Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 15/04/2016 da REDAZIONE REGIONALE

GIBELLINA PHOTOROAD – FESTIVAL INTERNAZIONALE DI FOTOGRAFIA OPEN AIR 29 LUGLIO / 31 AGOSTO 2016

GIBELLINA
Opening days 29/31 luglio 2016

Aperte le iscrizioni alla Call per una mostra Open Air e 
ai Workshops di Anouk Kruithof e Massimo Mastrorillo


Sarà la città di Gibellina, in provincia di Trapani, ad ospitare la prima edizione di Gibellina PhotoRoad – Festival Internazionale di Fotografia Open Air.
Dal 29 luglio al 31 agosto, la fotografia invaderà le strade e le piazze di Gibellina, città ricostruita dopo il terremoto del 1968 e oggi uno dei musei di arte contemporanea “a cielo aperto” più grandi del mondo.

Gibellina PhotoRoad – Festival Internazionale di Fotografia Open Air, organizzato dalla Galleria X3 (Palermo) e dalla Fondazione Orestiadi (Gibellina), ideato da Arianna Catania e sotto la sua direzione artistica, presenterà negli spazi aperti della città i lavori di autori affermati e di giovani emergenti noti nel panorama artistico internazionale.
Le mostre saranno allestite all´aperto, lungo le strade di Gibellina, attraverso stampe di grande formato, proiezioni e installazioni site-specific, pensate per interagire col tessuto urbano, portando l´immagine contemporanea nelle piazze e negli spazi disegnati da grandi architetti e artisti, tra sculture e opere d´arte.
Durante i tre giorni di apertura (29/30/31 luglio 2016) oltre alle esposizioni, numerosi talk, seminari, workshop e letture portfolio tenuti da curatori, fotografi, photo editor ed esperti del settore.

IL PROGETTO
Il Festival è co-finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù, ed è momento culmine del progetto Obiettivo Creativo: giovani talenti a Gibellina, città della fotografia.
La prima fase del progetto si rivolge a giovani dai 14 ai 35 anni e si basa sullo studio e l´approfondimento degli innumerevoli linguaggi e tecniche della fotografia attraverso laboratori, workshop e seminari, tenuti da giovani e talentuosi fotografi professionisti.





LA CITTA’
Gibellina è uno dei più grandi musei d’arte contemporanea “a cielo aperto” del mondo. Ricostruita dopo il devastante terremoto del 1968, con il contributo creativo di numerosi artisti chiamati da Ludovico Corrao, Sindaco del periodo. Oggi accoglie circa cinquanta opere d’arte disseminate per le strade della città di artisti come Arnaldo Pomodoro, Pietro Consagra, Mimmo Paladino, Carla Accardi, Emilio Isgrò, Fausto Melotti e molti altri.
La nuova città sorge a 15 km dalla vecchia, sopra le cui macerie Alberto Burri ha realizzato il “Grande Cretto”, una delle opere ambientali più grandi e conosciute nel mondo (l’opera copre un’area di 90.000 mq).
Gibellina è una città nata da una catastrofe naturale e umana e dall’energia catartica dell’arte e della cultura. Si svolgerà in questo contesto unico Gibellina PhotoRoad- Festival Internazionale di Fotografia Open Air.


TEMA DELLA I EDIZIONE
Il tema della prima edizione è il disordine.
È attraverso il «disordine», concetto multifacciale che si oppone all’ordine statico, per sua natura imperfetto e impossibile, che si scoprono nuovi significati. «Disordine» è un movimento continuo, non lineare, un flusso ininterrotto, una frattura nel corso della storia. «Disordine» è disarmonia, ma proprio per questo libera espressione: è solo seguendo contraddizioni, cambiamenti e turbamenti, che nascono nuove idee e possibilità, inaspettate e mai considerate prima. «Disordine», dunque, come fonte di ispirazione per l’arte e la fotografia e come fonte di «apertura», per esplorare nuove connessioni. Ed è qui che lo spazio pubblico arriva a supporto della creatività, trasformandosi in un foglio bianco in cui poter disegnare il proprio pensiero, nelle aree urbane che diventano spazi espositivi.

In attesa di conoscere il programma dettagliato del Festival, segnaliamo i primi due workshops in calendario e la Call per una mostra open air


WORKSHOP con Anouk Kruithof
“EXPERIENCE YOUR BOOK – Il libro fotografico come punto di partenza di infinite possibilità”
(29 – 31 luglio 2016)

Il workshop si svolgerà nelle giornate inaugurali del festival, dal 29 al 31 luglio 2016.
Organizzato dalla factory romana D.O.O.R. e tenuto dall’artista olandese Anouk Kruithof, è dedicato all’infinito potenziale del libro fotografico, alla sua costruzione e agli sbocchi del self-publishing.
Ognuno dei partecipanti potrà ridefinire i confini di ciò che un libro rappresenta e imparare a immaginare molteplici opportunità di realizzazione, senza restrizioni esterne e in completa libertà.
Si lavorerà su un gruppo di foto nel loro insieme e sulle interconnessioni che permetteranno loro di diventare un libro: sarà fondamentale l’individuazione di un ponte tra il contenuto delle immagini iniziali e la forma grafica finale.
I dummies realizzati durante il workshop saranno esposti durante il festival.

