Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 23/02/2015 da Gabriele Li Mandri

Il punto sulla Serie A: piove sul bagnato

Il
Quando, negli anni ’50, il Conte Alberto Rognoni soleva iniziare i suoi editoriali sul Guerino con il celebre tormentone “In questo nostro Paese di santi, di poeti e di navigatori” non avrebbe mai immaginato che, più di sessant’anni dopo, si sarebbe ancora assistito a partite di calcio rinviate per pioggia. Ma soprattutto, è lecito credere che quando parlava di “navigatori” non si riferisse ai topi del Ferraris di Genova, gli unici ad aver zampettato sul manto allagato del campo sabato sera, con tanto di pinne e braccioli.

E così è andato a finire l’attesissimo derby della Lanterna: letteralmente, un buco nell’acqua. Son bastati 30 innocui millimetri di pioggia, in una città abituata purtroppo a ben altro, a mandare nel caos gli addetti ai lavori: teloni scomparsi chissà dove e totale noncuranza del terreno di gioco, nonostante le previsioni meteo (per una volta) azzeccatissime. E così, invece di Perotti, di Eto’o, di Eder, a dare spettacolo con le sue giocate è stato l’arbitro: non fosse bastata la delusione per l’annullamento del match, i tifosi sono stati persino costretti ad assistere per mezzora, sotto la pioggia, ai siparietti del signor Rocchi, decisosi al rinvio solo dopo un secondo, futilissimo sopralluogo. Ed eccolo, allora, rientrare impettito in campo, tentare un filtrante verso il quarto uomo, per poi dedicarsi alle “sciabolate morbide”. Il tutto per verificare il rimbalzo della palla che, per la cronaca, non sarebbe rimbalzata neanche se a calciarla fosse stato Mihajlovic, uno che di derby ne ha vissuti parecchi e che aveva un cannone al posto del sinistro.

Perché l’Italia è questa, è il paese della teatralità, dove un arbitro non può rinviare una partita senza prima consultarsi con gli allenatori, i capitani, la Lega, il Presidente del Consiglio, la Befana e Babbo Natale. Che per fare scena deve rientrare in campo e mimare, come un consumato Gassman, che lui ci ha provato, che la colpa non è sua e che magari bisogna anche ringraziarlo per il tempo dedicatoci. E a proposito di teatri, vogliamo parlare un po’ del Ferraris? Lo stadio più vecchio d’Italia (data di nascita: 14 maggio 1911), devastato e ricostruito nell’89 per far fronte alla modernizzazione pre-Mondiali ’90: un totale disastro. 70 centimetri di sabbia posati sopra un piano argilloso più efficace del fondo di una piscina, che manco le “vecchie tecnologie” possono aiutare: una leggenda metropolitana racconta (e non è uno scherzo) che l’ultima volta che ci han provato, i teloni siano stati bucherellati dai famosi roditori. La realtà è un’altra: Genoa e Samp devono più di 2 milioni di arretrati al consorzio che gestisce lo stadio, e che ovviamente i teloni se li tiene per la vendemmia. E dire che, a proposito del Rognoni, sotto quell’ammasso di sabbia e fango dovrebbe giacere, da qualche parte, una medaglia d’oro consegnata dal Guerin Sportivo all’allora portierone del Genoa Giovanni De Prà, e fatta interrare dal Comune di Genova nel 1979 dopo una pomposissima cerimonia: usiamo il condizionale perché è probabile che, dopo il “restauro” dello stadio, si siano intascati pure quella

Perché l’Italia è il paese dell’apparenza che inganna, con i suoi pseudo-ricconi che a parole sono grandissimi e che poi mandano sul lastrico società e uomini perché non hanno una lira nel borsello, dopo aver ovviamente acchiappato tutto l’acchiappabile e stipato chissà dove, come le marmotte. Chiedere al derelitto Parma, oramai sull’orlo del fallimento, ai suoi giocatori, ai magazzinieri, ai raccattapalle che non prendono lo stipendio da mesi: chiedere ai Tanzi di ieri, di oggi e di domani, quanto sia facile rovinare il gioco più amato dagli italiani, e molte loro famiglie, con i loro sporchi intrighi monetari. Potrà sembrare una banale metafora, però è il caso di dirla lo stesso: signori, piove sul bagnato.

Gabriele Li Mandri





Commenti
05/03/2015 - VERISSIMO GABRIELE LA STAMPA IMPORTANTE E TRASCINANTE MA A VOLTE DI PARTE CHE PUO ESALTARE O DISTRUGGERE CHIUNQUE E NON SOLO NELLO SPORT (roberto)
05/03/2015 - VERISSIMO GABRIELE LA STAMPA IMPORTANTE E TRASCINANTE MA A VOLTE DI PARTE CHE PUO ESALTARE O DISTRUGGERE CHIUNQUE E NON SOLO NELLO SPORT (roberto)
03/03/2015 - Le grandi testate dove possono far teatro, lo fan sempre volentieri! (Gabriele)
23/02/2015 - bellissimo e verissimo ma anche le grandi testate giornalistiche meno teatro e piu concretezza ma forse a loro convien cosi (roberto)

 

ALTRE NOTIZIE

Assegnato alla Città di Trapani il premio
Assegnato alla Città di Trapani il premio “Naxoslegge” per l´importante promozione della cultura effettuata i...
Leggi tutto
Santangelo: "Ambulatorio marittimi di Trapani, richiesto intervento del Ministero per trovare soluzione"
Dal 31 marzo scorso il ceto marittimo trapanese si ritrova costretto a recarsi nei locali del SASN di Mazara del Val...
Leggi tutto
Da giovedì a Trapani il masterclass sul vivere sano per gli "over 64" indetto dall´Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI)
A Trapani da giovedì a sabato il masterclass regionale del progetto “Allena il modo di vivere lo Sport” riservato agli “over 64” indetto dall’U...
Leggi tutto
Situazione dei trasporti per i residenti delle isole Egadi sempre più insostenibile. Le dichiarazioni del sindaco Forgione
«La situazione dei trasporti per i residenti delle isole Egadi è sempre più insostenibile e sta ponend...
Leggi tutto
ASSARMATORI rilancia la sua formula per la continuità territoriale
“Muoversi liberamente sull’intero territorio nazionale è un diritto costituzionale fondamentale, e le norme sulla continuità territorial...
Leggi tutto
Salemi, nuovi interventi nel centro storico Messa in sicurezza immobili e riqualificazione
Nuovo intervento di riqualificazione e messa in sicurezza di alcuni immobili comunali nel centro storico di Salemi. Gli operai della ´Societ&agr...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web