Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 15/08/2018 da Direttore

Servizio militare di leva

Servizio
Tanti parlano quanti veramente sanno quello che dicono. In questi giorni e anche dopo una serie di spiacevoli episodi in Italia si assiste a un fiume di parole, ma ci si chiede quanti veramente dietro a quelle parole sanno che cosa stanno dicendo, hanno consapevolezza e contezza di ciò che dicono. In modo particolare si assiste a un grande dibattito sulla "leva", al di là del fatto che nella Costituzione è espressamente richiamata come valore intorno a quella che è la Repubblica. Ci si chiede che chi parla è contrario o favorevole alla leva, ma loro l´hanno fatta, sanno di che cosa stanno parlando, oppure come tanti parlano solo per scienza infusa, cioè per sentito dire da chi a sua volta ha sentito dire da chi ancora a sua volta non aveva fatto la leva.

La leva era un grande momento di formazione di crescita, era quell´elemento che sanciva la maturità vera delle persone. Nelle tribù antiche con la maggiore età si acquistava, con quella che oggi noi chiamiamo la festa dei 18 anni, molti partecipano a queste feste, ma non ne conoscono il significati intrinseco. Con la festa si presentava alla comunità il ragazzo che ormai era maggiorenne e quindi uomo, il ragazzo che ormai poteva contrarre obblighi e doveri nei confronti della comunità, questo era il senso della festa di 18 anni e non quella di una serata di un party o di una semplice bevuta tra amici. Era la presentazione alla comunità di un nuovo soggetto giuridico capace di intendere e di volere e quindi anche di contrarre obblighi e doveri.

La leva era quel momento in cui il ragazzo veniva tolto alla famiglia e dove insieme ad altri ragazzi si forma per avere maturità e consapevolezza. Ho fatto il militare per 4 anni e lo rifarei perchè non è stata una perdita di tempo ma è stato un grande momento di formazione culturale e morale, al rientro dal militare è cambiato completamente il mio atteggiamento nei confronti della famiglia e della comunità, è stato un momento di assunzione di responsabilità che diversamente il destino non mi avrebbe riservato e probabilmente non avrei mai fatto il direttore di una testata e chissà quale sarebbe stato il mio futuro.

Tutto questo lo si deve grazie allo Stato e grazie alla leva ai suoi ufficiali, ai commilitoni, a quei tanti ragazzi che, se pure in qualche modo spesso si verificavano momenti di scontro anche violento tra loro, sono sempre un sol corpo. Ma alla fine ciò serve a formare un carattere, a formare un uomo. Grazie Stato! Grazie Repubblica Italiana!

 

ALTRE NOTIZIE

CASTELVETRANO: DENUNCIATO L’AUTISTA DEL PULLMAN RIMASTO INCASTRATO TRA LA SBARRE DEL PASSAGGIO A LIVELLO
È stato denunciato dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano, per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio,...
Leggi tutto
PANTELLERIA: MAXI SEQUESTRO DI HASHISH. TRE ARRESTI DEI CARABINIERI. C’E’ ANCHE UNA DONNA
I Carabinieri della Stazione di Pantelleria, nel fine settimana appena trascorso, hanno sequestrato 138 Kilogrammi di hashish, suddivisi in oltre 1.30...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO. CONTROLLI A TAPPETO DEI CARABINIERI
I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, nei giorni scorsi, hanno svolto una serie di controlli del territorio incentrati principalmente sul...
Leggi tutto
Termini Imerese. A tavola con i Legumi: presentazione libro, conversazione, cena
Organizzato da BCsicilia, in collaborazione l’Associazione “Legumi siciliani” e la rivista “Sicilia Agricoltura” si terrà venerdì 10 dic...
Leggi tutto
Difendiamo il Terzo Settore che è un Patrimonio Sociale insostituibile Con ANAS
La  presidenza della Rete ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) dove avere appreso della conversione del Decreto legge fiscale, al Senato, c...
Leggi tutto
Sicurezza Alimentare pediatrica con ANAS Lazio
A Roma, nella sala convegni della sede operativa di Anas Lazio, unitamente a Anas Torrevecchia, cardiores, pane sociale e Ale for life si continuano l...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web