Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Economia il 25/07/2018 da Direttore

Parco Archeologico di Selinunte - Trebbiatura e scoperte

Parco
Caruso: “Archeologia, paesaggio agricolo, paesaggio naturale tutti con pari dignità nel Parco Archeologico di Selinunte”.

Oggi il via alla mietitura del grano. Cous cous e pasta con il logo del Parco Archeologico.

Per la prima volta il briefing stampa si è svolto proprio nei campi agricoli.

Infine nel pomeriggio presentati i risultati della campagna di scavi condotta da Clemente Marconi.

Marconi: “Portate alla luce due nuove installazioni cultuali in prossimità del Tempio R con materiale votivo”.

“Con la mietitura verranno realizzati prodotti  come cous cous, farina, pasta ed i ricavi saranno reinvestiti nella valorizzazione del Parco.  E’ la seconda volta che la Sicilia è precursore per questa collaborazione tra Beni Culturali  ed Agricoltura. E’ accaduto già in occasione  del Vinitaly”. Lo ha dichiarato oggi Alessia Davi , Commissario del Consorzio Ballatore, intervenendo oggi al briefing stampa per la prima volta tenutosi proprio sui campi agricoli all’interno del Parco Archeologico di Selinunte.  “Recuperare ciò che hanno mangiato i nostri antenati non sarebbe male. La logica è quella di fare del vasto e  grande territorio selinuntino un’azienda che produca. In questo modo avremo due cose: la pulizia dell’area – ha dichiarato Enrico Caruso, Direttore del Parco Archeologico di Selinunte -  che viene fatta attraverso la preparazione della coltura e quindi  significa che le aree del Parco vengono costantemente pulite e mantenute pulite. Inoltre il paesaggio agricolo che noi riportiamo nuovamente al centro dell’attenzione all’interno del Parco Archeologico ci consente di dare a Selinunte la cornice giusta dove l’archeologia ha, nel rapporto con il paesaggio agricolo, una cornice sicuramente straordinaria. Lavoriamo anche sull’aspetto del paesaggio naturale con l’Università di Palermo per fare in modo che l’aspetto naturalistico di Selinunte sia di pari dignità con quello agricolo. Dunque avremo archeologia, paesaggio agricolo, paesaggio naturale tutti con pari dignità. Abbiamo una convenzione con l’Università di Palermo per ricerche riguardanti la botanica e pensiamo”.

Dinanzi a telecamere ed al mondo della stampa è iniziata la mietitura del grano all’interno del Parco Archeologico di Selinunte.

“ Con il grano si produrranno cous cous e pasta con il logo del Parco. Abbiamo il Monococco, grano ritrovato all’interno della Grotta dell’Uzzo, uno dei più importanti siti preistorici della Sicilia  - ha proseguito Enrico Caruso, Direttore del Parco Archeologico di Selinunte – ma si produrrà anche  lenticchie e ceci. Ben 10 ettari del Parco Archeologico saranno destinati a rinvigorire una tradizione sopita da oltre 20 anni: l’agricoltura. Quest’anno il ricco raccolto di 10 ettari di coltivazione darà una produzione di rilievo sia ai legumi, ceci, varietà Sultano e Pascià, lenticchie, seminate per oltre un ettaro di terra, riservando invece oltre 9 ettari al grano duro di origine siciliana, quali Russello, Tumminia e Perciasacchi. Infine il grano Monococco. Quest’ultimo ritrovato, come ha dimostrato il prof. Sebastiano Tusa, attuale Assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana, all’interno della Grotta dell’Uzzo, uno dei più importanti siti preistorici della Sicilia. Si tratta, evidentemente, della più antica attestazione del paesaggio dal ruolo di cacciatori-raccoglitori degli uomini preistorici ad agricoltori. Ceci e lenticchie saranno imbustate e vendute con il logo del Parco. Il grano servirà per produrre semola per cous cous, farina e pasta sempre con il logo del Parco. Infatti tutti i prodotti avranno il logo del Parco Archeologico di Selinunte e quello del Consorzio Ballatore, organismo che fa capo all’Assessorato regionale all’Agricoltura che ha curato la sperimentazione di cui si raccoglieranno i frutti. Tale raccolto fa ben sperare per il futuro del Parco Archeologico di Selinunte che intende riservare un ruolo di primo piano all’agricoltura, ridando al paesaggio storico il ruolo di cornice, di primo piano all’archeologia di Selinunte che non teme rivali nel Mediterraneo”.

Nel pomeriggio la parte dedicata invece all’agricoltura. Poco fa il briefing con il quale l’archeologo Clemente Marconi della New York University e della Statale di Milano,  ha illustrato gli importanti risultati dell’ultima campagna di scavi conclusasi da qualche giorno

“Portate alla luce due nuove installazioni cultuali in prossimità del Tempio R con materiale votivo. Si tratta di una struttura rettangolare e una circolare subito davanti alla fronte del Tempio R, con associata abbondante ceramica locale e d’importazione risalente alla prima generazione di vita della colonia greca, oggetti di ornamento personale in bronzo – ha affermato Clemente Marconi -  e un frammento di un idioletto femminile in terracotta. La fase insediativa greca di prima generazione è ancora tutta conservata nell’area attorno al Tempio R. Ma gli scavi hanno prodotto anche altri risultati importanti. Ad esempio si può dire con certezza che a Ovest del Tempio R i livelli antichi sono intatti, con varie opere connesse alla costruzione del Tempio C.  La seconda parte della campagna di scavo NYU-UniMi ha prodotto risultati non meno importanti di quelli delle prime due settimane di lavoro. Anzitutto, si può dire con certezza che a ovest del Tempio R i livelli antichi sono intatti – ha continuato Marconi -  con varie opere connesse alla costruzione del Tempio C ancora ben conservate. Le ricerche in quest’area hanno già fornito e continueranno a fornire informazioni preziose per la nostra comprensione della progettazione e realizzazione del più importante tempio di età arcaica a Selinunte”.

 

ALTRE NOTIZIE

Pantelleria, Ecoitaliasolidale: abbiamo ricevuto numerose segnalazioni in questi giorni su sversamento in mare di acque putride
Le numerose segnalazioni che ci sono arrivate in questi giorni riguardano sversamenti di acque putride e maleodoranti direttamente in mare in localit&...
Leggi tutto
“Sea Street - Mazara Terra d’A-Mare” sarà una festa delle meraviglie e delle eccellenze del mare
Il fascino dell’arte che interseca la vita quotidiana di chi vive per e grazie al mare. “Sea Street - Mazara Terra d’A-Mare” sarà una festa del...
Leggi tutto
Carnevale estivo a Tre Fontane
Mancano poche ore ed è tutto pronto per la per la 12esima edizione del Carnevale estivo che, dopo lo straordinario successo degli anni passati,...
Leggi tutto
Il dubbio è la nostra certezza, chi sono i fascisti oggi?
Il dubbio è la nostra certezza, chi sono i fascisti oggi? 16 Agosto 2019 Antonio Lufrano educazione civile Il dubbio è la nostra certezz...
Leggi tutto
A difesa della vita l aeronautica militare alla riserva dello zingaro
Senza sosta l’attività degli equipaggi del soccorso aereo dell´Aeronautica Militare, impegnati in questo caso in una missione di ricerca e socc...
Leggi tutto
Ericestate: il jazz torna protagonista del borgo con l´Orazio Maugeri Quintet
Torna EriceinJazz, un vero e proprio jazz club inserito nella cornice di Piazzetta San Giuliano. Grandi musicisti italiani si esibiranno dal vivo ricr...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web