Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 30/01/2015 da REDAZIONE REGIONALE

CONSULTA REGIONALE ORDINI DEI CONSULENTI DEL LAVORO - JOBS ACT, CALDERONE: ANTICIPARE I DECRETI SU RIFORMA DEL COLLOCAMENTO

CONSULTA
TUTELE CRESCENTI, SILVESTRI: L’ODIERNA CIRCOLARE INPS SUGLI SGRAVI PER LE ASSUNZIONI NON CONTIENE I CODICI PER RICHIEDERLI E APPLICARLI
QUEST’ANNO IN SICILIA LA SESTA EDIZIONE NAZIONALE DEL FESTIVAL DEL LAVORO

Pergusa (Enna), 30 gennaio 2015 – Il presidente nazionale dei consulenti del lavoro, Marina Calderone, parlando sul Jobs Act oggi a Pergusa (Enna) agli iscritti della Sicilia, ha chiesto al governo nazionale di “non posticipare per ragioni elettorali, ma anzi di anticipare i tempi dei decreti di riforma del collocamento e di quelli attuativi su tutele crescenti e sgravi, perché senza un quadro normativo e procedurale chiaro sarà difficile per qualsiasi imprenditore fare nuove assunzioni”.
In proposito, il vicepresidente nazionale, Vincenzo Silvestri, ha aggiunto che “la circolare emessa oggi dall’Inps sugli sgravi previsti per i nuovi contratti a tutele crescenti contiene solo elementi giuridici e rimanda ad una seconda circolare i codici per richiederli e applicarli. Noi – ha aggiunto Silvestri – siamo convinti che gli sgravi si possano applicare già adesso, senza aspettare il decreto o la circolare con i codici, perché la norma è contenuta nella Legge di stabilità ed è entrata in vigore lo scorso 1 gennaio”.
Silvestri ha anche evidenziato come “alla foga di varare le tutele crescenti per rispondere alla spinta mediatica di scardinare l’articolo 18, non sia corrisposto altrettanto impeto nella parte conseguente e più importante, ossia la definizione e regolamentazione dei contratti di riallocazione: ci risulta che non se ne stia occupando nessuno, né al ministero né all’Inps”.
Situazione siciliana e Festival del lavoro nell’Isola
Marina Calderone, che ha tenuto a battesimo il premio “Giovanni Cumbo” in memoria del fondatore e primo presidente della Consulta regionale siciliana, si è soffermata sulla situazione dell’Isola, che registra il più elevato tasso di disoccupazione d’Italia: “Rispetto alle rigidità e inefficienze del mercato del lavoro italiano, il peggiore d’Europa e al 136° posto su 144 nella graduatoria mondiale, in Sicilia c’è un ulteriore problema di competenze e di efficienza del sistema pubblico che va inquadrato nell’ottica dell’insularità, che può diventare un elemento negativo. Ma, se si guarda al suo ruolo di frontiera d’Europa, la sfida per la Sicilia deve essere anche quella dell’integrazione lavorativa dei migranti. Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro ha deciso di tenere quest’anno a Palermo, dal 25 al 27 giugno, la sesta edizione nazionale del Festival del lavoro, perché parlare in Sicilia di lavoro e di politiche attive del lavoro, di integrazione e di legalità può essere utile nella direzione di superare ciò che oggi è diversificato, frammentato e inefficiente nel sistema pubblico regionale”.
Parificare i collocamenti pubblico e privato
Quanto al Jobs Act, per Calderone “il tema oggi è ridisegnare equilibri e competenze del sistema, complicati anche dalla frammentazione fra Stato, Regioni e spesso anche Province, soggetti che non dialogano efficacemente fra loro. Questo si traduce in occasioni mancate per i giovani e nella difficoltà a riconvertire e ricollocare quanti perdono il lavoro. E’ un problema sistemico che deve trovare presto soluzione nei decreti del Jobs Act. Noi – ha dichiarato il presidente dei consulenti del lavoro - gestiamo un milione di aziende e sette milioni di rapporti di lavoro, pari al 70% della forza occupata in Italia, e siamo agenzie di lavoro private. Nel decreto di riforma del collocamento occorre riconoscere in modo appropriato questo nostro ruolo e parificare i sistemi di collocamento pubblico e privato, perché dalla competizione sicuramente potrà venire una spinta per quello pubblico a superare le proprie inefficienze”.
Sciopero della categoria a marzo
Sullo sciopero di categoria previsto a marzo, Calderone ha spiegato: “Quest’anno parte la riforma che ci impone di predisporre entro il 28 febbraio e di inviare all’Agenzia delle Entrate entro il prossimo 7 marzo le nuove comunicazioni uniche che sostituiscono il Cud. Si tratta di 7 milioni di lavoratori e di circa 3 milioni fra professionisti e lavoratori autonomi. Ma le case di software non ci hanno ancora fornito gli applicativi e non avremo tempo di elaborare i dati. Il sindacato di categoria ha proclamato lo stato di agitazione e avviato le procedure per uno sciopero. Noi chiediamo o la proroga della scadenza al 31 marzo oppure di rivedere le sanzioni”.
Favorire anche il lavoro autonomo
Infine, “dopo i decreti delegati sulle tutele crescenti e sugli ammortizzatori sociali abbiamo davanti quelli sulla riforma dei servizi per l’impiego e sulle nuove forme di lavoro. Non si può basare tutto solo sul lavoro subordinato – ha concluso Marina Calderone - non si deve penalizzare il lavoro autonomo. Occorre favorire anche il lavoro autonomo, l’attività imprenditoriale e l’autoimpresa, e mettere i professionisti nelle migliori condizioni di operare”.
Investimenti per creare nuova occupazione
Per Vincenzo Barbaro, presidente dei consulenti del lavoro di Palermo, “non è solo riducendo le tutele che si crea nuova occupazione, e gli incentivi, che sono ad esaurimento, creano solo effetti distorsivi del mercato. Bisogna soprattutto sostenere economicamente la ripresa con provvedimenti finalizzati proprio a creare nuova occupazione. Mi riferisco alla riduzione della spesa per gli apparati burocratici e alla riforma della pubblica amministrazione: i risparmi possono essere reinvestiti finanziando formazione, ricerca e infrastrutture”.

