Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 23/07/2018 da Direttore

Il 25 luglio alle Orestiadi di Gibellina tre appuntamenti

Il
Alle 18:00 presentazione
QUI SONO I MIEI SOGNI
documentario che racconta il terremoto del Belice.
Progetto di Chiara Bazzoli, scritto con Chiara Cremaschi.

Ore 19.30:  ‘TRA CLASSICO E CONTEMPORANEO: IL TEATRO, UN LINGUAGGIO UNIVERSALE’:
incontro organizzato in collaborazione con
Festival Miti Contemporanei e INDA, Istituto Nazionale del Dramma antico con la partecipazione di Umberto Cantone, Vincenzo Pirrotta, Alfio Scuderi, Teresa Timpano, Matteo Tarasco.

ore 21,15: ‘EDIPO RE’ – lettura scenica di Vincenzo Pirrotta

Baglio Di Stefano – Gibellina


Quando il classico diviene contemporaneo: mercoledì 25 luglio entriamo nel vivo di una delle sezioni portanti delle Orestiadi 2018, ovvero il rapporto tra il teatro classico e la contemporaneità scenica. Riscritture, adattamenti originali, regie, temi, traduzioni, i miti classici in teatro oggi, di questo e di altro vogliamo parlare a Gibellina nell’incontro organizzato in collaborazione con il Festival Miti Contemporanei e l’Inda, Istituto del Dramma Antico di Siracusa.

Ne discutono alle ore 19,30 (Baglio di Stefano di GIibellina– Terrazza – ingresso gratuito) per le Orestiadi 2018 il regista Umberto Cantone, il regista Matteo Tarasco, l’attrice, direttrice artistica del Festival Miti contemporanei Teresa Timpano, il regista, attore, drammaturgo Vincenzo Pirrotta, con il direttore artistico delle Orestiadi Alfio Scuderi.  Al termine dell’incontro, alle ore 21,15 (biglietto posto unico 8,00 euro), Vincenzo Pirrotta leggerà l’Edipo Re di Sofocle.

Il Festival teatrale itinerante “Miti Contemporanei”, ideato, gestito e realizzato dalla compagnia Scena Nuda, diretta da Teresa Timpano, giunto alla sua sesta edizione, si è sviluppato nel territorio della provincia di Reggio Calabria, in diversi siti archeologici e borghi suggestivi che testimoniano la grande storia di una terra dalla millenaria civiltà.

«Lavorare sui Miti, scovare segreti e giocare con i labirinti delle sue storie è un eccitante punto di partenza per studiare la società di oggi.  Centinaia di esempi antichi si presentano ai nostri occhi e ci donano la possibilità di accostare loro le vite degli uomini contemporanei, i loro affanni, le loro perversioni, le gioie, le incertezze, i vizi e le virtù e coglierne anche l’aspetto grottesco. Il viaggio risulta sempre affascinante e scatena emozioni contrastanti».  Teresa Timpano

Ad aprire, alle 18:00 (ingresso gratuito), si terrà la presentazione del documentario “Qui sono i miei sogni”, progetto a cura di Chiara Bazzoli, scritto con Chiara Cremaschi. Durante l’incontro Chiara Bazzoli, Chiara Cremaschi e Alessandro La Grassa (Presidente Cresm, Centro ricerche economiche e sociali per il Meridione che ha aderito al progetto) e Andrea Marchese converseranno con il giornalista Vincenzo di Stefano.

Il documentario (con la collaborazione di Andrea Marchese che ha curato le riprese  e al montaggio del teasere del videomaker Antonio Macaluso), di cui verrà proiettato un estratto, non sarà sul “passato”, ma vuole raccontare una comunità, quella del paese di Santa Ninfa, attraverso i suoi sogni rispetto al futuro. Parte dalla consapevolezza che gli abitanti di Santa Ninfa, una volta, un sogno importante l’hanno fatto e l’hanno realizzato, ottenendo un grande risultato, quando nel 1975, a 7 sette anni dal terremoto che distrusse i paesi della Valle del Belice, 700 bambini del paese di Santa Ninfa, scrissero delle lettere per ogni Deputato e Senatore della Repubblica Italiana nelle quali raccontavano le loro condizioni di vita e chiedevano aiuto, una casa. L’idea di far scrivere le letterine fu del Parroco di Santa Ninfa, Don Antonio Riboldi, La sua proposta venne sostenuta in primis dallo storico Sindaco Vito Bellafiore e quindi da tutta la comunità, le lettere scritte e spedite. Grazie a questo, nel gennaio del 1976 una delegazione di 50 bambini viaggiò in treno fino a Roma e fu ricevuta dalle massime autorità (Sandro Pertini, Aldo Moro, Giovanni Leone, Papa Paolo VI). L’iniziativa divenne un caso mediatico e ottenne un grandissimo risultato: il 29 aprile 1976, infatti, venne emanata la nuova legge n. 178, che accoglieva buona parte delle loro richieste, e venne stanziato un finanziamento grazie al quale il Belice venne ricostruito.

“Il 2018 è l’anniversario del terremoto, avvenuto 50 anni fa. Ci siamo chieste – racconta Chiara Bazzoli - che cosa è successo, ma soprattutto se esiste ancora una comunità che potrebbe lottare per un sogno comune come accadde nel 1975. Dove sono oggi i bambini che scrissero quelle lettere? Cosa ne è stato di loro? Se dovessero scrivere una nuova lettera, cosa chiederebbero? “Verrà chiesto loro di scrivere una nuova lettera – prosegue l’ideatrice del progetto -: se il loro sogno allora era una casa, oggi qual è? Le lettere, come fu nel ’75, saranno spedite ai deputati e senatori della Repubblica Italiana.


 

ALTRE NOTIZIE

L´ANAS avvia la formazione per la cultura d´impresa con il progetto FYT
Continuano le attività della rete Anas Associazione Nazionale di Azione Sociale) su tutto il territorio nazionale nonche quelle relative al pro...
Leggi tutto
Il Giovinetto Petrosino domani a Rosolini per il campionato di serie B -
Mentre la maggior parte dei campionati isolani sono fermi, il Giovinetto Petrosino continua la sua marcia nel campionato di serie B, giunto alla quart...
Leggi tutto
Alluvione Sardegna: Calvisi, Governo vicino ai cittadini colpiti dal maltempo. Inviati a Bitti mezzi militari del genio per rimozione fango e ripristino viabilità
“Il Governo e il Ministero della Difesa sono vicini ai cittadini colpiti duramente dai violenti nubifragi che si sono abbattuti nelle ultime ore in tu...
Leggi tutto
VI PRESENTIAMO LA SCUOLA SECONDARIA DI IGRADO DELL’I.C. RADICE PAPPALARDO
Il 2020 ci ha inevitabilmente condotti a sviluppare nuove forme di comunicazione e di incontro che ricorrono a canali e spazi virtuali, così og...
Leggi tutto
VI PRESENTIAMO LA SCUOLA SECONDARIA DI IGRADO DELL’I.C. RADICE PAPPALARDO
Il 2020 ci ha inevitabilmente condotti a sviluppare nuove forme di comunicazione e di incontro che ricorrono a canali e spazi virtuali, così og...
Leggi tutto
Covid: i magistrati onorari Palermo "indisponibili a udienze"
"Giudici onorari (Got) e Vice procuratori onorari (Vpo) di Palermo hanno deciso di rassegnare formalmente nelle mani, rispettivamente del presidente d...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web