Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 14/03/2017 da Direttore

Maxisequestro di marijuana. La Polizia di Stato ad Alcamo sequestra 10 chilogrammi di marijuana ed arresta due pericolosi pregiudicati.

Maxisequestro
Nella notte tra domenica e lunedì scorsi, nell´ambito di operazione di polizia giudiziaria operata congiuntamente dalla Sottosezione Autostradale di Alcamo e dalla Sezione Investigativa del Commissariato di Alcamo venivano tratti in arresto C. A., di anni 50, noto pregiudicato alcamese, e P. G., di anni 28, noto pregiudicato del Comune di Camporeale, per trasporto e detenzione a fini di spaccio di quasi 10 chilogrammi di marijuana suddivisa in 10 confezioni da un chilo ciascuno; nell´ambito della medesima operazione venivano deferiti in stato di libertà R.M., di anni 33, pregiudicato partinicese sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G., e C.G., di anni 29, pregiudicato partinicese sottoposto alla misura di prevenzione dell’Avviso Orale emesso dal Questore di Palermo.

Il brillante risultato investigativo costituisce la sintesi degli sforzi operati dalla Polizia di Stato sul territorio alcamese nell’ambito di mirate strategie mirate ad capillare controllo del territorio e l’incessante operatività nell’attività repressiva e di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti di ogni genere.
Nel pomeriggio di domenica scorsa, grazie all’attenta attività di controllo messa in campo dal personale della Sottosezione Autostradale di Alcamo, veniva intercettato il transito di un veicolo sospetto su cui viaggiavano i quattro pregiudicati i quali di fronte all’alt Polizia si davano a precipitosa fuga. L’equipaggio della Polizia Stradale, unitamente ad altro personale del Commissariato di P.S., si poneva all’inseguimento della suddetta vettura che, con non poche difficoltà, veniva raggiunta e bloccata. L’inseguimento veniva peraltro notato da altro personale in servizio in abiti civili al quale non sfuggiva come uno degli occupanti dell’autovettura in fuga si fosse disfatto di un corposo involucro di cellophane che lanciava dal finestrino mentre il veicolo era in corsa.
Pertanto veniva operata una verifica all’interno del sacchetto si constatava come all’interno dello stesso vi fosse quasi un chilo di marijuana; a seguito dell’inaspettato rinvenimento, venivano eseguite le perquisizioni presso le abitazioni dei fermati, che consentivano di rinvenire nella disponibilità del C. A., soggetto già intenzionato poiché da poco scarcerato dopo aver scontato una pena definitiva per reati contro il patrimonio, quasi nove chili di analoga sostanza stupefacente ben occultata all’interno di un vano di pertinenza condominiale.
La droga sequestrata e quindi sottratta al mercato delle sostanze stupefacenti ammonta ad un valore economico di circa 50.000 euro.
Dopo avere svolto gli accertamenti in merito ai fatti che precedono per risalire all´individuazione di colui che si era disfatto della sostanza stupefacente in questione, considerato che la versione offerta dai fermati evidenziavano palesi contraddizioni, il personale operante non poteva non rilevare la sussistenza di elementi dalla pregevole valenza indiziaria che consentivano di procedere all´arresto del C. A. e del P. G. ed alla segnalazione in stato di libertà del R.M. e del C.G. per trasporto e detenzione di sostanze stupefacenti. Nell´ambito dell’attività di P.G. venivano sequestrati numerosi telefonini cellulare e denaro contante ritenuti attinenti e/o strumentali all´attività delittuosa in parola.
L’intera attività di Polizia Giudiziaria veniva sposata in piena dal P.M. di turno della Procura della Repubblica di Trapani il quale concordava con la misura precautelare degli arresti, significando che nella giornata odierna il Giudice delle Indagini Preliminari in sede di udienza di convalida applicava, su richiesta della Procura, la custodia cautelare in carcere al CI. A.o e gli arresti domiciliari a P. G.


 

ALTRE NOTIZIE

MARSALA: SERVIZIO COORDINATO DEI CARABINIERI. DENUNCE E SANZIONI PER MANCATO USO DI MASCHERINE
Nei due giorni appena trascorsi i Carabinieri della Compagnia di Marsala con il supporto dei colleghi del 12° Reggimento Carabinieri Sicilia hanno mes...
Leggi tutto
Nell´ambito del Corso di formazione on line: Le vie dei Santi, dal pellegrinaggio al turismo religioso
Nell´ambito del Corso di formazione online per Accompagnatori e Guide Turistiche "La Sicilia tra fede, arte, natura e tradizioni popolari" promosso da...
Leggi tutto
HASHISH NEL GIUBOTTO ARRESTATO 42ENNE PER SPACCIO
Nel fine settimana appena trascorso i Carabinieri della Stazione di Pantelleria hanno tratto in arresto un isolano per il reato di detenzione ai fini ...
Leggi tutto
In macchina con un ovulo di eroina: due uomini arrestati dalla Polizia di Stato
Stavano trasportando oltre venticinque grammi di eroina destinati al mercato trapanese i due uomini tratti in arresto, venerdì scorso, dagli ag...
Leggi tutto
San Vito Lo Capo, il Comune stringe intesa con Google per la promozione turistica
L’Amministrazione Comunale di San Vito Lo Capo ha avviato una partnership diretta con Google, tramite un proprio esclusivo account, per la promozion...
Leggi tutto
RUBA CARBURANTE DA MEZZI DA LAVORO. ARRESTATO DAI CARABINIERI
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto, in flagranza, un 39enne pregiudicato trapanese per il reato d...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web