Il workshop è aperto a studenti di fotografia, a fotografi professionisti, ma anche a chi abbia voglia di sperimentare la realizzazione di un’auto-pubblicazione, dando alle proprie idee o ai propri ricordi una veste editoriale.

Per tutte le info e per le modalità di iscrizione:
info@doitoriginalorrenounce.it o www.gibellinaphotoroad.com


Anouk Kruithof
Anouk Kruithof (1981) è un’artista olandese che vive a New York.
I suoi lavori sono stati esposti nei più famosi musei e fondazioni internazionali, tra questi: Het Stedelijk Museum Amsterdam, He Xiangning Art Museum, The Center for Photography a Woodstock U.S.A., Multimedia Art Museum Mosca, Erarta Museum San Pietroburgo, Culture and Arts Center Daegu Corea, Capitain-Petzel gallery Berlino, ICP New York U.S.A., FOAM Amsterdam, MARCA museum Catanzaro Italia.
Tra i suoi premi: nel 2011 il Photography Jury Grand Prize al Festival di Hyères, nel 2012 l’Infinity Award, (International Center for Photography, New York) e nel 2014 il Charlotte Köhler Prize in Olanda.
I libri d’artista di Anouk Kruitof fanno parte delle collezioni pubbliche delle biblioteche del MOMA, dell’ICP (International Center for Photography), della New York Public Library, del Pier 24 e del Het Stedelijk Museum Amsterdam.
È stata selezionata per residenze d’artista, ha tenuto conferenze presso la TATE Modern di Londra e la Deichtorhallen di Amburgo.
Anouk è autrice di diversi blog e autrice di diverse fiction. Ha fondato la piattaforma editoriale Stresspress.biz, con la quale intende condividere la forte passione per la realizzazione di libri autoriali, articoli sulla fotografia, e recensioni di libri di vari autori e con la quale in futuro pubblicherà i propri libri e quelli di altri artisti.
Ha finora realizzato nove libri.
È anche co-fondatrice, direttrice e membro di giuria dell’Anamorphosis Prize, che con un fondo di 10.000 dollari premia l’autore del miglior libro autoprodotto dell’anno precedente


WORKSHOP con Massimo Mastrorillo
“DIVERGENT VISIONS”
(30 – 31 luglio 2016)

Il workshop si svolgerà nelle giornate inaugurali del festival, dal 30 al 31 luglio 2016.
Tenuto da Massimo Mastrorillo, si pone l’obiettivo di insegnare a guardare in una modalità diversa, che si discosta dalle mode e dalla didascalia del reale. Una visione capace di arrivare in profondità attraverso l’evocazione, l’immaginazione e l’indagine.
L’analisi di vari autori, l’assegnazione di temi, la selezione dei contenuti e lo sviluppo dell’autorialità saranno alla base della costruzione di una vera e propria alternatività dello sguardo.
Verrà privilegiata la concettualizzazione dei lavori rispetto alla forma espressiva, intesa come estetica e tecnica, considerate importanti ma, non fondamentali.
Le immagini prodotte saranno analizzate, “vivisezionate”, per indagare gli istinti di ognuno e acquisire consapevolezza dei diversi piani di lettura e d’interazione della realtà.
I partecipanti impareranno a entrare in intimità con i luoghi, le persone, comprendendo come “l’arte di osservare” possa diventare un atto pieno di gioia e intensità, fino a diventare veicolo emotivo.
Inoltre particolare attenzione sarà dedicata all’editing delle immagini cercando di individuare quali possono essere gli elementi che, in una sequenza fotografica, aiutano a rendere una storia più interessante e comunicativa.

Il workshop è aperto a studenti di fotografia, a fotografi professionisti, ed amatori evoluti.

