattivante, e che conduce più in profondità fino alle specificità paesaggistiche, naturalistiche e soprattutto storico culturali di cui il territorio dispone.

La partenza del treno storico, che sarà composto da locomotiva d´epoca e carrozze centoporte degli anni 30, è programma alle ore 8 dalla stazione di Agrigento Bassa.

Il convoglio, percorrerà dunque l´antica ferrovia dei templi, oggi Ferrovia Turistica tutelata dal Dipartimento Regionale ai Beni Culturali e gestita dalla Fondazione Ferrovie dello Stato, raggiungendo l´ottocentesca stazione ferroviaria di Porto Empedocle Centrale, un tempo crocevia dei grandi traffici dello zolfo, che veniva imbarcato nel caricatore ed esportato via mare in ogni angolo del mondo. A Porto Empedocle avrà luogo una breve cerimonia, con il saluti delle autorità e l´intervento degli organizzatori. Poi il treno riprenderà la propria lenta, ma affascinante, marcia in salita verso la fermata del Tempio di Vulcano, nel cuore del parco archeologico, per proseguire quindi in direzione delle miniere, verso Aragona Caldare dove giungerà intorno alle ore 10:15. Qui è in programma una veloce degustazione, offerta dal comune di Aragona e, al contempo, saliranno a bordo i viaggiatori del circondario. Alle 10:25 il treno si addentrerà ancora verso l´interno, fermando alle stazioni di Grotte e Racalmuto, dove le rispettive amministrazioni comunali organizzeranno varie iniziative, con stand e mostre e, come da tradizione, degustazioni di prodotti tipici locali. Da Racalmuto, intorno a mezzogiorno, il treno storico retrocederà verso l´antichissima stazione ferroviaria di Comitini Zolfare, adiacente all´omonimo Parco Minerario delle Zolfare istituito dalla Regione Siciliana agli inizi degli anni 2000 e che conserva ancora, pressoché intatte, numerose testimonianze di archeologia industriale, con la possibilità, riservata ai viaggiatori del treno storico, di visitare i luoghi che furono dei minatori e percorrere, per brevi tratti, anche i cunicoli sotterranei. L´accoglienza, in questo caso, sarà organizzata dall´amministrazione comunale di Comitini che allestirà anche dei punti per rifocillare i viaggiatori del treno storico. Dopo l´escursione al parco minerario, alle ore 14.20 il treno lascerà la stazione di Comitini Zolfare, per dirigersi verso un altro sito minerario recentemente recuperato dalla Regione, ovvero la miniera Cozzo Disi di Casteltermini.

L´arrivo alla stazione prossima alla miniera, ovvero Campofranco, è previsto per le ore 14:45 circa. Ai viaggiatori sarà dunque offerta l´opportunità di visitare questo importante sito, forse quello conservato meglio in provincia di Agrigento, con la collaborazione della amministrazione comunale di Casteltermini. Nei locali ex Centrale Elettrica, sarà inoltre possibile visitare la mostra “Percorsi del patrimonio industriale in Italia” a cura dell’AIPAI-Sicilia (13 e 14 giugno 2014). Terminata anche questa escursione, il treno storico farà ritorno alle stazioni di partenza, ovvero Aragona Caldare, dove giungerà alle 16:55 e Agrigento Bassa, con arrivo previsto intorno alle 17:35.

L´evento è coordinato dalla Soprintendenza ai Beni Culturali di Agrigento, in collaborazione con le amministrazioni comunali di Aragona, Porto Empedocle, Grotte, Racalmuto, Comitini, Casteltermini, Cianciana, Favara, l´Ente Parco Archeologico di Agrigento, il Distretto Turistico Valle dei Templi e l’Associazione Ferrovie Kaos.

La manifestazione ha ricevuto il patrocinio e le adesioni del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Assessorato Regionale Infrastrutture Trasporti e Mobilità, Gal SCM Scarl, Fondazione FS Italiane, Consorzio Provincia Regionale Agrigento, FAI, Distretto Turistico Minerario, Distretto Minerario Caltanissetta, Gal Sicani, Pro loco locali, Lions Club della Provincia di Agrigento. L´iniziativa è sostenuta da alcuni sponsor privati, la Campione Group, Gelati Mancuso, La Trinacria di Dalli Cardillo e Conad. La 7^ giornata nazionale delle miniere è organizzata da ISPRA, ANIM, ASSOMINERARIA, AIPAI con il patrocinio del Consiglio Nazionale dei Geologi (CNG) e Servizi Geologici Nazionali Europei (EUROGEOSURVEYS) e nell’ambito della Giornata Europea dei Minerali (EMD) ed Anno Industriale Tecnico Europeo (E-FAITH)

Per la partecipazione al viaggio è necessaria la prenotazione del proprio posto a bordo del convoglio storico contattando la PARAIBA TRAVEL, via Esseneto, 109 - AGRIGENTO ai numeri 0922 596500 - 329 7311 626.
--
Ferrovie Kaos
Via Lincoln SNC - Stazione Ferroviaria
92014 - Porto Empedocle (AG)

 

ALTRE NOTIZIE

OPERAZIONE DEI CARABINIERI: ESEGUITE 3 MISURE CAUTELARI. DIVIETO DI DIMORA PER IL SINDACO DI ERICE
I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani, hanno notificato al Sindaco di Erice, TOSCANO PERCORELLA Daniela la misura ...
Leggi tutto
donne in Bikini nella villa imperiale di Piazza Armerina
Il costume da bagno è uno degli accessori più amato e ancor più temuto dalle donne: c’è un costume per assecondare le esig...
Leggi tutto
SELCIATO A ERICE E PERCORSI PER IPOVEDENTI. L’Amministrazione raccoglie le proposte alternative delle Associazioni.
A seguito di quanto occorso, raccogliendo il messaggio di apertura dell’Amministrazione, abbiamo chiesto un incontro....
Leggi tutto
AMERICAN EXPRESS LANCIA “VIAGGIO IN ITALIA”
UNA PIATTAFORMA DI GUIDE TEMATICHE PER ESPLORARE L’ITALIA E RISCOPRIRE LA BELLEZZA UNICA DEL NOSTRO PAESE Leggi tutto
COMUNICAZIONE URGENTE RINVIO CANTIERI DEL GUSTO _ PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE
Si avvisano i signori visitatori che il previsto appuntamento per la Mietitura prevista per il 9 luglio alle ore 1...
Leggi tutto
Marsala Riparte!
Continua la campagna di promozione turistica per Marsala organizzata dalla task force Marsala Riparte. Le 4 assoc...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web