Ufficio stampa: Michele Guccione

 

ALTRE NOTIZIE

Puliamo il Mondo dai rifiuti, dall’incuria, dall’indifferenza: gli appuntamenti in Sicilia
Tre giorni di volontariato ambientale lungo la penisola per ripulire strade, piazze, parchi urbani, spiagge e spon...
Leggi tutto
Cous Cous Fest, al via la Gara Internazionale con chef di 8 paesi
IN GARA ANCHE UNO CHEF AFGANO, SABATO LA PROCLAMAZIONE DEL VINCITORE FINO A DOMENICA GARE DI CUCINA, INCONTRI E COOKING SHOW Chef di otto paesi in g...
Leggi tutto
Trapani, la Consulta delle Associazioni incontra il Prefetto  
Il Prefetto di Trapani, dott.ssa Filippina Cocuzza, ha ricevuto ieri pomeriggio una rappresentanza della Consulta delle Associazioni del Comune di Tra...
Leggi tutto
AMATO (Confintesa Palermo e Sicilia): Il Governo Nazionale assente su Vertenze fondamentali quali Alitalia, Whirlpool e Almaviva
Mentre da mesi ormai in Italia, su giornali (carta stampata e online) sui telegiornali non si fa altro che discutere sul Green Pass, sul modo di utili...
Leggi tutto
Sabato 25 e Domenica 26 si disputerà il Trofeo Lega Navale Challenger 2021
Anche quest’anno si disputerà il Trofeo Lega Navale Challenger 2021, l’annuale regata di imbarcazioni a vela ...
Leggi tutto
Palermo, un contatto diretto con l’Esercito
Aperto a Palermo il Polo Informativo, Espositivo e Culturale dell’Esercito in Sicilia, un’occasione per avvicinare ancor di più la Forza Armata...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web