Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 15/05/2015 da REDAZIONE REGIONALE

MAZARA - IL MONUMENTO AL PESCATORE TRA I MONUMENTI PIU’ FOTOGRAFATI

MAZARA
L’opera del Maestro Contarino immortalata da cittadini e turisti

In meno di un anno il Monumento al Pescatore, l’opera in ferro che si erge alle spalle della Chiesa di San Vito a Mare nel Largo intitolato a Francesco Paolo Lisma, è diventato uno dei monumenti più fotografati della Città.
In meno di dodici mesi quello che era un angolo dimenticato della nostra Città è diventato uno dei luoghi più belli di Mazara del Vallo.

“La Città di Mazara del Vallo ha finalmente il suo Monumento al Pescatore. Un ‘simbolo’ legato alla nostra nobile tradizione marinara. Un’opera attesa da sempre dalla comunità mazarese e che grazie alla capacità progettuale della nostra Amministrazione ed alla sensibilità del Maestro Contarino e dei maestri internazionali dell’arte fabbrile, finalmente diventa realtà”.

Con queste parole il Primo Cittadino di Mazara del Vallo, on Nicola Cristaldi, aveva inaugurato il Monumento al Pescatore, l’opera in ferro realizzata dal Maestro Pippo Contarino e dal figlio Davide. Da quel giorno, era il 4 Luglio del 2014, l’opera ha ispirato cittadini e turisti che hanno voluto immortalarla con le loro foto a qualsiasi ora del giorno e della notte.
La si è potuta ammirare, con lo sfondo della piccola Chiesa di San Vito a Mare, alle prime ore dell’alba o all’imbrunire, nelle calde e afose giornate estive o sotto un piccolo strato di neve che lo scorso inverno ha imbiancato la nostra Città.
Non c’è cittadino o turista che non abbia deciso di immortalare il Monumento e l’intera area con uno scatto da poter conservare.
Quell’angolo della nostra Città che per anni era rimasto abbandonato a se stesso è diventato un luogo incantevole dove potersi fermare per godere della salubrità dell’aria e far conciliare lo spirito con lo spettacolo della natura.

L’imponente barca in ferro con le vele spiegate al vento, alta circa 10 metri dal suolo e larga 15, si erge nel Largo che l’Amministrazione ha voluto intitolare a ‘Francesco Paolo Lisma’ nel lungomare San Vito.

Mazara del Vallo 15 Maggio 2015

 

ALTRE NOTIZIE

XXX Giro di Sicilia: il percorso 2020 dedicato ai siti unesco
Il Giro di Sicilia è uno degli eventi di punta del mondo ASI. A confermarlo lo stesso presidente di Auto Moto Club Storico Italiano, Alberto Sc...
Leggi tutto
Marsala, rincaro del pane Cisl “, che fine hanno fatto ispettori e tecnici del settore, abilitati alla vigilanza, agli accertamenti e alla verifica della fondatezza e congruità di rincari così netti”
“I cittadini di Marsala meno tutelati, e sempre più al di sotto della soglia di povertà, attendevano un intervento delle Autorità...
Leggi tutto
Incontro con la giornalista Alessia Cruciani che presenterà il suo libro dal titolo “Invasione di campo”
“Abbattere i pregiudizi che pesano ancora su tante ragazze che praticano uno sport è un obiettivo che deve coinvolgere tutte le Istituzioni per...
Leggi tutto
Istituzione nell’istituzione: Danilo Dolci a Palazzo Giustiniani
AgriCultura trait d’union Partinico-Roma Roma – Quando gli attanti istituzionali comunicano si raggiungono traguardi dalle finalità proficue ...
Leggi tutto
Riparazione delle strade, costruzione di nuovi tratti e passerella pedonale per la Playa: in avvio la progettualità per migliorare la viabilità
L’amministrazione Rizzo ha già dato atto d’indirizzo all’ufficio tecnico Manutenzione e riparazione delle strade, la costruzione di nuovi tra...
Leggi tutto
Asp Trapani, il parco ambulanze si rinnova: acquistati otto nuovi mezzi
Aumenta la dotazione delle autoambulanze a disposizione dei presidi ospedalieri del comprensorio trapanese. L´Azienda sanitaria provinciale di T...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web