Per tutte le info e per le modalità di iscrizione:
info@doitoriginalorrenounce.it o www.gibellinaphotoroad.com


Massimo Mastrorillo
Massimo Mastrorillo è nato a Torino e vive a Roma. Si occupa prevalentemente di reportage geografico, sociale e ambientale.
Le sue immagini sono state pubblicate su numerosi giornali e riviste nazionali e internazionali ed esposte in mostre, festival e gallerie tra cui il Noorderlicht festival, Roma Fotografia, il Museum der Europaischen a Berlino, FNAC e Visa Perpignan.
Ha ricevuto diversi premi, tra cui il World Press Photo, il Picture of the Year International, il Best of Photojournalism, il PDN Annual, il Fnac Attenzione Talento Fotografico, l’International Photography Award, l’International Photographer of the Year al 5° Lucie Awards e il Sony World Photography Awards. È stato finalista all’Aftermath Grant 2011. È stato selezionato per il Vevey Images Grant 2015 e ha ricevuto la nomination per il Prix Pictet 2009 e 2015.
È stato Talent Manager dell’agenzia LUZ e fondatore e direttore didattico della LUZ Academy.
Da anni è impegnato nella didattica con esperienza pluriennale presso la Scuola Romana di Fotografia, la Leica Akademie e la D.O.O.R. Akademy, di cui è stato anche fondatore.
È Leica Ambassador Italia. È uno dei membri e fondatori di D.O.O.R., una factory romana che si occupa di fotografia, arti visive e publishing.



CALL PER UNA MOSTRA OPEN AIR
12 aprile- 25 maggio 2016


Nell’ambito della prima edizione di Gibellina PhotoRoad – Festival Internazionale di Fotografia Open Air si dà il via a una Call per una mostra Open Air, attraverso la quale si invitano fotografi, artisti e curatori ad inviare una proposta per un’installazione/mostra site-specific che sarà esposta dal 29 luglio al 31 agosto 2016.
Il progetto espositivo deve affrontare il tema del Festival, il “disordine” e dialogare con l’architettura circostante.
Lo spazio proposto per l’allestimento dell’installazione/mostra è la prima piazza de il “SISTEMA DELLE PIAZZE”, progettato da Franco Purini e Laura Thermes (1982-1990) nel centro di Gibellina Nuova.

ll progetto selezionato sarà quello che avrà l’approccio installativo e curatoriale più interessante, di qualità, con maggiore coerenza stilistica e contenutistica. Le proposte devono essere inviate entro il 25 maggio 2016.
Il Festival offre all´artista vincitore un budget di 1.800€ + volo (da e per l’Europa)+ alloggio per 2 notti.
Durante una delle due giornate del Festival, si svolgerà un talk con la presenza dell’autore e dei membri della giuria.

Decreterà il vincitore della Call, una giuria altamente qualificata: Mirjam Kooiman (Curatore Foam Fotografiemuseum, Amsterdam), Renata Ferri (Photo editor Io Donna), Paola Paleari (Vice Direttore Yet magazine), Niccolò Fano (Materia Gallery, Roma), Arianna Catania (Direttore artistico Gibellina Photoroad- Festival Internazionale di Fotografia Open Air), Enzo Fiammetta (Direttore del Museo della Fondazione Orestiadi).


Per tutte le info, dettagli tecnici, condizioni di partecipazione www.gibellinaphotoroad.com


 

ALTRE NOTIZIE

Il Reparto dei Carabinieri Biodiversità dona una talea dell’Albero Falcone all’istituto comprensivo “Renato Guttuso” di Carini
Il Reparto dei Carabinieri Biodiversità di Reggio Calabria che svolge attività di gestione, tutela e conservazione della Foresta demania...
Leggi tutto
TRAPANI: RAPINA AGGRAVATA E LESIONI PERSONALI. SCATTA IL PROVVEDIMENTO PER UN 24ENNE
I Carabinieri della Stazione di Trapani hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di ...
Leggi tutto
Palermo, a 100 anni dal rinvenimento della Tomba di Tutankhamon: conferenza di BCsicilia
In occasione dei 100 anni dal rinvenimento della Tomba di Tutankhamon BCsicilia, in collaborazione con la Rettoria di San Francesco Saverio, organizza...
Leggi tutto
Termini Imerese, Corso di analisi sensoriale: quarta lezione dedicata al vino
Si terrà venerdì 25 novembre 2022 dalle ore 16,30 alle ore 19,30 la quarta e ultima lezione del Corso di analisi sensoriale dedicata al ...
Leggi tutto
"Acchianata Ecologica", si svolgerà a Palermo il 4 dicembre la grande manifestazione di Confcommercio per l´ambiente e contro il degrado
Si svolgerà domenica 4 dicembre la “Acchianata Ecologica”, la grande manifestazione per l’ambiente organizzata da Confcommercio Palermo, che er...
Leggi tutto
MARSALA (TP): MAMMA CORAGGIO DENUNCIA LE VIOLENZE DEL FIGLIO. ARRESTATO DAI CARABINIERI
Una pensionata di 70 anni, disperata, ha trovato il coraggio, qualche giorno fa, di denunciare le continue violenze subite dal figlio 38enne che, per ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web