Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 19/04/2015 da REDAZIONE REGIONALE

Brescia-Pallacanestro Trapani 75-76. Tabellino e cronaca

Brescia-Pallacanestro
Basket Brescia Leonessa-Pallacanestro Trapani 75-76 (16-24; 36-44 ; 62-56)

Basket Brescia Leonessa: Fernandez 13, Cittadini 11 , Aibegovic 12 , Benevelli 15, Loschi 13, Brownlee 4 , Giammò 7, Tomasello ne, Bettelli ne, Bolis ne, Assoni ne. All. Diana.
Pallacanestro Trapani: Renzi 21, Meini 5, Baldassarre 9, Bossi 5, Bray 7 , Ferrero 9, Legion 16, Urbani 4, De Vincenzo, Felice ne. All. Lardo.
Arbitri: Alessandro Tirozzi di Bologna, Angelo Valerio Bramante di San Martino Buon Albergo (VR) e Marco Scudieri di Maserada sul Piave (TV).
Spettatori 500 circa
BRESCIA. Partita senza reali interessi di classifica, con Brescia già seconda aritmeticamente e Trapani che poteva aspirare solo al decimo posto: un piazzamento simbolico, destinato ad eguagliare quello della scorsa stagione. In sostanza, i padroni di casa, senza Roberto Nelson (infortunato) cercavano un successo che riscattasse l’ultima sconfitta di Barcellona e li proiettasse meglio possibile ai playoff. La squadra granata, invece, aveva in animo di chiudere con decoro e personalità una stagione tutt’altro che esaltante: e ha vinto con merito. La formazione del coach Lino lardo ha avuto il merito di non mollare quando Brescia aveva rimontato e ha saputo piazzare il canestro vincente con Bossi a sette secondi dal termine. La chiave del match? La leggerezza dell’essere di Trapani, che oggi è valsa di gran lunga più del rischio dell’assenza di motivazioni.
PRIMO QUARTO
Il coach Lino Lardo tiene in panca TJ Bray (postumi di una distorsione ad una caviglia) e spedisce Ferrero nello starting-five. L’inizio di gara è vivo e il temuto approccio troppo morbido dei granata non c’è. Apre le danze Loschi con un tiro da oltre 6.75. Risponde subito Legion ed è 3-2. Assist di Bossi per Baldassarre e primo vantaggio granata (3-4). Certo, le difese non sono arcigne, ma i due attacchi giocano con buona disponibilità individuale e organizzazione. Si va avanti quasi al ritmo di un canestro per ogni possesso e al 5’ è già 9-12, con Renzi e Legion in gran spolvero. All’8’, Trapani è ancora brillante e opera un altro sorpasso (14-16) con due canestri di fila di Baldassarre (molto bene anche lui) e di Ferrero. Un tap-in di Legion e una penetrazione di Ferrero spingono i granata sul “più 6” (14-20), quando manca un solo minuto al primo intervallo . Urbani suggella il suo ottimo momento con un canestro dal gomito che certifica il suo incremento assoluto di personalità. Si va al primo riposo con TJ in campo e un canestro di Meini che regala il vantaggio di otto lunghezze.
SECONDO QUARTO
Il secondo parziale inizia con un 1/2 dalla lunetta di TJ e 5 punti di fila di Renzi: è il primo vantaggio granata in doppia cifra. Brescia reagisce, piazza un break di 4-0, ma Renzi e Trapani sono un fiume in piena: al 14’ è 20-33. E’ una versione da trasferta della Pallacanestro Trapani quasi sconosciuta: testa e mani sono libere, senza patimenti, senza ostacoli. Il gioco in attacco è fluido e godibile. Brescia ha il merito di ribattere colpo su colpo e non molla niente. Anzi, la reazione dei lombardi è efficace e per la prima volta nel pomeriggio, durante i minuti finali del secondo quarto, i granata interrompono la loro confidenza con il canestro. Anche Trapani, però, non lascia neanche una briciola sul parquet e va all’intervallo più lungo avanti di otto punti.
TERZO QUARTO
L’inizio del terzo periodo è un susseguirsi vertiginoso di conclusioni vincenti per entrambe le squadre. Le difese non riescono ad arginare gli attacchi: in questo “botta e risposta”, è però Brescia che ne trae vantaggio. Con un’azione da tre punti di Cittadini, i padroni di casa si riportano avanti al 24’ (50-49). E’ il momento di maggior difficoltà per i granata, che smarriscono improvvisamente ogni tranquillità e concedono troppo agevolmente a Brescia d’involarsi verso il proprio canestro. Da oltre 6.75, Renzi restituisce la parità a quota 52 (26’). Gli uomini di coach Diana, però, sono entrati in ritmo e piano piano scavano un break a loro favore (57-54 al 27’). Lardo sceglie la zona per far perdere certezze agli avversari ed è una mossa che funziona. Il problema è che anche Trapani ha abbassato le percentuali in attacco e stenta ad agguantare gli avversari. Si va all’ultimo riposo con Brescia che conduce di sei lunghezze.
QUARTO QUARTO
Due liberi di Legion accorciano subito le distanze. Il problema è vedere se Trapani tiene bene la testa dentro la gara fino al 40’. I granata si riportano avanti con un a conclusione di Legion (62-63 al 32’). E da lì si apre una serie di vantaggi alternati che non sottraggono, però, sicurezza ai bresciani. Al 35’ è 67-68. E’ Alibegovic ad assurgere al ruolo di protagonista in questo periodo. Brescia torna avanti (72-68) e Ferrero da tre fa sentire il fiato sul collo dei lombardi (72-71). Fernadez e Bray (entrambi a segno da tre) tengono alto il livello della tensione emotiva. L’arrivo allo sprint premia Trapani, che trova il canestro della vittoria a sette secondi dalla fine, con una penetrazione di Bossi che va a chiudere un’annata spentasi sul tap-in di Cittadini (sarebbe stato vincente) oltre la sirena e scandita da mille contraddizioni. Compresa quella di vincere le ultime due gare di un punto e in volata, dopo aver bruciato la possibilità di approdare ai playoff proprio per le sconfitte all’ultimo respiro. Saranno insegnamenti e benzina per la prossima stagione.

Fabio Tartamella – Ufficio Stampa Pallacanestro Trapani

 

ALTRE NOTIZIE

Curiosità, misteri e maledizioni: quello che non sai sulla roulette
Vincite record, credenze popolari e misteri
Spesso dietro a quello ch...
Leggi tutto
100 STUDENTESSE PER IL FUTURO DEL SUD ITALIA
100 STUDENTESSE PER IL FUTURO 
DEL SUD ITALIA
GIORNO DELLA MEMORIA 2021: Cori partecipa alla diretta streaming da Auschwitz
Quest´anno, a causa della pandemia, non potrà aver luogo la tradizionale visita istituzionale dell´Amministrazione Comunale alla ge...
Leggi tutto
ALCAMO: 45° ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DI ALCAMO MARINA
L’Arma dei Carabinieri, anche quest’anno in cui ricorre il 45° anniversario in ricordo dell’Appuntato Salvatore F...
Leggi tutto
Giornata della memoria 2021
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani in occasione della Giornata dell...
Leggi tutto
On. Assenza: "Approvare il ddl anti cyber bullismo è priorità"
Assenza: "Approvare il ddl anti cyber bullismo è priorità" Sulla stessa linea il Garante per l´infanzia, D´andrea, e la refe...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web